PostHeaderIcon PREZIOSO PARI (1-1) STRAPPATO A GRASSINA

11.05.18 – 10:00

Grassina – Vieusseux 1-1 (0-1)

rete: 38′ Liperoti, 68′ G.

arbitro: voto 6

Vieusseux

Versari 5,5, Ostuni 6,5, Lazzeroni 6,5, Benefuce 6, Righi 7, Dafichi 7, Biancalana 5,5, Suriano 6 (68′ Gadducci 6), Liperoti 6 (74′ Fedi SV), Quattrocchi 6, Carisio 5,5 (48′ Mennini 6); a disp.: Gabbrielli, Portomeo, Bravi, Quaranta, Metafonti R.; all. Benedetti

Commento

Sulla carta , la gara di ieri sera, era un ostacolo molto duro, forse il piu’ duro di questo finale di campionato, senza assolutamente sottovalutare gli altri impegni. Il Grassina, in questo periodo e sul suo campo e’ un avversario molto ostico e trovandosi ad un solo punto dal Vieusseux, aveva sicuramente “caricato” la gara per tentare il sorpasso.

Il Vieusseux, dopo le due sconfitte con San felice e Querceto, aveva l’obbligo di invertire la rotta per difendere la sua posizione dagli attacchi, non solo del Grassina, ma anche del San felice e del Bomber, anche loro molto vicine e reduci da due pareggi nel corrente turno di campionato.

Fatte queste premesse, come al solito la formazione cambia ancora volto, assenti le ali Barberi e Galletti, squalificato Armillei ed ancora out Piccini, il Mister punta sui giocatori piu’ presenti agli allenamenti e schiera un 4-3-3 di partenza con Suriano perno centrale a centrocampo , assistito da Carisio e Beneduce, ed in avanti Quattrocchi e Biancalana in supporto di Liperoti.

L’inizio di gara e’ equilibrato, le squadre tendono a non scoprirsi, si studiano per almeno 15-20 minuti, poi il Grassina alza il baricentro ed il Vieusseux inizia ad allungarsi. Versari devia in angolo una punizione tagliata diretta sotto la traversa e, subito dopo i padroni di casa creano una grossa occasione sfondando a sinistra con conclusione pericolosissima che finisce a lato di poco. A questo punto il Vieusseux varia disposizione, passando al 4-4-1-1 con Biancalana e Carisio sulle fasce e Quattrocchi dietro a Liuperoti per coprire meglio gli spazi e la gara torna in equilibrio, tanto che, nel finale, Suriano trova un bel traversone da destra per la testa di Liperoti, il quale azzecca una parabola che batte il portiere per il vantaggio con cui si chiude la prima frazione di gioco.

Nonostante le poche occasioni da gol la gara e’ piuttosto intensa, il campo e’ di quelli che tagliano le gambe sia per il fondo che per le dimensioni e, la mancanza di uomini che diano profondità alle ripartenze si fa sentire, sopratutto se la squadra non riesce ad imbastire trame di gioco con palla a terra ed a accorciare tra i reparti.

Si riparte con la stessa disposizione tattica, anche se, dopo 8 minuti entra in campo Mennini che rileva Carisio, in debito di ossigeno, con lo spostamento di suriano in fascia sinistra ed il nuovo entrato davanti alla difesa. Le cose non cambiano, per una ventina di minuti il Grassina spinge, ma senza trovare spazi nella attenta difesa ospite, ma il Vieusseux fa tremendamente fatica a ripartire, anche quando ce ne sarebbe la possibilità, molti palloni sprecati o persi malamente spostano progressivamante l’inerzia della gara a favore del Grassina che anche fisicamente pare ora stare meglio ed inizia ad attaccare con continuità.

Una palla persa da Biancalana costa il primo cartellino a Beneduce; il Vieusseux resiste e si arrocca nella sua metà campo, l’impegno da parte di tutti non manca certo e va rimarcata la buona prova di tutti i difensori con alcune chiusure dei centrali veramente ottime.

Il pari  (meritato) del Grassina arriva a 12 dalla fine (che poi saranno di piu’ per una lunga interruzione dovuta a lancio di generi alimentari dei supporters di casa al C.L sotto la tribuna) per una incertezza di Versari che, imitando Donnarumma, perde un pallone piuttosto lento, permettendo all’avversario di appoggiare in rete con facilità. Cose che succedono, con il portierone che si rifarà piu’ tardi deviando in angolo una portiente conclusione da fuori area diretta ancora sotto la traversa.

Il Grassina prende fiducia, annusa l’odore dolce della vottoria e, grazie anche all’espulsione di Beneduce per doppia ammonizione ed all’infortunio al labbro di Liperoti, approfitta del logico sbandamento del Vieusseux, per stringere di assedio la porta di versari, ma il Vieusseux regge l’urto anche nei 5 minuti abbondanti di recupero e porta a casa un risultato preziosissimo, strappato con le unghie e con i denti, frutto di una prestazione di carattere  con il gioco che, stasera, ha lasciato sicuramente a desiderare, ma, in certe circostanze puo’ andar bene anche così.

Lunedì secondo scontro diretto con il Bomber Group,  che verrà a farci visita al Cerreti nel tentativo di aggancio (attualmente e’ attardato di 3 punti).

Sarà sicuramente un’altra gara molto dura, ripensando anche all’andata. Ci sarà da verificare le condizioni del gruppo dopo la dispendiosa gara di ieri sera, sicura l’assenza per squalifica di Beneduce, come sicuri i recuperi di Armillei e Galletti. Mancano due giorni per partorire l’ennesima formazione diversa di questo campionato che in questo senso, certamente non annoia data la veste camaleontica del VieussEUX.

Fondamentale da qui alla fine pensare partita per partita, affrontandole tutte con la massima concentrazione, rispettando ogni avversario a dispetto della sua posizione di classifica. La conquista del nostro obiettivo stagionale passa da queste 4 “finali”, vietato distrarsi , fare tabelle o pensare ai risultati degli altri, conta solo quello che faremo noi ed alla fine raccoglieremo quello che ci saremo meritati.

In giornata le convocazioni (almeno per il 90%).

A.D.VIEUSSEUX CALCIO

Lascia un Commento