Archivio di dicembre 2019

PostHeaderIcon programma

30.12.2019 – 10:30

Programma

Lunedì 30.12 allenamento ore 21,00 Romagnoli

Giovedì 02.01 allenamento ore 21,00 Romagnoli

Martedì 07.01 gara Vs/ Greve ore 21,30 Romagnoli

Giovedì 09.01 allenamento ore 21,00 Romagnoli

Matedì 14.01 gara Vs/ San Quirico ore 21,15 Due Strade

Giovedì 16.01 allenamento ore 21,00 Romagnoli

A-D-VIEUSSEUX CALCIO

CONFERMATI GLI SPONSOR PER LA STAGIONE 19/20

SPONSOR TECNICO

PostHeaderIcon giovedi’ 19 allenamento natalizio.

Giovedì 19 al romagnoli allenamento Natalizio


PostHeaderIcon san frediano – vieusseux 2-1 dal paradiso all’inferno.

17.12.19 – 17:00

San Frediano – Vieusseux  2-1  (0-0)

Rete: Quattrocchi al 42′

Vieusseux

Beneduce, Piccini, Lazzeroni, Trimboli (62′ Carisio), Righi, Baroni, Galletti (75′ Portomeo), Marsicola, Liperoti (62′ Giorgetti), Quattrocchi, Aresta; a disp.: Versari, Metafonti, Matteucci, Suriano; all.: Benedetti

Arbitro: voto 5 indeciso in troppe circostanze,  due decisioni dubbie entrambe a sfavore del Vieusseux.

Nel solco delle precedenti gare, il Vieusseux si ripresenta con lo stesso modulo (4 2 3 1) con le varianti di Trimboli l posto dell’assente Aresta Renato e di Aresta Riccardo al posto di Suriano, influenzato.

Il primo tempo giocato dal Vieusseux, sotto tutti gli aspetti, e’ di quelli da incorniciare. La squadra aggredisce da subito gli avversari, li pressa alti impedendo loro ogni uscita pulita con la palla, ripiega coralmente a chiudere gli spazi con opportuni raddoppi e, riconquistata palla , riparte sempre con azioni veloci variano spesso il tema di attacco, ora con repentini cambi di gioco, ora con triangolazioni e sponde, ora con penetrazioni personali che mettono in grave difficoltà la capolista, che in tutto il primo tempo non arriverà mai ad impensierire Beneduce.

Dall’altra parte, invece le conclusioni arrivano numerose, ma come al solito, non sono mai letali. Ci prova prima Quattrocchi che manda alto, poi tocca  a galletti e Aresta provare il tiro ma senza fortuna; si arriva infine alle due clamorose occasioni che potevano indirizzare la gara a favore degli ospiti: prima e’ galletti, il quale lanciato in profondità brucia gli avversari involandosi verso la porta, arriva in area e piazza un rasoterra che il portiere devia miracolosamente di piede; passano pochi minuti e lo stesso Galletti sfugge al diretto controllore sulla sinistra e mette un assiste che chiede solo di essere spinto in gol a pochi centimetri dalla linea di porta, Liperoti ci arriva ma colpisce di testa in modo strano tanto che la palla gli sbatte addosso e viene respinta prima che varchi l linea  di porta, il CL e’ deciso e non assegna la rete.

Difficile capire come non sia stato possibile segnare  dopo aver creato azioni su azioni e costruito tali occasioni da gol, come si dice e’ mancata la classica ciliegina sulla torta . Inutile dire che in questi casi, poi, il calcio ti presenta il conto, spesso salato da pagare, ma e’ stato sicuramente il miglior primo tempo da anni ed anni a questa parte.

Nonostante tutto il Vieusseux il gol lo trova, proprio all’inizio della ripresa, quando galletti conclude un po’ defilato da sinistra, il portiere compie un altro bell’intervento, ma niente puo’ sulla successiva ribattuta di Quattrocchi, al primo gol dopo il suo ritorno al Vieusseux.

