PostHeaderIcon passi da formichina , ma nervi troppo tesi nel 3-3 a greve

08.02.19 – 18:40

CDP GREVE – VIEUSSEUX 3-3 (2-2)

Reti: 16′ Dafichi, 32′ Aresta, 57′ Dafichi

Vieusseux

Versari 5,5, Fioreti 6, Portomeo 6, Aresta 6,5, Dafichi 7, Baroni 6,5, Trimboli 4, Suriano 6, Liperoti 6, Galletti 5,5 (69′ Arestav R. SV), Lazzeroni 7; a disp: Matteucci, Antonini, Baggiani, Alocci.All.: Benedetti

Secondo delicato impegno settimanale quello di ieri sera al Ferrone, per il recupero della gara con il cdp Greve, La squadra chiantigiana era annunciata in un buon momento precedendo di 3 punti proprio il Vieusseux anche se con 1 gara in piu’.

Diverse le defezioni nel Vieusseux, ma ormai e’ una costante, mancano i vacanzieri Righi e Biancalana, lo squalificato Beneduce,  gli assenti d lingo corso Gadducci, Ostuni, Carisio, Severi e Bravi oltre al fresco infortunato Gabbrielli ed al rientrante Pasquale fermato da impegni di lavoro.

Va in campo un 4-2-3-1 piuttosto inedito con Trimboli ed Aresta davanti alla difesa ed il trio Galletti, Suriano, Lazzeroni dietro a Liperoti, mentre  in difesa i laterali sono Fioretti e Portomeo con la coppia di centrali composta da Dafichi e Baroni, in porta Versari.

Il campo del Ferrone non e’ certo dei migliori per fare calcio, sia per il terreno molto sconnesso, sia per la scarsa illuminazione.

La gara si presenta difficile, il Greve gioca quasi esclusivamente con la palla lunga ed i lanci sistematici verso i suoi attaccanti che si inseriscono alle spalle dei difensori creando diverse difficoltà sopratutto all’inizio, ed infatti già dopo pochi minuti il Greve fonda sulla sinistra ed arriva in area, Versari esce, ma viene aggirato con l’attaccante che deposita in rete. L’inizio in salita non scoraggia il Vieusseux che prova, pur con le difficoltà del caso, a proporre azioni offensive , stando comunque molto attento ai contropiedi avversari.

Il dato che emerge e’ anche la gran confusione a livello di urla e proteste , spesso prive di logica, dei giocatori di casa che il D.G non riesce a contenere piu’ di tanto, nonostante sia anche richiamato dal Mister del Vieusseux che gli fa notare il clima da “mercato” che si sta generando in campo.

Nonostante questo rriva il pareggio con Dafichim svelto a mettere in rete, su azione di corner e dopo due tentativi di Liperoti (respinto) e Suriano (traversa) da zero metri. Neanche il tempo di godersi il pareggio che su lancio lungo in area, Fioretti lascia passare il pallone, sul quale irrompe un avversario che crossa impattando il braccio largo dello stessi terzino destro. Rigore e nuovo vantaggio del Greve.

Tutto da rifare, ma ilo Vieusseux appare in gara e, prima dello scadere del p.t., Aresta colpisce al volo dal limite trovando l’angolo giusto per il 2-2 con le quali le squadre vanno all’intervallo.

Il secondo tempo si gioca sugli stessi livelli e con gli stessi temi del primo, il Vieusseux prova a guadagnare metri e proporre azioni manovrate, andando di nuovo in vantaggio al 17′ ed ancora conn Dafichi su corner. La gara sembra indirizzarsi per il verso giusto, il Vieusseux pare in controllo, anche se il Greve non ci sta, la tensione sale, qualche intervento oltre il limite e molto nervosismo che portano , a pochi minuti dalla fine all’espulsione del n. 10 di casa.

Pare fatta, ma a 2 dalla fine, Liperoti commette un fallo poco fuori dall’area di rigore leggermente spostati sulla destra, tutti si aspettano il cross verso l’area affollata, ma la battuta e’ verso la porta, e’ a colombella, non pare irresistibile, ma Versari legge male la situazione e la sfera lo supera per il 3-3 finale.

Al fischio finale inizia un’altra partita, molto deprecabile,  parole, spintoni e poi si arriva anche a qualche pugno galeotto. Chi ha sbagliato da entrambe le parti,  lo sa e sa anche che pagherà un conto piuttosto salato. La situazione si placa poi in pochi minuti, ma resta l’amarezza per questi finali di gara senza senso e senza giustificazione.

Martedì arriva al Romagnoli il san felice, sin qui protagonista di uno splendido campionato, sarà molto dura anche in considerazione delle molte gia’ annunciate defezioni. Ci saranno anche alcuni rientri, ma e’ ora difficile ipotizzare qualsiasi tipo di formazione da mandare in campo. Il tutto sarà valutato nei prossimi giorni.

Ci vorrà veramente il grande cuore del Vieusseux e questo sicuramente non mancherà.

A.D.VIEUSSEUX CALCIO

Lascia un Commento