PostHeaderIcon UN VIEUSSEUX GIOVANE ESPUGNA IL GALLUZZO: 1-0 AL RIONE S.F.

27.11.13 – 14:00

Rione San Frediano – Vieusseux 0-1 (0-1)

Rete: Suriano al 38′

Arbitro: Sig. Bongi D.G., Sigg.ri Bandoni e Bonucci C.L. : voto 6, direzione di gara piuttosto buona, la partita non ha offerto motivi di contestazione, 2 espulsioni nel finale per placare gli animi che si stavano surriscaldando.

Vieusseux:

Caputo 6, Pasquale N. 6,5, Ranieri A. 6, Ranieri G. 6 ( 50′ Severi 5,5), Matteucci 6,5, Stante 7, Volpi 6 (70′ Gabbrielli 6), Suriano 7,5, Bevitori 7 (55′ Liperoti 5,5 sul campo, 8 per essere cmq venuto), Maccioni 6.5. Galletti 6 (65′ Lazzeroni 6); a disp.: Metafonti R., Metafonti M., Rosales; all.: Benedetti

Rione San Frediano:

Anselmo, Gori, Pontello R., Manetti, Pontello M., Sillani, Andreini, Biagiotti, Aru, Contu; a disp.: Francini, Calofir, Mochi, Valleri, Mochi C., Barlondi, Folgori; Dir.: Cerretelli, Masotti.

Il Vieusseux era chiamato al riscatto, dopo la prova incolore con il San Miniato, culminata in una sconfitta casalinga, e Benedetti decide di affidarsi a quei giocatori che hanno mostrato piu’ impegno nell’ultimo periodo, sopratutto negli allenamenti. Sono in diversi a rimanere a casa, alcuni sicuramente in via temporanea, altri,probabilmente in via definitiva.

Nella formazione iniziale fanno il oro esordio dall’inizio un giocatore per reparto: Stante in difesa, Ranieri G. a centrocampo, Bevitori in attacco, nell’ambito di un inedito 3-5-2- di partenza.  La squadra e’ inizialmente orfana anche del suo capitano e bomber, Liperoti, impegnato sino a tarda serata in “Maternità”, ma pronto a dare l’esempio ed arrivare comunque in tempo per il s.t..

Di fronte c’e’ un rinnovato Rione San frediano, con molte facce nuove, ed alcuni esperti giocatori di valore come Sillani e R. Pontello a tirare le fila.

Si inizia ed i padroni di casa prendono subito l’iniziativa, il Vieusseux fa fatica a ritrovarsi con molti giocatori che non avevano mai giocato assieme e con un modulo tattico quasi mai utilizzato. In questa fase è comunque da apprezzare lo spirito di sacrificio di tutti per cercare di limitare i pericoli che arrivano, sopratutto dalle fasce, mal coperte da scalature fatte spesso con ritardo. Per fortuna la difesa appare in buona giornata e rintuzza gli attacchi dei padroni dicasa, che giungono raramente al tiro. Gli unici veri pericoli arrivano dai molti corner conquistati, sui quali spesso svetta Sillani sul secondo palo per conclusioni o sponde che accendono mischie nell’area di caputo, sempre lucido nelle uscite.

A poco a poco il Vieusseux capisce che il Rione soffre il pressing nell’impostazione del gioco e sono diversi i palloni recuperati, con un Bevitori, molto generoso, che lotta come un leone e permette alla squadra di respirare e salire accorciando le distanze tra i reparti. Altro giocatore che appare da subito molto pimpante è Suriano, lontano parente, in positivo, di quello evanescente della scorsa stagione. Il brevilineo giocatore spazia su tutto il fronte di attacco facendosi trovare pornto anche per la conclusione, come quella che scaglia verso il 30′, constringendoi Anselmo a deviare in angolo. Poco dopo e’ Galletti a provare l’incursione sulla sinistra in area, ma il giovane esterno non trova il coraggio di concludere, preferendo una sponda che rimane senza esito. Dopo un batti e ribatti molto pericoloso in area del Vieusseux con salvataggio di Matteucci, arriva il vantaggio, grazie ad un tiro a girare dal limite di suriano, che pare diretto fuori, ma che si abbassa improvvisamente sorprendendo il portiere avversario.