Il Vieusseux non abbassa la guardia ancora per qualche minuto, tanto che Trimboli impegna ancora il portiere avversario che devia in corner una bella punizione rasoterra dalla distanza, siamo intorno al 10′ e già si manifestano alcuni scricchiolii  nella tenuta del Vieusseux che inizia ad allungarsi  mentre il San Frediano aumenta la pressione non accettando la sconfitta. I padroni di casa si procurano, a loro volta, una clamorosa occasione con garden che spara alto da pochi metri, ma ormai il Vieusseux fa fatica ad uscire e sopratutto a ripartire coralmente.

Bendetti decide di sostituire Liperoti con Giorgetti, spostando Aresta nel ruolo di prima punta , schierando così u attacco molto rapido nella speranza di sfruttare qualche accelerazione negli spazi lasciati dal San Frediano, proteso in avnti. Purtroppo nelo stesso momento Trimboli, forse affaticato, chiede il cambio e subentra Carisio, giocatore con caratteristiche diverse. Neppure il tempo di assestarsi che il san Frediano conquista una punizione dal limite , la cui battuta viene deviata proprio dallo stesso carisio e si infila beffando Beneduce. Ora il san frediano e’ in piena fiducia e, proprio mentre Quattrocchi viene chiamato dalla panchina per arretrare per andare a comporre un centrocampo a tre, arriva un altra punizione per il San Frediano; questa volta la battuta trova pronto un attaccante alla deviazione che mette la palla in rete, che viene convalidata, nonostante le vibranti proteste per un presunto fuori gioco. Il san Frediano potrebbe segnare ancora con un tiro che colpisce la parte superiore della traversa e poi resiste al generoso, ma infruttuoso tentativo di recupero da parte del Vieusseux, che incassa tanti complimenti, ma torna a casa a mani vuote nonostante una bellissima prestazione almeno per 50 minuti.

Alla fine sono diverse le domande e gli spunti di riflessione forniti da questa partita, si va dai gol sbagliati che sono una costante dall’inizio del campionato, ai gol presi quasi tutti su calcio da fermo (rigori, punizioni o angoli che siano), alla sfortunata tempistica negli episodi decisivi, alla valutazione sull’opportunità delle sostituzioni (forzate o meno). ognuno puo’ dire la sua, purtroppo non ci sarà mai la controprova, quello che resta e’ il verdetto del campo che, come sempre, regna sovrano al di la’ delle opinioni.

Pur nell’amarezza della sconfitta deve comunque restare negli occhi di tutti la conferma di una identità di gioco che la squadra sta assumendo con il passare delle partite, con una netta inversione rispetto allo scorso anno, quando la squadra, per esigenze di classifica e…non solo, doveva badare prima di tutto a non prendere gol; ora appare coraggiosa e propositiva sin dai primi minuti ed e’ sempre alla ricerca di soluzioni di gioco che coinvolgano piu giocatori possibile. Sino ad ora si e’ raccolto molto meno di quanto seminato, ma ci sono ancora ampi margini di miglioramento, che con adeguata applicazione ed allenamento, oltre che una maggiore cattiveria sotto porta, porteranno sicuramente a raggiungere i risultati sperati.

Come si puo’ vedere non sono state attribuite le valutazioni personali in quanto il primo tempo e’ da 7 ampio collettivamente parlando, mentre nel secondo tempo si fatica  a raggiungere la sufficienza; quindi facendo una media la valutazione per tutti si puo’ attestare sul 6,5.

Ed ora si va alla pausa per le festività natalizie; domani cena all’Osteria del Milione (ore 21,00), poi ci sono tre allenamenti in programma il 27 il 30 ed il 2 per mantenere e, se possibile, migliorare la condizione atletica dell ‘intera rosa. Cerchiamo quindi di essere presenti, tanto piu’ che il 7 si riparte con la gara interna contro il Greve, formazione temibile di questo inizio di campionato.


PostHeaderIcon CENA DEGLI AUGURI MERCOLEDI’ 18 ALL’OSTERIA DEL MILIONE

MERCOLEDI’ 18 ORE 21,00

CENA DI NATALE VIEUSSEUX

OSTERIA DEL MILIONE

Via di Giogoli

Saletta riservata


PostHeaderIcon convocazione

13.12.19 – 14:00

11a giornata campionato A1

Convocazione gara vs/ San Frediano

Ritrovo: ore 20,00 campo Due Strade

Lista convocati:

1.beneduce ciro

2.versari vieri

3.baroni leonardo

4.lazzeroni tommaso

5.matteucci stefano

6.piccini claudio

7.portomeo daniele

8.righi marco

9.aresta renato

10.carisio andrea

11.gabbielli simone

12.giorgetti duccio

13.suriano federico

14.trimboli domenico

15.aresta riccardo

16.quattrocchi simone

17.galletti giovanni

18.liperoti gaetano

19.metafonti maurizio

a.d.Vieusseux Calcio


PostHeaderIcon bagno a ripoli-vieusseux 1-1 all’ultimo respiro, ma la vittoria era meritata .

