PostHeaderIcon boccata di ossigeno: battuto il campo di marte 2-0

03.04.19 – 19:00

Vieusseux – Campo di Marte 2-0 (2-0)

Reti: Trimboli (rig.) al 23′, Galletti al 31′

Vieusseux

Beneduce 6,5, Piccini 6, Lazzeroni 6, Aresta 6 (57′ Carisio 6-), Dafichi 6, Righi 6,5, Galletti 6,5, Ostuni 6,5, Liperoti 6, Trimboli 6,5, Gadducci 6 (57′ Suriano 6-); a disp: Aresta, Baggiani, Gabbrielli, Portomeo, Biancalana, Metafonti; all.: Benedetti

Il Vieusseux  si presenta ad una gara che e’ una sorta di spareggio in chiave salvezza con la stessa disposizione tattica messa in campo alla Lastra, che, al di la’ della sconfitta, aveva dato buoni risultati in termini di gioco la scorsa settimana.

Le varianti, in termini di giocatori, sono il portiere con Beneduce che si presta al ruolo in mancanza di estremi difensori (tutti e 4 i tesserati indisponibili….), Righi arretrato al posto dell’infortunato Pasquale (con Baroni in vacanza negli States) e la coppia di centrocampisti in supporto al metodista Trimboli che sono Gadducci e Aresta; da registrare anche la piacevole sorpresa del rientro tra i titolari di Piccini, praticamente all’esordio stagionale, che rileva portomeo.

Il Campo di Marte, reduce da due buone gare, vittoria con il San Quirico e sconfitta di misura con i Colli Alti, e’ invece ridotto ai minimi termini, con solo 11 effettivi a disposizione.

Nonostante l’atteggiamento guardingo non passa molto tempo affinche’ il Vieusseux prenda il comando del gioco, alternando palla a terra, cambi di gioco sugli ispirati esterni Galletti e Ostuni che si cercano spesso e volentieri (sopratutto sono pregevoli gli inserimenti del secondo sui lanci del primo a tagliare il campo. Ogni tanto si insiste troppo sui lanci in profondita’ anziche’ cercare l’aggiramento della difesa avversaria e si opera qualche scelta sbagliata nelle rifiniture.

Il gol viene sfiorato in piu’ di un occasione sopratutto da Galletti e da Ostuni, ma ci vuole un  inserimento centrale di Liperoti che viene travolto mentre sta tentando un pallonetto e si guadagna il penalty, che viene contestato dagli ospiti sopratutto per il fatto che il bomber di casa aveva già effettuato il tiro prima dell’evidente fallo.

Trimboli trasforma con freddezza e la gara pare veramente in discesa e questo crea una certa rilassatezza, che dura una decina di minuti, nei quaali il campo di Marte si rende pericoloso in un paio di occasioni nelle quali e’ bravo Beneduce, che si risorda dei suoi trascorsi giovanili da portiere,  a mettere in corner le conclusioni degli avversari.

Poi tocca ancora a Galletti sfiorare il gol con un gran tiro che esce di poco, per poi raddoppiare inserendosi alla perfezione in area su di un lancio di 40 metri di Righi, anche in questo caso ci sono contestazioni per il fatto che la palla sarebbe stata battuta in movimento.

Comunque tutto convalidato e primo tempo che finisce 2-0.

Nel secondo tempo la partiita scade di tono, si innervosisce dalla parte del campo di Marte, e’ costantemente spezzettata con il Vieusseux che si limita a giocare di rimessa e continua a sbagliare reti in quantità industriale, mentre la squadra di Bruscaglioni si procura alcuni corner sui quali e’ ancora bravo Beneduce ad uscire sbrogliando potenziali situazioni di pericolo.

Poco prima della mezzora al campo di Marte saltano definitivamente i nervi dopo alcune decisioni del D.G. giudicate ancora errate a loro danno e, dopo l’uscita del n. 27 per infortunio, senza possibilità di sostituzione, arrivano altre due espulsioni ed altri infortuni che riducono la squadra sotto il minimo legale , costringendo lo stesso D.G. a considerare chiusa la gara al 30′  con il risultato acquisito di 2-0

Al di la’ della particolare situazione, che altre volte , magari non in questi termini, ha penalizzato anche il Vieusseux, i tre punti servivano come il pane sia per tenere a distanza lo stesso campo di Marte ed il Bomber, sia per riagganciare il Pontassieve e riavvicinare il Greve, na sopratutto in vista di un mini ciclo terribile di tre partite (San Frediano, San Quirico, Colli Alti) che precederà  il riposo  prima del rush finale in cui tutto si deciderà.

Giovedì allenamento con un certo entusiasmo ritrovato e poi lunedì si fa visita al san frediano in una gara dove non ci sarà niente da perdere e che dovremo affrontare  comunque con la massima attenzione e convinzione.

a.d.Vieusseux Calcio


Lascia un Commento