Nell’intervallo, nonostante il vantaggio, Benedetti decide di cambiare modulo, riproponendo la difesa a 4 ed infoltendo la zona centrale del campo con un “albero di Natale”.

Gli effetti sono immediati, per un buon quarto d’ora il Rione non riesce piu’ a spingere trovandosi di frointe una diga a centrocampo e le fasce bloccate.  In successione entrano in campo Liperoti, Severi, Lazzeroni e Gabbrielli, praticamente vengono impiegati tutti i “92″ a disposizione per un battesimo del fuoco che accescerà la loro esperienza. I ragazzi dimostrano buona personalità e buona condizione adattandosi anche alle variazioni di posizione imposte dal Mister durante la partita.

Nella fase centrale del s.t. fioccano le occasioni per il Vieusseux; Suriano, incontenibile lancia Liperoti, il quale a Tu per tu con Anselmo, dopo una volata di metà campo, scaglia il tiro addosso al portiere avversario; lo stesso Liperoti aveva poco prima fallito una acrobatica conclusione in area da ottima posizione; poi tocca a Maccioni, sempre a seguito di azione di Suriano centrare il palo del Rione, con una conclusione di collo dal limite; Galletti arriva con un attimo di ritardo su servisio di chi? ma di Suriano, naturalemnet; infine tocca a Gabbrielli non trovare il giusto tempo su traversone diLliperoti, il giopvane esterno si trova troppo aventi sull’invitante servizio  del bomber e non impatta bene la palla da pochi passi.

Il Rione non sta certo a guardare, spinge con veemenza, ma si rende pericoloso solo in due circostanze, una delle quali ben parta da Caputo ed una, la migliore in assoluto, con una conclusione alta di poco al termine di una bella avvolgente azione.

Nel recupero si accendono un po’ gli animi per un fallo di Severi su Folgori, entrambi vengono espulsi e la partita finisce qui con la vittoria, preziosissima , ma meritata, da parte del Vieusseux.

La tattica

Nle corso della stessa partita un Vieusseux camaleontico varia per ben tre volte la sua disposizione tattica, a seconda delle esigenze e delle varie fasi di gioco, dimostrando una adattabilità da parte dei giocatori molto importante.

Si parte con un 3-5-2 che impone un sacrificio a molti giocatori e richiede un grosso impiego di energie sulle fasce; Si passa poi ad un piu’ spregiudicato 4-3-2-1 che permette alla squadra di ottenere la supremazia territoriale in mezzo al campo, per finire, poi, con un classico 4-4-2 al momento in cui il Rione tenta di spingere con frequenti inserimenti sulle fasce.

In tutte le fasi di gioco i pericoli sono stati limitati e sono arrivati, come detto in precedenza, quasi esclusivamente sulle palle da fermo, dove c’e’ ancora qualcosa da migliorare.

La classifica

Dopo la vittoria di ieri sera, che permette al Vieusseux di raggiungere quota 10 punti, combinata con altri sorprendenti risultati:

Querceto.Palestra Good 6-0

San Quirico -San Niccolo’ 0-2

BG . Si Comunica  0-0

Pontassieve – Grassina 2010  1-3

Fiorenza – Grassina 1-1

la classifica si ‘ incredibilmente accorciata, con almeno 8(9 squadre comprese tra i 13 punti delle capoliste San Quirico e Querceto ed i 9 punti del San Niccolo’. Ben vanga questo equiklibrio che rende appassionante il campionato

Il Programma

I prossimi impegni del Vieusseux prevedono allenamento Gioved’ alla Sancat e la prossima gara di Martedì 3 sempre alla Sancat contro l’AC San Freediano, compagine prestigiosa, quest’anno un po’ in ritardo, ma pur sempre da rispettare al massimo.

Un invito a  tutti ad essere presenti con le ganbe e con la testa.

A.D.Vieusseux Calcio

Lascia un Commento