10.12.19 – 10:00

Bagno a Ripoli – Vieusseux 1-1 (1-0)

Rete: Galletti al 95′

Arbitro: Sig. Meacci voto 5,5. Complessivamente ha diretto  abbastanza bene, ma ha lasciato un po’ troppo correre su alcuni falli e, sopratutto ha concesso il gol al bagno a Ripoli, fidandosi troppo del C.L. quando la palla molto probabilmente non era entrata.

Vieusseux

Beneduce 6, Piccini 6 (68′ Carisio 6), Lazzeroni 7, Aresta  Renato 7, Righi 6,5, Baroni 6 (70′ Biancalama 6), Galletti 6,5, Marsicola 7 (Gabbrielli 78′), Liperoti 6,5, Quattrocchi 6,5, Suriano 6 (65′ Giorgetti 6); a disp.: Versari, Metafonti, Portomeo; all.: Benedetti

Dopo la brillante vittoria contro il Querceto, il Vieusseux era atteso da una trasferta molto insidiosa sul campo di un’altra squadra attualmente di alta classifica, ovvero il Bagno a Ripoli.

Rispetto alla gara precedente, pur mantenendo lo stesso assetto tattico, ci sono i rietri di Piccini e, alla sua prima da titolare, di Quattrocchi. Assenti Trimboli  , Ostuni  infortunati e Aresta Riccardo, squalificato, senza contare i vari Gadducci, Dafichi, Pasquale, Fioretti, Fedi, Antonini, da tempo non disponibili.

La partenza dei padroni di casa , come prevedibile, e’ rapida, i centrocampisti sono molto mobili e cercano di imbeccare le punte, altrettanto veloci negli inserimenti. Con il passare dei minuti la gara si riequilibra ed il Vieusseux prende le misure agli avversari che, comunque, non si erano mai resi veramente pericolosi se non con velleitarie conclusioni finite lontano dalla porta di Beneduce. Il Vierusseux cerca la manovra e  arriva con una certa frequenza nella tre quarti avversaria per poi sbagliare la scelta decisiva per far male agli avversari; Galletti si incunea dalla sinistra, ma mette a lato di punta, poi alcune mischie senza esito. Al 25′ l’episodio che fara’ arrabbiare il Vieusseux: solito lancio sul quale Renato Aresta tocca di testa all’indietro, la palla  scivola alle spalle della linea difensiva con il veloce avanti di casa che si  proietta verso Beneduce, il quale esce costringendo l’avversario a defilarsi; lo stesso pero’ riesce a rimettere al centro per un compagno che conclude a rete, Beneduce pare recuperare e respinge la palla proprio sulla linea, l’impressione e’ che la sfera non  l’abbia superata del tutto, ma il C.L. , se pur coperto dal corpo del portiere, segnala al DG il gol che viene convalidato, nonostante le proteste degli ospiti.

Se l’altra partita sono apparsi gli auricolari per la terna, in questa occasione ci sarebbe voluto “l’occhio di falco”, ma tante’, il Bagno a Ripoli si trova in vantaggio.

Il Vieusseux non si scompone piu’ di tanto e continua a giocare con una certa tranquillità senza esporsi troppo alle potenziali e pericolose ripartenze avversarie. Galletti manda alta una punizione da favorevole posizione, poi pennella un bel cross per la testa di Liperoti, che viene anticipato dal compagno Lazzeroni che gli nega una conclusione da posizione decisamente buona. (ovviamente il bomber impreca…).

