Archivi per la categoria ‘Senza categoria’

PostHeaderIcon un vieusseux ai minimi termini cede al rm rufina 1-4

22.01.20 – 19:00

Vieusseux R.M. Rufina 1-4 (1-2)

Rete: Galletti

Arbitro: voto 6 direzione senza sbavature

Vieusseux

Beneduce 6 (70′ Versari 6), Ostuni 5,5 (70′ Fioretti SV), Lazzeroni 5,5, Aresta 6, Righi 5,5 (70′ Matteucci SV), Baroni 5,5, Galletti 6 (70′ Metafonti M. SV), Trimboli 5 , Biancalana 5 /70′ Metafonti R. SV), Suriano 6, Aresta 5,5 all.: Benedetti

Non e’ capitato quasi mai nella storia del Vieusseux che la squadra , in una gara di campionato, avesse solo 11 effettivi a disposizione (in panchina il secondo portiere, Matteucci e Fioretti praticamente inutilizzabili, i fratelli Metafonti da apprezzare per la loro presenza ma 115 anni in due…).

In ogni caso la formazione schierata, sulla carta, appare anche piuttosto ben assortita ed in grado di fare una partita dignitosa se pur senza possibilità di cambi .

Oltretutto di fronte c’e’ una squadra molto ben attrezzata che sta facendo un bel campionato dopo i tre vinti consecutivamente che l’hanno trascinata dalla b2 alla massima serie.

Si parte con il 4 2 3 1 che varierà in corso di gara, prima in un  pragmatico 4 4 2 e poi, nella ripresa, in un 4 3 3 per dare maggiore densità al centrocampo.

L’inizio di gara e’ promettente, il Vieusseux pare proponso a giocare a viso aperto, ma si intuisce ben presto che gli ospiti giocano un calcio compatto, di squadra, volto al recupero della palla ed alla veloce e precisa verticalizzazione sulle punte agili e scattanti.

Già dopo 10′ su una incursione in profondità l’attaccante arriva davanti a Beneduce , ma affretta il pallonetto che finisce alto.

Lo stesso Beneduce e’ bravo a chiudere lo specchio della porta su conclusione laterale da sinistra, poi  tocca al Vieusseux affacciarsi nei pressi dell’area avversaria e conquistare una punizione dal limite. Si occupa dell’esecuzione Galletti che trova un preciso tiro che si insacca imparabilmente alle spalle del portiere, veramente una bella conclusione.

La partita vive una fase di equilibrio, non sembra che gli ospiti forzino piu’ di tanto ed il Vieusseux non soffre eccessivamente se non sulle solite imbucate derivanti sopratutto da disimpegni errati a centrocampo.

Veraso la mezzora tocca alla Rufina conquistare una punizione dal limite per fallo di galletti. La conclusione e’ bassa e debole, ma trova la decisiva deviazione di Righi che spiazza Beneduce ed entra in rete, Purtroppo la sfortuna sui calci piazzati continua, si tratta già della quarta rete subita in questo modo, quasi un record su 13 gare.

Ma non finisce qui; proprio in chiusura di tempo Ostuni parte sulla destra, ma vine abbattuto con una sorta di body check dal n. 7 avversario all’altezza delle panchine con in buon Ale scaraventato fuori dal campo dove rimane dolorante a terra; il DG concede il vantaggio al Vieusseux lanciato verso l’area avversaria, ma la palla viene persa e la Rufina innesca un veloce capovolgimento di fronte proprio sulla fascia desstra  rinasta sguarnita , l’avversario arriva sul fondo e rimette al centro dove Lazzeroni arriva con veemenza, ma infila clamorosamente la propria porta, praticamente becchi e bastonati…

Da notare nel p.t. anche un paio di colpi di testa finiti alti della Rufina su altrettanti corner ed una bella combinazione tra i fratelli Aresta che portano Renato a tirare da ottima posizione all’interno dell’area, ma il portiere ‘ bravo ad intercettare il diagonale.

Molto scoramento nello spogliatoio, ma si torna in campo con il 4 3 3 per provare a rimettere in parità la gara.

il Vieusseux parte bene e nel primo quarto d’ora pare prendere in mano la gara con un assetto piu’ equilibrato. Galletti di incunea alla sua maniera sulla destra e scarica un tiro che spacca la traversa….., poco dopo altra bella azione sulla destra con conclusione alta di lazzeroni. Il pareggio sembra possibile, ma le ripartenze della Rufina sono letali , e su una di queste il pallone viaggia da destra a sinostra e poi ne mezzo dove l’attaccante e’ rapido a mettere dentro per il 3-1 che gela il Vieusseux. il 4° gol arriva a dieci dal termine e , a questo punto Benedetti da’ spazio anche a chi ha sacrificato la serata per dare una mano venendo in panchina sapendo praticamente di avere quasi zero possibilità di essere utilizzato, un grazie  a loro.

