PostHeaderIcon VIEUSSEUX – BISCIONI 3-2 IN REPLICA CON PROGRESSI.

17.10.17 – 10:40

Vieusseux – Biscioni  3-2 (1-0)

Reti: 30′ Autorete B, 62′ Trimboli /rig., 66′ B./rig, 75′ Liperoti, 81′ B

Arbitro: Sig. Gianfaldoni 5,5 , direzione di gara sufficiente per 2/3 di gara, poi alcune decisioni discutibili, tra cui il rigore concesso agli ospiti  (apparso inmesistente, ma qui e’ mancato l’aiuto del CL) . Rigori per il Vieusseux solari, niente da dire su espulsione di Beneduce

Ammoniti: Galletti, Fedi, Piccini,

Espulso: Beneduce

Vieusseux (4-3-3)

Caputo 6,5, Ranieri 6, Piccini 6,5, Beneduce 5, Righi 6,5, Dafichi 6,5, Fedi 6+, Trinmboli 6,5 (62′ Galletti 6), Liperoti 6,5 (75′ Baroni SV), Quattrocchi 6,5, Barberi 6 +(65′ Biancalana 6), ; a disp: carisio, Gabbrielli, Matteucci, Vannini; all.; Benedetti

Commento

Si ritorna in campo solo dopo tre giorni e sempre contro una squadra della Lastra, il CRL Biscioni, compagine in netta crescita, capace di aggiudicarsi la scorsa stagione, la Coppa Italia di categoria. Ci si aspettava una gara difficile e così e’ stato.

Per la prima volta, in questa stagione, il modulo prescelto e’ il 4-3-3, usato in precedenza per correggere alcune lacune tattiche nelle precedenti gare e per dare maggiore sostanza al centrocampo. Assente Gadducci,  ci sono due novità rispetto a San Miniato, ovvero ranieri al posto di Baroni e fedi che rileva Galletti.

La’pproccio alla gara e’ piuttosto buono, gli avversari , come previsto, sono molto veloci e non badano a fronzoli, guidati dal loro n. 7, il varesino Lepri, veramente un ottimo giocatore, il quale spazia da centrocampo in avanti e viene spesso in rotta di collisione con Trimboli.

Si lotta su ogni pallone, ma con il passare dei minuti il Vieusseux cresce sul piano del gioco, adattandosi alla nuova disposizione tattica e d inizia a far girare palla  a terra anche se a volte la linea di centrocampo si schiaccia un po’ troppo indietro e le ripartenze ne risentono.

Verso la metà del tempo la prima vera occasione con un bel colpo di testa di quattrocchi che Zanobetti (portiere classe ’95 ex Rifredi 2000 e Atl. Castello) devia in volo in corner alla sua sinistra; poi altra bella azione con Barberi che , pescato da un perfetto lancio, si accentra e conclude, ma Zanobetti e’ ancora bravo a parare. Veraso la mezzora arriva il meritato pareggio, quando, ancora Barberi mette al centro un bel traversone tagliato, che la coppia difensore/portiere ospite decidono di trasformare in un pacco dono per il piu’ classico dei malintesi con conseguente auto gol. I Biscioni provano a reagire subito e Caputo e’ abile a parare una conclusione rasoterra al volo su punizione da centrocampo che aveva trovato impreparata la retroguardia di casa, infine un paio di ripartenze in superiorità numerica non sfruttate a dovere per l’errore nella rifinitura finale.

In definitiva una buona prima frazione di gioco, dove il Vieusseux ha messo in difficoltà gli avversari sul piano del gioco e ne ha limitato l’esuberanza fisica con un buon atteggiamento, senza concedere occasioni importanti.

Si riparte con la stessa formazione e, per un buon quarto d’ora il Vieusseux non corre pericoli ed anzi potrebbe raddoppiare con Lipoeroti che sfugge centralmente di potenza ai difensori avversari e prova a superare il portiere con un pallonetto,che, però l’estremo difensore avversario (tante volte allenato a Rifredi dal Mister Benedetti) riesce ad intercettare; poco dopo il bomebr si libera in area e conclude rasoterra, ma ancora Zanobetti blocca  aterra in bello stile.