Si va così al riposo con le stessa sensazione di un Vieusseux in crescita ed al rientro in campo ci sarà praticamente una squadra sola. Sin dal primo minuto le occasioni iniziano a fioccare ed e’ anche difficile ricordarle tutte:

inizia Suriano con un tiro in corsa parato in due tempi dal portiere; Galletti serve un gran pallone a Liperoti che, anziche’ servire Suriano tutto solo sulla destra, decide di tirare, ma la conclusione e’ facile preda del portiere che para senza difficoltà anche un tiro di quattrocchi; verso la metà del tempo e’ Galletti che si invola verso la porta avversaria, ma quando il gol sembra cosa fatta mette alto sulla traversa; lo stesso Galletti, attivissimo, serve an altro bel pallone a Quattrocchi che conclude di prima al volo, ma la traiettoria angolata e radente viene deviata in corner dal portiere con un grande intervento; gli attacchi del Vieusseux non danno tregua al Bagno a Ripoli che prova senza successo a ripartire ed e’ schiacciato nella propria metà campo, nonostante potrebbe sfruttare gli spazi, ma non ne ha la forza essendo impegnato a difendere il risicato vantaggio.

Quando Liperoti da pochi passi colpisce il palo interno e non riesce a ribadire in porta, la quasi certezza che la porta avversaria sia stregata si fa spazio nei pensieri degli ospiti, giocatori e panchina compresa, pare impossibile non riuscire a concretizzare almeno una delle innumerevoli occasioni create , alcune delle quali sicuramente sfuggono alla memoria del cronista.

Quello che impressiona e’ la continuità ed il ritmo impresso dal Vieusseux nella ripresa, indice di una ottima condizione fisica generale ed anche di una ritrovata disposizione tattica che ben si adatta alle caratteristiche dei giocatori. Dal 65′ arrivano i cambi, tutti di natura offensiva, tanto che nel finale di gara la squadra gioca con un solo difensore di ruolo dietro affiancato da due fluidificanti, due giocatori a centrocampo e ben cinque attaccanti per un assalto che pare ora disperato.

Ma a volte il Dio del calcio si ricorda degli audaci e decide di premiare i loro sforzi e così,, dopo un prodigioso recupero di Lazzeroni che chiude una perfetta diagonale , a  pochi secondi dallo scadere dei  cinque minuti di recupero Biancalana allarga a Galletti sulla destra, non si capisce bene se l’esterno tenti un tiro o un cross, fatto sta che la deviazione di un difensore fa rotolare la palla in rete per l’esultanza liberatoria del Vieusseux. Mai gol e’ stato piu’ meritato e, sportivamente a fine gara, cio’ e’ stato riconosciuto anche dagli avversari e questo fa loro onore.

Pur nella soddisfazione di un pareggio acciuffato all’ultimo respiro, si puo’ tranquillamente parlare di due punti persi per la quantità di occasioni gettate al  Vento, come giù accaduto in altre gare. Quindi alla fine di una gara dl genere le sensazioni sono contrastanti, si va dalla soddisfazione per un gioco ricco di trame ed intensità alla frustrazione di non riuscire ad essere cinici e concreti, problema che espone sempre al rischio di subire risultati beffardi.

All’orizzonte si profila un altro scontro difficilissimo, contro la capolista San Frediano, reduce dalla prima sconfitta in campionato ieri sera con il Querceto e che, per questo, sarò voglioso di rifarsi. La gara andrà preparata con cura e massima attenzione, cercando di mantenere la condizione atletica, ma senza assolutamente mettere in discussione la filosofia di gioco di queste ultime partite.

Venerdi’ allenamento al Romagnoli , inutile raccomandarsi di essere presenti il piu’ possibile.

A.D.VIEUSSEUX CALCIO


PostHeaderIcon convocazione

06.12.19 – 19:15

Convocazione gara vs/ Bagno a Ripoli

Lunedì 9 dic. campo Bagno a Ripoli

Ritrovo,  ore 20,30 al campo

Lista convocati:

1.beneduce ciro

2,versari vieri

3.baroni leonardo

4.lazzeroni tommaso

5.piccini claudio

6.portomeo daniele

7.righi marco

8.aresta renato

9.carisio andrea

10.gabbrielli simone

11.galletti giovanni

12,metafonti maurizio

13.marsicola lapo

14.suriano federico

15.aresta riccardo

16.biancalana jonathan

17.giorgetti duccio

18.liperoti gaetano

19.quattrocchi simone

A.D.VIEUSSEUX CALCIO

PostHeaderIcon finalmente sfatato il tabu’ querceto, rotonda vittoria per 3-1

06.12.19 – 11:00

Vieusseux – Querceto 3 – 1 (0-1)

Reti: Ferri (Q) al 25′ Rig., Lieroti 57′ e 62”, Galletti 76′

Arbitro: Sig. Stinghi, voto 6, direzione  di gara senza sbavature. Giusto il rigore per il Querceto e corrette le ammonizioni.

