PostHeaderIcon ancora una sconfitta di misura: rosa blu-vieusseux 2-1 gira tutto al contrario

13.03.19 – 15:00

Rosa Blu Zeus – Vieusseux 2-1 (2-1)

Rete: 26′ Liperoti

Vieusseux

Versari 6, Baroni 5 (36′ Pasquale 6), Lazzeroni 6,5, Aresta 5,5 (74′ Piccini SV), Dafichi 6, Righi 5,5, Galletti 6+, Ostuni 5,5 (60′ Aresta R. 5,5), Liperoti 6, Trimboli 5,5 (70′ Carisio SV), Biancalana 5,5 (41′ Fioretti 6); a disp.: Matteucci, Portomeo, Beneduce; all: Benedetti

Ancora una sconfitta, l’ennesima, per la precisione la 6a consecutiva di questo terribile periodo, forse il piu’ difficile dal 2002 ad oggi per il Vieusseux; ed ancora una voltail risultato condanna la squadra di misura, anche la buona sorte pare guardare altrove, perche’ a volte si possono ottenere risultati anche con un pizzico di fortuna quando una partita si sviluppa in una situazione di sostanziale equilibrio come quella di ieri sera (un tempo a testa perle due contendenti).

Benedetti ha quasi tutti a disposizione e schiera un 3.4.2.1 sulla carta piuttosto competitivo che però, dopo un inizio tranquillo, perde le distanze e viene sovrastato dalla freschezza atletica degli avversari che paiono correre meglio ed ad una velocità diversa con inserimenti molto incisivi, sopratutto a sinistra dove Baroni, poco protetto, viene spesso saltato; ma anche nelle altre zone del campo i padroni di casa si fanno preferire catturando, senza soluzione di continuità , tutte le seconde palle e ripartendo nelle zone franche dove non trovano molta opposizione da parte del Vieusseux, che si limita ad innocui lanci.

Il vantaggio della Rosa Blu e’ una logica conseguenza, ma si materializza a seguito di un corto retropassaggio di Ostuni per Baroni, il quale scivola e da’ il via libera all’attaccante di casa, che si accentra e batte Versari.

Il Vieusseux da’ timidi cenni di riscossa e trova il pari, quasi subito con Liperoti che scatta su un lungo lancio in profondità, ci crede, approfitta di un incertezza del difensore e mette dentro. Potrebbe essere una bella iniezione di fiducia, ma la Rosa Blu gioca a ritmo elevatissimo e pare proprio che in campo le due squadre vadano a velocità diverse.  La palla viaggia da destra e sinistra in area del Vieusseux, Versari accenna all’uscita, ma poi rimane in attesa e lo stesso attaccante spara forte e raddoppia. Il primo accorgimento porta a l’inversione degli esterni con Lazzeroni, piu’ propenso a difendere portato a destra, ma l’imperversare degli avversari a centrocampo convince il tecnico a modificare l’assetto in un 4-3-2-1 piu’ compatto; i lievi segni di miglioramento non hanno seguito dato l’infortunio di Baroni ed il conseguente ingresso di Pasquale, di ruolo centrale difensivo che riporta subito la difesa a tre sino al termine del tempo che si chiude con il minimo scarto anche per un paio di buoni interventi di Versari.

Nell’intervallo squadra ancora una volta  risistemata per essere riportata al 4-3-2-1, entra Fioretti (che rileva Biancalana) a  destra, Lazzeroni va a sinistra, coppia centrale Dafichi-Pasquale con Righi portato a centrocampo per dare piu’ sostanza nel mezzo, anche se Marco non sembra nella sua migliore serata, mentre Ostuni termina il suo girovagare forzato a cui il Mister lo ha costretto, a far coppia con Galletti alle spalle di Liperoti.

La squadra si sente ora piu’ sicura e, complice anche un certo calo fisico della Rosa Blu, che aveva giocato un primo tempo  di rara intensità e non poteva continuare a correre cos’, prende il predominio territoriale ed inizia a sviluppare anche diverse buone trame di gioco avvicinandosi spesso alla porta avversaria. Le occasioni si susseguono, sopratutto nella prima mezzora, Liperoti prima si mangia un gol praticamente fatto calciando di pochissimo a lato da posizione favorevole su perfetto assist di Galletti (autore di un bel secondo tempo), poi di testa e’ sfortunatissimo e prende un clamoroso palo. Ancora Galletti semina gli avversari a sinistra e mette al centro dove Ostuni non si fa trovare pronto alla deviazione vincente , infine due colpi di testa di lazzeroni e Dafichi su corner non inquadrano la porta e poi diversi tiri ribattuti in area; la Rosa Blu agisce solo di rimessa e solo nel finale torna a farsi minacciosa ed e’ ancora bravo Versari a parare.

La coda della gara e’ caratterizzata dalle continue perdite di tempo dei padroni di casa e di fatto si gioca pochissimo sino al fischio finale.

Entrano in campo anche Carisio, Aresta e Piccini, ma il risultato non cambio e la sesta sconfitta consecutiva diventa una triste realta’.

Ovviamente c’e’ molto da correggere, sopratutto nell’approccio iniziale, che spesso non pare quello di una squadra in piena lotta per la salvezza che rischia sempre di creare la classica partenza ad handicap, nel nervosismo crescente , sicuramente causato dai risultati e da errori individuali evitabili, ma che rischia di creare tensione tra i giocatori, tensione che ci deve essere assolutamente, ma che deve compattare e non disgregare ed altro ancora di cui e’ bene parlare all’interno dello spogliatoio. Ovvio che anche il morale e’ a terra, basterebbe un episodio favorevole, una bella vittoria per ridare fiducia all’ambiente, ma non si puo’ sperare che questo cada dal cielo, dobbiamo meritarcelo andando a cercarlo con la  massima determinazione.

Ci aspettano dodici gare che possono segnare il futuro della squadra, vanno affrontate con lo stesso spirito con cui sino all’anno scorso si affrontavano le finali regionali o i play off, evitando che la paura di non farcela faccia breccia nel gruppo ed e’ proprio in queste situazioni che si vede il GRUPPO non come entità astratta, ma come corpo unico e compatto per raggiungere l’obiettivo.

Giovedì allenamento al  Ronagnoli. Si raccomanda la puntualità, martedì prossimo gara in casa vs/ Bagno a Ripoli.

A.D.VIEUSSEUX CALCIO


Lascia un Commento