Non ci sono da fare ulteriori commenti, certo si poteva fare meglio, certo ci sono state prestazioni al di sotto della possibilità di alcuni giocatori, c’e’ stata una buona dose di sfortuna, alcuni decisivi particolari non sono stati curati al meglio, ma non si puo’ e non si deve arrivare al campo con cosi’ pochi effettivi sopratutto in un campionato cosi’ impegnativo come il nostro.

Giovedì ritrovo al romagnoli per allenamento , che sara’ sicuramente preceduto da una bella chiacchierata per guardarsi negli occhi e prendersi un impegno comune per non rischiare di trovarsi nella stessa situazione dellos corso campionato.

A.D.VIEUSSEUX CALCIO



PostHeaderIcon convocazione

17.01.20 – 18:30

Convocazione gara Vs Audax Rufina di Martedì 21

Ritrovo: ore 20,30 campo Romagnoli

Lista convocati:

1.beneduce ciro

2,versari vieri

3.baroni leonardo

4.fioretti lorenzo

5.lazzeroni tommaso

6.matteucci stefano

7.piccini claudio

8.righi marco

9.aresta renato

10.metafonti maurizio

11.suriano federico

12.trimboli domenico

13.aresta riccardo

14.biancalana jonathan

15.galletti giovanni

16.liperoti gautano

17.ostuni alessandro

18.fedi gacomo

A.D.VIEUSSEUX CALCIO


PostHeaderIcon san quirico-vieusseux 4-2 sconfitta senza attenuanti

15.01.20 – 12:30

San Quirico – Vieusseux 4-2 (2-0)

Reti: Suriano 54′, Quattrocchi 66′

Arbitro: Sig. Sgaragli 5,5 dirige una gara dai ritmi molto elevati senza commettere particolari errori temendola bene in pugno. Non convince, pero’, la concessione del penalty che di fatto chiude la gara con un doppio vantaggio dato fuori area ed un successivo dubbio fallo in area. Ovviamente la nostra e’ una valutazione di “parte”…

Vieusseux

Beneduce 6 (65′ Versari 6+), Piccini 5,5 (46′ Ostuni 6), Lazzeroni 5,5, Aresta 5,5, Baroni 5,5 (65′Portomeo 6), Trimboli 5,5 (65′ Giorgetti  6), Galletti 5,5 (70′ Fedi SV), Marsicola 5,5, Liperoti 5,5 (65′ Biancalana 6), Quattrocchi 6, Suriano 6 (60′ Aresta 6); a disp: Matteucci; all.: Benedetti

Nota sulle valutazioni:

Ai subentrati nel s.t. e’ stato attribuito mezzo voto in piu’per aver tenuto in vita  sino alla fine una gara che poteva anche ritenersi chiusa sull’1-4 mettendo pressione agli avversari.

Dopo la bella vittoria nello scorso turno di campionato, maturata nel s.t., alle due strade va in campo la stessa formazione schierata con il modulo vincente (4 2 3 1).

Gli avversari hanno una ottima classifica e dispongono di validi elementi, tra cui alcuni ragazzi di colore veramente forti.

Neanche il tempo di prendere posizione in campo che il San Quirico passa in vantaggio con un bel tiro ad incrociare da sinistra che, leggermente deviato da Beneduce, sbatte nel palo ed entra in porta, di fatto indirizzando la gara e facendo saltare eventuali piani di  impostare in seguito una partita piu’ prudente per la immediata necessità di rimontare.

Il San quirico appare piu’ pronto, piu’ reattivo, mentre il Vieusseux non trova le misure , si allunga con i tre giocatori dietro la punta Liperoti che non accorciano sul centrocampo e non aiutano i due centrali Aresta e Marsicola, costretti ad un improbo compito di marcatura e rincorsa degli avversari, costantemente in superiorità numerica. Le azioni ospiti latitano, anche i rari calci piazzati vengono banalmente sprecati, mentre le ripartenze del san Quirico sono letali e tagliano a fette la retroguardia avversaria poco proptetta e anche piu’ lenta dei veloci avversari. Beneduce e’ miracoloso un due occasioni consecutive a tenere a galla il Vieusseux, ma niente puo’, sul finire del tempo, quando una rapida ripartenza , a seguito di un pallone perso da Quattrocchi a centrocampo, permette all’attaccante di involarsi verso la orta e realizzare con un perfetto scavetto.

