PostHeaderIcon PIOVE SUL BAGNATO, ROVESCIO CON IL SI COMUNICA 0-4 !

31.01.14 – 10:00

Si Comunica – Vieusseux 4-0 (3-0)

Il Vieusseux entra in campo  con un atteggiamento molle e rinunciatario e gli avversari, grintosi e determinati, ne approfittano per andare in gol 3 volte sempre su ribattuta del portiere, dopo che Pasquale fallisce il penalty del possibile pareggio; gara praticamente chiusa nel primo tempo, poi arriva anche il  poker dei padroni di casa; serata assolutamente negativa dove non si salva nessuno”

Vieusseux

Caputo 5, Volpi 5, Stente 5, Severi 5 (Russo 5,5), Matteucci 5,5 (Metafonti R. SV), Pasquale 5 (Lazzeroni 5,5), Galletti ,5,5 ( Lombardi 5,5), Bevitori 5,5 (Ranieri G. 5,5), Liperoti 5,5 (Metafonti M. SV), Maccioni 5,5, Gabbrielli 5 (Calvetta 5); all. M. Benedetti 5

Arbitro: Sig. Fornoni di bergamo 5,5, male assistito dai guardalinee, questa volta non raggiunge la sufficienza neppure lui.

In una serata caratterizzata dalla pioggia battente ed incessante, che ha reso quasi impraticabile anche il sintetico del Cerreti, il Vieusseux affonda come una nave in mezzo ad una tempesta contro la sua storica “bestia nera”.

La squadra parte con un classico 4-4-2, che prevede l’utilizzo dal 1′ di Gabbrielli in fascxia sinistra e Galletti sull’opposto e , in difesa, la marcatura ad uomo di Volpi su Lazar; in avanti ancora bevitori a supporto di Liperoti.

Si capisce da subito che il Vieusseux non “è sceso in campo” con la testa, va molle sui contrasti, non accorcia mai e non riesce ad imbastire la benche’ minima azione di gioco. Gli avversari, di contro, appaiono determinatissimi sin da subito, aggtrediscono e arrivano sempre in anticipo su ogni pallone ripartendo in veloci azioni in profondità che mettono in crisi il Vieusseux. Gia’ al 2′ , caputo salva in uscita su Lazar, ben lanciato in area di rigore. Se non bastasse l’atteggiamento passivo della squadra, arriuvano anche errori individuali che segnano il destino della gara in modo inequivocabile.

Il primo gol arriva dopo 6′ grazie ad un facile tap in su respinta corta di Caputo su punizione dal limite, con la difesa stile belle statuine tutte  a guardare.

C’e’ un accenno di reazione e dopo pochi minuti Liperoti si guadagna un rigore insistendo su una palla che sembrava parsa. Il bomber lascia l’incarico della trasformazione a Pasquale,il uale, perè, calcia a lato l’occasione di realizzare il suo primo gol con la maglia del Vieusseux. Scelta molto discutibile in questo tipo di partita.

Dopo che Maccioni calcia alta la seconda e ultima occasione della gara per il Vieusseux, puntuale arriva il raddoppio, esatta fotocopia del primo gol. Psquale spinge l’attaccante al limite dell’area, sulla conseguente punizione tutto come la prima volta e 2-0 che al 20′ taglia già le gambe (peraltro molli) ai giocatori del Vieusseux, assolutamente incapaci di cambiare ritmo .

Si va avanti in un batti e ribatti che naturalmente favorisce i piu’ pimpanti giocatori di casa, sino a che, dopo che Liperoti viene fermato dal Guardalinee per un fantomatico fuorigioco, all’ultimo minuto del p.t., su azione da rimessa laterale (e fuorigioco non segnalato questa volta…), arriva un cross in area, colpo di testa, in solitudine, del n. 8 di casa, Caputo respinge, nuovo tap in (!!!??) con la palla viscida che sfugge al portiere e supera la linea bianca per il clamoroso 3-0.

Nell’intervallo Benedetti cerca di scuotere la truppa ed inserisce Calvetta e Russo per Gabbrielli e Severi, passando ad un piu’ solido (nelle intenzioni) 4-3-3.

La nuova disposizione non puo’ neppure dimostrarsi efficace, in quanto, dopo soli 4′, il Si Comunica trova il poker con uno spettacolare eurogol del n. 16 su sponda di Lazar; il tiro, scoccato dal vertice sinistro dell’area, finisce al “sette” dalla parte opposta, veramente un grande gol, questa volta niente da dire.

A questo punto inizia la girandola delle sostituzioni da una parte e dall’altra, c’e’ l’esordio di Lombardi (attaccante classe’94), con la gara che va avanti a strappi sino alla fine, ed anche in questa mezzora il Si Comunica si avvicina piu’ al gol del Vieusseux, che tira sciaguratamente sempre sul fondo, senza mai centrare i pali dell’inoperoso portiere avversario che, avendo preso solo l’acqua per tutta la gara senza la necessità neppure di sporcarsi, si poteva perfino evitare la doccia.

L’unica consolazione è che tutti, ma proprio tutti, hanno fornito una prestazione negativa, quindi c’e’ la speranza che si sia trattato della classica serata storta che puo’ capitare nell’arco di un campionato, sopratutto quando in squadra ci sono molti giovani, che devono crescere sopratutto in continuità e concentrazione; naturalemnet questo processo non puo’ avvenire se non con l’aiuto dei piu’ esperti, che devono stimolarli a stare sempre sul pezzo in un campionato che, se pur di livello dilettantistico, è ben diverso da quelli giovanili. Ma il tempo per migliorare non manca e non  ci si deve abbattere alle prime difficoltà, ma ripartire subito e cercare il riscatto, tutti insieme, già dalla prossima gara, molto impegnativa, con il san Niccolo’, in programma Martedì 4 alla Sancat.

Le convocazioni saranno pubblicate lunedì.

Questa la classifica aggiornata:

A.D.Vieusseux Calcio

Lascia un Commento