I Biscioni provano a crescere ed, a loro volta sfiorano il pari; prima Piccini e’ bravo a salvare una situazione pericolosa mettendo in corner, sugli sviluppi del quale Caputo e’ bravissimo a respingere un pericoloso colpo di testa avversario da distanza ravvicinata.

Non c’e’ un attimo di sosta ed, al 62′ Quattrocchi si incunea in area da destra e viene abbattuto platealmente: e’ rigore netto, che Trimboli, se pur claudicante, si assume la responsabilità di tirare e realizzare, prima di uscire, sostituito da Galletti, con l’arretramento di quattrocchi sulla linea di centrocampo.

Il doppio vantaggio dura però poco, perche’ il D.G. concede un rigore anche per gli ospiti, francamente molto , ma molto dubbio, in quanto il giocatore ospite pare buttarsi senza essere toccato da Fedi, ma anche il CL non fa una piega e i Biscioni tornano in gare (2-1).

La partita si anima sempre di piu’, entra il generoso Biancalana al posto di Barberi prima che, al 66′ Beneduce perda il controllo in un corpo a corpo con un avversario e venga espulso dal D.G. meritandosi il 5 in pagella, sia per aver lasciato la squadra in inferiorità numerica nel momento topico della gara, sia per le inevitabili conseguenze disciplinari, peccato perche’ Ciro aveva lottato come sempre come un leone, ma i nervi vanno saputi controllare.

Ora la squadra e’ praticamente senza centrocampo di ruolo, con fedi ormai stremato, il quale consuma le ultime riserve di ossigeno in un inserimento che lo porta a tu per tu con Zanobetti, ma il n, 7 spara addosso al portiere dopo aver controllato e preso la mira come sul dirsi da “zero metri”, e con Quatrocchi e Biancalana (due attaccanti) inventati mezzali. Ovviamente non c’e’ piu’ lucidità in campo, le misure sono saltate, ma la squadra sopperisce con una grinta encomiabile tenendo gli avversari alla larga dalla propria area di rigore. Nel momento di maggiore difficoltà esce  il cuore del bomber capitano che , presa palla, cerca di sfondare a destra, vince un paio di contrasti con determinazione, entra in area e viene agganciato da dietro per il secondo rigore , anche questo solare. Lo stesso Liperoti cerca la trasformazione, ma il suo piatto e’ respinto dal portiere, fortunatamente sui piedi dello stesso bomber che mette dentro facilmente. Mancano solo 5′  alla fine, forse si puo’ respirare, Liperoti esce ed entra Baroni , anche lui a centrocampo con l’avanzamento di Biancalana, ma il destino, in questo inizio di campionato e’ che si debba soffrire sino all’ultimo secondo, siamo appena entrati nel recupero, quando sugli sviluppi di un calcio di punizione ribattuto, la palla ritorna in area dove un giocatore ospite trova lo spiraglio per mettere dentro il gol del 2-3. I due minuti finali sembrano un’eternità con l’ultima emozione di un calcio di punizione da centrocampo (anche questo molto dubbio…) messo in un area affollata come i viali nell’ora di punta, ma la difesa respinge ed arriva il triplice fischio che sansisce una faticosa, ma meritata vittoria del Vieusseux, che viaggia , ora, a bottino pieno, dopo due giornate come San frediano e Querceto anche loro vittoriose in serata nei rispettivi incontri con i Bomber (2-0) ed i Colli Alti (3-0), mentre Pontassive ed i prossimi avversari del Vieusseux, il san Quirico si sono divisi la posta (0-0).

Gioved’ allenamento per analizzare le due gare disputate e preparare al meglio il difficile incontro di Martedì 24 alle Due Strade, al momento con molte incognite di formazioni, che si sperano vengano risolte nel corso dei prossimi giorni.

A.D.VIEUSSEUX CALCIO


Lascia un Commento