Vieusseux

Beneduce 6,5, Portomeo 5,5 (41′ Piccini 6), Lazzeroni 7, Aresta  7, Righi 6,5, Baroni 6,5, Galletti 6,5, Marsicola 6,5, Liperoti 7 (71′ Biancalana SV), Trimboli 6 (30′ Carisio 6+), Suriano 6,5 (64′ Quattrocchi 6); a disp: Gabbrielli, Metafonti; all: Benedetti

Smaltite le scorie per la immeritata sconfitta della scorsa settimana alla Lastra, al Vieusseux si presentava subito un impegno storicamente proibitivo (9 anni di sconfitte quase in serie…) contro i plurititolati  del Querceto, quest’anno pero’, un po’ attardati in classifica e, visti in campo, poco sereni  forse anche per le polemiche seguite al caso “Tellini”.

Comunque squadra di tutto rispetto infarcita di ottimi elementi.

il Vieusseux deve rinunciare a Giorgetti , Aresta Ric. e Ostuni oltre ai soliti assenti di lungo corso e si presenta con il modulo 4-3-3 che ha dato buoni risultati nelle ultime uscite. Trimboli, con il rientro di Baroni, avanza sulla linea di centrocampo, mentre Portomeo rileva Piccini nel ruolo di terzino destro.

Dopo pochi minuti di studio, il Querceto prende decisamente l’iniziativa del gioco, elude il morbido pressing del Vieusseux e riesce con rapidi scambi di prima e sponde che favoriscono il “dai e vai” i continui inserimenti dei vari attaccanti Remorini, Ferri e Megli. La difesa del  Vieusseux sbanda in diverse occasioni , Beneduce e’ molto bravo in due uscite salvarisuktato sugli avversari lanciati a rete sulla sinistra, mentre il Vieusseux si affaccia in area avversaria solo con Galletti, il quale lanciato in area sulla destra mette alto da posizione defilata.

Il giusto vantaggio ospite arriva verso la metà del tempo, quando Lazzeroni respinge con il braccio un cross dalla destra e il DG, munito di auricolare come i suoi collaboratori (incredibile apporto della tecnologia per una partita di  amatori quando sino alla 1a cat. FIGC non esiste neppure la terna…) indica senza esitaazione il dischetto, dal quale Ferri batte Beneduce con un tiro centrale non irresistibile che il portiere di casa sfiora ma non riesce a ribattere.

Il Vieusseux soffre, Lazzeroni e’ autore di un recupero miracoloso che evita il raddoppio, poi si fa male Trimboli in un contrasto con….il suo compagno di squadra Marsicola in area avversaria ed entra Carisio, e’ il 30′.

A questo punto benedetti decide di cambiare mosulo e dispone la squadra con un 4-2-3-1 , mai provato in precedenza (e neppure in allenamento) con l’intento di porre uno schermo piu’ alto al nascere delle azioni avversarie tenendo i reparti piu’ corti, magari rischiando qualcosa di piu’, ma continuare  con la disposizione iniziale non aveva senso. La gara cambia quase subito, tanto che il Querceto inizia ad evere difficoltà nelle ripartenze ed il Vieusseux quadagna metri nella metà campo avversaria. A dare la carica ci pensa Aresta che con una prorompente azione personale si presenta davanti al portiere avversario, ma mette a lato di poco; passano pochi minuti e su azione di cormer la palla sfila verso Suriano apostato sul secondo palo a pochi passi dalla porta , l’esterno gira molto bene, ma il portiere compie una prodezza negando un gol che pareva gia’ fatto. Il tempo si chiede con timide proteste del querceto per un altro presunto fallo di mano di Portomeo sul versante opposto, ma stavolta il DG non giudica l’intervento del difensore meritevole di attenzione.