Nel s.t. si  corre ai ripari modificando l’assetto in un 4 3 3, nel quale Quattrocchi scala sulla linea dei centrocampisti e la mossa pare riequilibrare un po’ la situazione, tanto che dopo pochi minuti il Vieusseux sfiora il gol che avrebbe riaperto la gara, con Marsicola che colpisce al volo, ma il portiere e’ molto bravo a deviare in angolo.

Il Vieusseux guadagna qualche metro, ma viene ancora trafitto da una veloce azione che porta il cross a centro area per la deviazione vincente, tutto molto bello sinceramente.

Inizia la girandola dei cambi, saranno ben 7 alla fine per il Vieusseux e 5 per il San Quirico, ma la gara rimane viva e questo va a merito della squadra che , nomostante il pesante passivo non molla e continua a giocare con impegno, tanto che accorcia le distanze con un bel pallonetto di suriano su apertura di Liperoti. La speranza di imonta, manndo ancora mezzora al termine, viene pero’ smorzata poco dopo, allorche’ il DG assegna un dubbio rigore ai padroni di casa per un reiterato fallo sull’attaccante che inizia e prosegue ben fuori area per due volte , per poi concretizzarsi, a giusidio del DG, in area. Le proteste sono vibranti si9a per l’interpretazione data sul doppio vantaggio, sia per il fallo in area a detta dei giocatori del Vieusseux non palese.

Si va sul 4-1; gara finita? non ancora in quanto a 15′ dal termine Quattrocchi su punizione di Aresta devia in rete riaprendo la fiammella di una piccola speranza di rimonta, che viene cercata dai giocatori ospiti sino al termine, ma senza successo.

Alla fine rimane l’impressione di una sconfitta meritata contro una squadra apparsa piu’ preparata sia sul piano tecnico che su quello atletico almeno per buona parte di gara, con qualche apprensione nel finale.

Quindi poco da recriminare, ma piuttosto da valutare certe situazioni che rendono assai difficile giocare con un modulo di partenza che prevede certi movimenti che ieri sera non sono stati fatti come dovevano.

Niente di grave, la classifica, per quello che e’ l’attuale obiettivo del Vieusseux non e’ cambiata di molto; giovedì ritrovo al campo per preparare il prossimo impegno di campionato con l’Audax Remo Masi di Rufina.

A.D.VIEUSSEUX CALCIO

PostHeaderIcon convocazione

10.01.20 – 16,30

Convocazione gara Vs San Quirico del 14 gennaio

Ritrovo: ore 20,15 campo Due Strade

Lista convocati:

1.beneduce ciro

2.versari vieri

3.baroni leonardo

4.lazzeroni tommaso

5.matteucci stefano

6.piccini claudio

7.portomeo daniele

8.trimboli domenico

9.aresta renato

10.carisio andrea

11.fedi giacomo

12.marsicola lapo

13.giorgetti duccio

14.ostuni alessandro

15.suriano federico

16.aresta riccardo

17.biancalana honathan

18.liperoti gaetano

19.quattrocchi simone

20.galletti giovanni


VS

PostHeaderIcon anche il 2020 inizia sotto il segno del bomber: vittoria per 1-0 sul greve

08.01.20 – 12:00

Vieusseux – Greve 1-0 (0-0)

Rete: Liperoti al 61′

Arbitro: Sig. Gori voto 7 ottima direzione di gara che fila via liscia senza contestazioni di alcun tipo.

Vieussseux

Beneduce 7, baroni 5,5, Piccini 6 (58′ Suriano 6,5), Aresta 7, Righi 6,5, Trimboli 6,5, Lazzeroni 6, Marsicola 6, Liperoti 7+, Quattrocchi 6, Biancalana 6 (55′ Galletti 6); a disp.: Metafonti M., Metafonti R.; arasta Ric., Portomeo, Versari, Alocci; all.: Benedetti

Prima gara dopo la sosta natalizia, si tratta di un potenziale scontro diretto anche se siamo ancora lontani dalla fine del girone di andata. Le scelte del Mister ricadono sugli elementi che si sono maggiormente allenati in questo periodo, anche se alcuni di loro vanno a ricoprire ruoli diversi da quelli usuali, mentre in panchina vanno buoni elementi , ma non al meglio della condizione.

