PostHeaderIcon impresa sfiorata, ma il pari (1-1) va piu’ che bene

25.10.17 – 16:45

3a giornata Campionato A1

San Quirico – Vieusseux 1-1 (0-1)

Rete: Barberi al 15′

Arbitro: Sig. Poggiali 6,5 dirige con sicurezza una ga ra veloce e molto combattuta, senza sbagliare niente.

Vieusseux

Costanzo 7+, Baroni 6, Piccini 6 (79′ Ranieri SV), Gadducci 6+ (60′ Armiello 6), Dafichi 7, Righi 6,5, Fedi 6, Trimboli SV (13′ Biancalana 6+), Liperoti 6, Quattrocchi 6+, Barberi 6,5 (66′ Vannini 6); a disp: Carisio, Matteucci, Portomeo, Baggiani; all: Benedetti

Commento:

Il Vieusseux si approccia alla difficile trasferta di San Quirico (sul bellissimo campo delle Due Strade) con alcune defezioni importanti: sono infatti indisponibili Galletti (lavoro), Beneduce (colpito dalla maxisqualifica di 4 giornate…), Caputo (per fortuna sostituito da Costanzo) e con Trimboli in forte dubbio per il colpo rimediato nella scorsa gara di campionato.

Va quindi in campo una formazione schierata con il 4-3-3, modulo spesso utilizzato in corso di gara nelle precedenti uscite. L’inizio e’ tutto a favore del San Quirico che trova spazi e verticalizzazioni verso i suoi tre pericolosissimi attaccanti, che arrivano al tiro, ma con imprecisione; Trimboli alza bandiera bianca dopo pochi minuti e lascia il posto a Biancalana, con Quattrocchi che scala sulla linea dei centrocampisti per una squadra ancora piu’ (sulla carta) sbilanciata in avanti; quasi a sorpresa arriva il vantaggio con Barberi che approfitta di un errore del difensore nell’appoggio al portiere, però al termine di una bella azione conclusa con una apertura a sinistra che prelude al gol; lo stesso esterno ospite si rende ancora protagonista di un paio di belle volate sulla fascia di competenza, ma il gioco rimane costantemente in mano al san Quirico. A metà tempo il Mister decide  di modificare la disposizione tattica: , ridiseganndo un classico 4-4-1-1 a copertura degli spazi con fedi e Gadducci davanti alla difesa, Barberi e Biancalana sulle fasce e Quattrocchi alle spalle di liperoti. Gli effetti sono quasi immediati, la gara si fa piu’ equilibrata e, solo per la solita frenesia nelle ripartenze, il Vieusseux non riesce a sfuttare alcune situazioni favorevoli, mentre i padroni di casa non si rendono piu’ epricolosi ad eccetto di un paio di punizioni, battute a sorpresa, che mettono l’uomo davanti a Costanzo, ma le conclusioni finiscono sempre a lato ed il portierone non deve compiere interventi di rilievo, ma si mostra sempre sicuro e deciso nelle uscite sia aeree che con i piedi.

La prima metà del s.t. va avanti sulla stessa falsariga della prima frazione di gioco, con il San Quirico che prova a fare la partita ed il Vieusseux molto guardingo, ma poco propositivo in avanti. Verso il 20′ Armillei fa il suo esordio rilevando un esausto (ma positivo) Gadducci, ma la stanchezza di qualche altro elemento fa calare il tono del Vieusseux ed i padroni di casa prendono decisamente il sopravvento creando diverse occasioni da gol, due delle quali sventate da ottimi interventi di Costanzo, un paio clamorosamente fallite, ma , alla fine il meritato pari arriva su corner da destra e perfetto inserimemento sul primo palo. Il Vieusseux si era fatto vedere nella ripresa solo con una conclusione di Dafichi su calcio di punizione da destra, mentre anche Barberi aveva dovuto abbandonare il campo per un classico “cognacchino” alla coscia destra e gli era subentrato l’altro esordiente Vannini. Ancora qualche rischio nei minuti di recupero, poi la fine della gara che sancisce la conquista di un punto sofferto, ma anche meritato per la forza di volontà di tutta la squadra nel non mollare anche nei momenti piu’ difficili , lottando e dando fondo a tutte le enrgie.

Considerando che il pareggio e’ arrivato a 4′  dal termine si potrebbe anche parlare di due punti persi, ma obiettivamente il San Quirico per larghi tratti si e’ dimostrato superiore sul piano del gioco, ma nel calcio, si sa, contano i gol….

Ora l’importante sarà trovare una soluzione per far fronte alle sicure assenze di Beneduce e Trimboli almeno nel breve/medio termine e trovare una  disposizione tattica che permetta un migliore sviluppo del gioco con gli elementi a disposizione e non sono escluse, già da lunedì con il Pontassieve, alcune novità tattiche.

Di rilievo la prestazione di Dafichi (un vero animale da combattimento in difesa) e  del portiere Costanzo, veramente una bella scoperta, che ci permette , forse per la prima volta da sempre, di avere due estremi difensori di ottimo livello e non e’ poco davvero.

Giovedì allenamento al Cerreti in preparazione della sfida al Pontassieve di lunedì 30 p.v.

A.D.VIEUSSEUX CALCIO


Lascia un Commento