PostHeaderIcon vieusseux da applausi, vince 3-0 a san lorenzo

15.10.19 – 17:00

San Lorenzo Campi – Vieusseux 0 – 3  (0-0)

Reti: 42′ Galletti, 72′ Suriano, 79′ Aresta Renato

Arbitro: valutazione 6; non era facile dirigere una gara dagli alti toni agonistici e con il pallone sempre scagliato da una metà campo all’altra con frequenti scontrio aerei. Non comette errori, salvo comminare due espulsioni (una per parte) un po’ affrettate, ma che alla fine non incidono sul risultato essendo state quasi contemporanee.

Vieusseux

Caputo 6, Ostuni 6,5, Lazzeroni 6,5, Aresta 7,5, Baroni 6,5, Righi 7, Galletti 7- (67′ Giorgetti 7), Suriano 7 (79′ Matteucci SV), Liperoti 6 (62′ Biancalana 6), Carisio 5,5, Aresta 6; a disp: Versari, Portomeo, Piccini; all: Benedetti

Il prologo della gara non prometteva bene, l’elenco delle defezioni era infinito (ben 16 giocatori indisponibili), ma a volte far sempre riferimento agli assenti pare quasi un mettere le mani avanti, ed allora massima fiducia ai presenti che, comunque permettevano di schierare una squadra equilibrata e completa in tutti i suoi reparti.

Stavolta si parte con un 4-4-2 puro con 2 punte di ruolo e con l’intenzione di aggredire gli avversari prima che siano loro a farlo, che normalmente e’ il,loro punto di forza nelle gare casalinghe.

La gara  inizia con questi presupposti , la lotta su ogni palla e’ serrata, in effetti i padroni di casa appaiono un po’ sorpresi dall’atteggiamento del Vieusseux e stentato a trovare il ritmo, privilegiando i lanci per il loro centravanti che prova spesso la sponda di testa per i compagni o affidandosi ad insistite azioni personali che non trovano sbocchi. Il Vieusseux e’ giardingo, si difende con tranqiollità e non disdegna le ripartenze, cercando le giuste misure su un  campo dove la manovra e’ molto complicata sia per le dimensioni che per il fondo.

Per una buona mezzora le difese hanno sempre la meglio ed i portieri non corrono pericoli, il Vieusseux si fa vedere con una bella azione manovrata conclusa con tiro a lato di galletti, poi, due palloni persi in ripartenza, offrono al San Lorenzo prima una punizione dai 20 metri che si stampa sulla traversa e poi un tiro che finisce a lato di poco, ma la migliore occasione capita sui piedi di Galletti che crede in un pallone in profondità, il portiere si trova fuori dalla porta, ma l’attaccante non rischia il tiro di sinistro praticamente a porta sguarnita preferendo il destro,cosa che permette il recupero e la palla finisce in angolo.

Il primo tempo termina giustamente in parità, ma l’impressione, se pur leggera, e’ quella di un Vieusseux che finisce in crescendo ed in vantaggio nell’arrivare prima su molti palloni, buon segno…

Tranquillità nell’intervallo e ritorno in campo con la testa giusta. Non passano che pochi minuti, Aresta  (prova maiuscola la sua), porta avanti la palla e trova una perfetta imbucata per l’inserimento di galletti, il quale brucia l’avversario e t rafigge il portiere con un preciso tiro. Il gol galvanizza il Vieusseux ed innervosisce ancora di piu’ il San Lorenzo, che non riesce a sviluppare trame di gioco a terra ed ancor piu’ di prima si affida ai lanci verso le punte (va in campo anche il n. 18) molto fisiche, ma la retroguardia ospite, guidata da un rigenerato (rispetto allo scorso anno) Righi, non perde un colpo.

L’occasione per il raddoppio capita ancora sui piedi di Galletti, questa volta involatosi in area da sinistra, ma  Gio si allunga la palla quel tanto da favorire il disperato recupero del difensore che mette in angolo. Il san Lorenzo tenta il forcing e si vede annullare il gol per fuorigioco, poi Caputo e Righi rintuzzano una percussione in area. Siamo  intorno al 15′ e la gara potrebbe avere una svolta decisiva; Carisio protesta con il guardalinee che richiama l’arbitro e becca il rosso diretto lasciando la sua squadra in 10 con corner a favore del san Lorenzo. C’e’ un po’ di confusione in campo, sulla battuta guan zuccata dell’attaccante e Suriano miracolosamente respinge sulla linea di porta a Caputo battuto, un giocatore di casa impreca chiamando in causa divinità varie e il direttore di gara ristabilisce subito la parità numerica.

Il Vieusseux non si scompone, Suriano viene arretrato sulla line del centrocampo el fianco di Aresta, mentre l’altro Aresta (Riccardo) scala da punta ad esterno destro.

Contemporaneamente esce capitan Liperoti , autore di una gara di sacrificio a favore della squadra, per far posto al match winner della scorsa settimana, Biancalana e, poco dopo, c’e’ l’esordio di Giorgetti che rileva Galletti.

Piu’ passano i minuti e maggiore appare la freschezza in fatto di brillantezza del Vieusseux, che sfrutta al meglio gli spazi di una gara che vede le due squaadre (sopratutto il San Lorenzo) allungarsi. Negli spazi si infilano come lame il velocissimo Giorgetti  ed anche gli altri, la senzasione e’ che ormai l’inerzia della gara propenda verso il Vieusseux che riesce anche a mettere ora in mostra discrete manovre di gioco.

Suriano recupera un bel pallone e lancia Giorgetti che e’ bravissimo ad insistere su una palla che pareva quasi irrecuperabile, la riporta dietro di qualche metro ed appoggia per l’accorrente Suriano, il qulae fa partire un tiro di sinistro a parabola arcuata che supera il portiere e si insacca di precisione, gran bel gol meritato da Fede.

Giorgetti imperversa sulla fascia sinistra, fa ammonire gli avverasari che per fermarlo sono costretti ad abbatterlo e trova ancora il modo di servire un ottimo assist a Renato Aresta che corona la sua prestazione da migliore in campo con il terzo gol che mette la pietra tombale sulla gara.

Da sottolineare la sportività del san Lorenzo che accetta la pesante sconfitta con molta sportività e dimostra di essere cresciuto sotto questo aspetto, cosa, che al di la’ del risultato negativo di ieri, non potrà che giovargli in seguito.

Il Vieusseux ha trovato la serata perfetta, un 3-0 contro una “regionale” in trasferta parla da solo, ma cio’ che e’ maggiormente piaciuto e’ stato l’atteggiamento della squadra sin dall’inizio ed una prestazione  su toni agonistici alti finita in netto crescendo.

Bene così, considerando l’emergenza di organico, che, teoricamente continuerà anche la prossima settimana, ma tutti i giocatori chiamati in causa sino ad ora hanno dimostrato maturità e determinazione, qualità che pagano sempre.

Giovedì nuovo allenamento per preparare al meglio la prossima gara contro l’ennesimo avversario ostico (ma quast’anno tutte le gare saranno molto difficili) come il Grassina.

Avanti Vieusseux.



Lascia un Commento