Non cambia il modulo di partenza, che, teoricamente e’ un 4-2-3-1 con Trimboli che affianca Righi al centro della difesa, Baroni spostato a destra con il conseguente avanzamento di Lazzeroni  sull’esterno alto.

La gara inizia con le due squadre che si devono adattare al campo, leggermente ghiacciato, e che si studiano a vicenda; dopo una dcina di minuti il tema diventa di facile lettura, con il Vieusseux che prova a fare la gara, ha un certo predominio territoriale, mentre il Greve si affida ai lanci dalle retrovie verso i veloci attaccanti cercando le ripartenze. Nonostante un possesso palla piuttosto insistente il Vieusseux tende ad allungarssi con i tre giocatori dietro Liperti che cercano troppo la profondità, spesso sovrapponendosi alla punta e non offrono ai centrocampisti o ai portatori di palla punti di appoggio per cercare gli inserimenti con passaggi filtranti o manovre corali; si insiste quindi con ovvi lanci senza esito sia per lo stato del terreno che allunga le traiettorie, sia per la buona guardia delle retrovie degli ospiti. Praticamente la squadra gioca con un 4 2 4 che non produce pericoli e presta il fianco alle ripartenze avversarie. Le occasioni, in questa fase, latitano e possono essere riassunte in una per parte: prima una deviazione su corner di Liperoti, respinta dal difensore sulla linea da una parte ed un’occasionissima per il Greve sventata da un ottimo intervento in uscita di Beneduce con la ribattuta messa poi fuori dall’attaccante.

Qualche miglioramento nell’assetto di gioco nel finale di tempo, con lo spostamento di quattrocchi dietro Liperoti e l’inversione degli esterni alti.

Il secondo tempo riparte, dopo le correzioni tattiche impartite nell’intervallo, ed il Vieusseux appare  subito piu’ logico in campo, piu’ corto tra i reparti e la manovra migliora sensibilmente. Il possesso palla , ora, e’ quasi costantemente del Vieusseux ed arriva il momento dei cambi; il primo vede galletti prendere il posto di Biancalana, il secondo rguarda Suriano che sostituisce Piccini con Lazzeroni riportato nella piu’ congeniale, per lui, posizione di esterno basso. Si tratta di cambi esclusivamente tattici e non per demerito dei raagazzi sostituiti che hanno fatto, comunque una buona prestazione.

La squadra ritrova ora due esterni alti di ruolo maggiormente tecnici ed il gioco migliora ulteriormente.

Le occasioni iniziano ad aarrivare e, come al solito, vengono fallite facendo presagire sinistri presagi. La prima capita sui piedi di quattrocchi che, liberato in area sulla destra, vede il suo tiro a botta sicura ribattuto dal portiere con la palla che arriva all’accorrente Lazzeroni, tutto solo, che spara altissimo; poco dopo altra bella azione  con Aresta che si libera sul limite e piazza un destro chirurgico che colpisce il palo a portiere battuto. Il Vieusseux opra gioca sciolto, ma rischia su una sporadica ripartenza del Greve che prova la conclusione da fuori sfiorando la traversa.

Si arriva così nell’ultimo quarto di gara ed arriova anche il meritato vantaggio del Vieusseux a coronamento di una bellissima azione, finalizzata da un perfetto filtrante di Suriano per Quattrocchi che fila sulla destra e mette al centro per Liperoti, il quale, a centro area, non perdona con un bel destro al volo che gonfia la rete lato spogliatoi.

Il finale vede il Greve provare senza troppa  convinzione a rimettere in parità la gara, ma non arriva mai alla conclusione ed , anzi, rischia moltissimo i un paio di contropiedi non sfruttati a dovere dal Vieusseux.

Al triplice fischio dell’ottimo DG Gori soddisfazione tra le fila dei giocatori di casa per tre punti pesantissimi che rimettono a posto una classifica  che non era scintillante.

Da migliorare ancora la concretezza in fase conclusiva e la continuità di gioco nel corso della gara che vede spesso due fasi ben distinte con un Vieusseux  capace di momenti di ottimo calcio, intervallati da pause e momenti di poca concentrazione tattica che per fortuna trovano le opportune correzioni in corsa.

Giovedì allenamento al romagnoli, la prossima gara vs il forte San Quirico alle Due Strade, martedì 14.