Nell’intervallo l’invito e’ chiaro : attaccare  e pressare, giocando sempre palla a terra, la sensazione che la gara sia cambiata e’ netta, ma il problema a questo punto e’ metterla dentro, cercando di mantenere gli euilibri per non subire ripartenze letali.

Va subito dentro Piccini al posto di Portomeo, forse   andato in campo un  po’ condizionato dall’esordio, per il resto tutto confermato.

E, sin dall’inizio della ripresa, il gioco appare saldamente nelle mani del Vieusseux, mentre nelle file del Querceto,oltre ad un evidente calo fisco, inizia a serpeggiare un nervosismo per non riuscire a trovare piu’ il bandolo della matassa.

il Vieusseux si fa minaccioso, conquista corner e punizioni senza pero’ trovare la via del gol, sino a quando Lazzeroni si traveste da Stenmark ed improvvisa uno slalom incredibile prima di servire un cioccolatino al liberissimo Liperoti, che questa volta e’ freddo come ai bei tempi e mette dentro il gol del pareggio; il Vieusseux viaggia sulle ali dell’entusiasmo e continua a macinare gioco m mentre il querceto si perde ancora in proteste sopratutto per un dubbio fuori gioco fischiato a Remorini, che nell’occasione si fa anche per aver calciato via la palla dopo che il DG aveva fermato il gioco.

E puntuale arriva il vantaggio dei Vieusseux, ancora con il ritrovato bomber Liperoti, questa volta su corner teso sul secondo palo di Suriano, che l’attaccante calabrese impatta benissimo di testa e mette alle spalle del portiere ospite.

Nel finale di gara arrivano i cambi di quattrocchi e Biancalana per Suriano e lo stesso Liperoti per dare ancora maggiore freschezza al Vieusseux nelle ripartenze, dato che il Querceto prova una reazione basata  piu’ sui nervi che su altro, la sconfitta creerebbe giè un profondo solco con la capolista San Frediano in ottica campionato, ma tolta una punizione deviata dalla barriera che scheggia il palo alla destra di Beneduce e un secondo recupero di Lazzeroni in diagonale, non riesce a creare veri pericoli. A 4′ dal termine, Aresta si destreggia benissimo in mezzo al campo e lancia nello spazio l’imprendibile Galletti, il quale entra in area da sinistra e conclude in diagonale con la palla che bacia in diagonale con la palla che bacia il palo ed entra in rete sigillando la bella e meritata vittoria per 3-1  del Vieusseux.

Quelche scintilla a fine gara, presto ricomposta con i saluti con l’ex Megli, ora dirigente del querceto, ma sempre vicino alla vicende del Vieusseux.

Si fa presto a dire che le vittorie sono tutte uguali, ma quelle con le squadre di rango danno sempre un qualcosa in piu’ in termini di entusiasmo e autostima, sopratutto quando sono ottenute con prestazioni di ottimo livello come ieri sera, dopo un inizio in salita, che ha esaltato ancora di piu’ le doti di carattere di una squadra e di u gruppo che appare in crescita e adattabile a vari moduli a seconda delle necessita.

Prima della sosta ci saranno due impegni importanti, il primo dei quali già lunedì in casa del Bagno a Ripoli che sta andando molto bene; ci saranno da valutare le condizioni di vari elementi per poi scegliere la squadra da mandare in campo.

L’importante sara’ mantenere alta la concentrazione per  confermare i progressi messi in mostra nelle ultime settimane, AVANTI VIEUSSEUX.

a.d.Vieusseux Calcio

PostHeaderIcon convocazione

04.12.19 – 17:30

9a giornata campionato A1

VIEUSSEUX – QUERCETO

Ritrovo: Giovedì 5 campo Romagnoli ore 20,30

Lista convocati:

1.beneduce ciro

2.baroni leonardo

3.lazzeroni tommaso

4.matteucci stefano

5.piccini claudio

6.portomeo daniele

7.righi marco

8.trimboli domenico

9.aresta renato

10.carisio andrea

11.gabbrielli simone

12.galletti giovanni

13.marsicola lapo

14.suriano federico

15.aresta riccardo

16.biancalana jonathan

17.giorgetti duccio

18.liperoti gaetano

19.quattrocchi simone

A.D.VIEUSSEUX CALCIO