A.D.VIEUSSEUX CALCIO

PostHeaderIcon prima convocazione del 2020

04.01.20 – 15:50

Convocazione gara Vs/ Greve del 07.01.20

Ritrovo: ore 20,30 campo Romagnoli

Lista convocati:

1.beneduce ciro

2.versari vieri

3.baroni leonardo

4.lazzeroni tommaso

5.piccini claudio

6.portomeo daniele

7.righi marco

8.aresta renato

9.gabbrielli simone

10.galletti giovanni

11.marsicola lapo

12.suriano federico

13.trimboli domenico

14.metafonti maurizio

15.aresta riccardo

16.biancalana jonathan

17.liperoti gaetano

18.quattrocchi simone

A.D.VIEUSSEUX CALCIO

PostHeaderIcon programma

30.12.2019 – 10:30

Programma

Lunedì 30.12 allenamento ore 21,00 Romagnoli

Giovedì 02.01 allenamento ore 21,00 Romagnoli

Martedì 07.01 gara Vs/ Greve ore 21,30 Romagnoli

Giovedì 09.01 allenamento ore 21,00 Romagnoli

Matedì 14.01 gara Vs/ San Quirico ore 21,15 Due Strade

Giovedì 16.01 allenamento ore 21,00 Romagnoli

A-D-VIEUSSEUX CALCIO

CONFERMATI GLI SPONSOR PER LA STAGIONE 19/20

SPONSOR TECNICO

PostHeaderIcon giovedi’ 19 allenamento natalizio.

Giovedì 19 al romagnoli allenamento Natalizio


PostHeaderIcon san frediano – vieusseux 2-1 dal paradiso all’inferno.

17.12.19 – 17:00

San Frediano – Vieusseux  2-1  (0-0)

Rete: Quattrocchi al 42′

Vieusseux

Beneduce, Piccini, Lazzeroni, Trimboli (62′ Carisio), Righi, Baroni, Galletti (75′ Portomeo), Marsicola, Liperoti (62′ Giorgetti), Quattrocchi, Aresta; a disp.: Versari, Metafonti, Matteucci, Suriano; all.: Benedetti

Arbitro: voto 5 indeciso in troppe circostanze,  due decisioni dubbie entrambe a sfavore del Vieusseux.

Nel solco delle precedenti gare, il Vieusseux si ripresenta con lo stesso modulo (4 2 3 1) con le varianti di Trimboli l posto dell’assente Aresta Renato e di Aresta Riccardo al posto di Suriano, influenzato.

Il primo tempo giocato dal Vieusseux, sotto tutti gli aspetti, e’ di quelli da incorniciare. La squadra aggredisce da subito gli avversari, li pressa alti impedendo loro ogni uscita pulita con la palla, ripiega coralmente a chiudere gli spazi con opportuni raddoppi e, riconquistata palla , riparte sempre con azioni veloci variano spesso il tema di attacco, ora con repentini cambi di gioco, ora con triangolazioni e sponde, ora con penetrazioni personali che mettono in grave difficoltà la capolista, che in tutto il primo tempo non arriverà mai ad impensierire Beneduce.

Dall’altra parte, invece le conclusioni arrivano numerose, ma come al solito, non sono mai letali. Ci prova prima Quattrocchi che manda alto, poi tocca  a galletti e Aresta provare il tiro ma senza fortuna; si arriva infine alle due clamorose occasioni che potevano indirizzare la gara a favore degli ospiti: prima e’ galletti, il quale lanciato in profondità brucia gli avversari involandosi verso la porta, arriva in area e piazza un rasoterra che il portiere devia miracolosamente di piede; passano pochi minuti e lo stesso Galletti sfugge al diretto controllore sulla sinistra e mette un assiste che chiede solo di essere spinto in gol a pochi centimetri dalla linea di porta, Liperoti ci arriva ma colpisce di testa in modo strano tanto che la palla gli sbatte addosso e viene respinta prima che varchi l linea  di porta, il CL e’ deciso e non assegna la rete.

Difficile capire come non sia stato possibile segnare  dopo aver creato azioni su azioni e costruito tali occasioni da gol, come si dice e’ mancata la classica ciliegina sulla torta . Inutile dire che in questi casi, poi, il calcio ti presenta il conto, spesso salato da pagare, ma e’ stato sicuramente il miglior primo tempo da anni ed anni a questa parte.

Nonostante tutto il Vieusseux il gol lo trova, proprio all’inizio della ripresa, quando galletti conclude un po’ defilato da sinistra, il portiere compie un altro bell’intervento, ma niente puo’ sulla successiva ribattuta di Quattrocchi, al primo gol dopo il suo ritorno al Vieusseux.

Il Vieusseux non abbassa la guardia ancora per qualche minuto, tanto che Trimboli impegna ancora il portiere avversario che devia in corner una bella punizione rasoterra dalla distanza, siamo intorno al 10′ e già si manifestano alcuni scricchiolii  nella tenuta del Vieusseux che inizia ad allungarsi  mentre il San Frediano aumenta la pressione non accettando la sconfitta. I padroni di casa si procurano, a loro volta, una clamorosa occasione con garden che spara alto da pochi metri, ma ormai il Vieusseux fa fatica ad uscire e sopratutto a ripartire coralmente.

Bendetti decide di sostituire Liperoti con Giorgetti, spostando Aresta nel ruolo di prima punta , schierando così u attacco molto rapido nella speranza di sfruttare qualche accelerazione negli spazi lasciati dal San Frediano, proteso in avnti. Purtroppo nelo stesso momento Trimboli, forse affaticato, chiede il cambio e subentra Carisio, giocatore con caratteristiche diverse. Neppure il tempo di assestarsi che il san Frediano conquista una punizione dal limite , la cui battuta viene deviata proprio dallo stesso carisio e si infila beffando Beneduce. Ora il san frediano e’ in piena fiducia e, proprio mentre Quattrocchi viene chiamato dalla panchina per arretrare per andare a comporre un centrocampo a tre, arriva un altra punizione per il San Frediano; questa volta la battuta trova pronto un attaccante alla deviazione che mette la palla in rete, che viene convalidata, nonostante le vibranti proteste per un presunto fuori gioco. Il san Frediano potrebbe segnare ancora con un tiro che colpisce la parte superiore della traversa e poi resiste al generoso, ma infruttuoso tentativo di recupero da parte del Vieusseux, che incassa tanti complimenti, ma torna a casa a mani vuote nonostante una bellissima prestazione almeno per 50 minuti.

Alla fine sono diverse le domande e gli spunti di riflessione forniti da questa partita, si va dai gol sbagliati che sono una costante dall’inizio del campionato, ai gol presi quasi tutti su calcio da fermo (rigori, punizioni o angoli che siano), alla sfortunata tempistica negli episodi decisivi, alla valutazione sull’opportunità delle sostituzioni (forzate o meno). ognuno puo’ dire la sua, purtroppo non ci sarà mai la controprova, quello che resta e’ il verdetto del campo che, come sempre, regna sovrano al di la’ delle opinioni.

Pur nell’amarezza della sconfitta deve comunque restare negli occhi di tutti la conferma di una identità di gioco che la squadra sta assumendo con il passare delle partite, con una netta inversione rispetto allo scorso anno, quando la squadra, per esigenze di classifica e…non solo, doveva badare prima di tutto a non prendere gol; ora appare coraggiosa e propositiva sin dai primi minuti ed e’ sempre alla ricerca di soluzioni di gioco che coinvolgano piu giocatori possibile. Sino ad ora si e’ raccolto molto meno di quanto seminato, ma ci sono ancora ampi margini di miglioramento, che con adeguata applicazione ed allenamento, oltre che una maggiore cattiveria sotto porta, porteranno sicuramente a raggiungere i risultati sperati.

Come si puo’ vedere non sono state attribuite le valutazioni personali in quanto il primo tempo e’ da 7 ampio collettivamente parlando, mentre nel secondo tempo si fatica  a raggiungere la sufficienza; quindi facendo una media la valutazione per tutti si puo’ attestare sul 6,5.

Ed ora si va alla pausa per le festività natalizie; domani cena all’Osteria del Milione (ore 21,00), poi ci sono tre allenamenti in programma il 27 il 30 ed il 2 per mantenere e, se possibile, migliorare la condizione atletica dell ‘intera rosa. Cerchiamo quindi di essere presenti, tanto piu’ che il 7 si riparte con la gara interna contro il Greve, formazione temibile di questo inizio di campionato.


PostHeaderIcon CENA DEGLI AUGURI MERCOLEDI’ 18 ALL’OSTERIA DEL MILIONE

MERCOLEDI’ 18 ORE 21,00

CENA DI NATALE VIEUSSEUX

OSTERIA DEL MILIONE

Via di Giogoli

Saletta riservata