PostHeaderIcon vieusseux-rosa blu 1-2 immeritata? no, suicidio perfetto!

06.11.19 – 14:00

Vieusseux – Rosa Blu Zeus  1-2 (0-1)

Rete: Righi al 65′

Arbitro: Sig. Gianfaldoni valutazione 6- direzione senza grosse sbavature, sorvola su trattenuta in area a Giorgetti.

Vieusseux

Versari 4,5, Ostuni 6,5, Lazzeroni 6 (60′ Matteucci 5,5 , 77′ Portomeo sv), Aresta 6, Baroni 5,5 (75′ Beneduce SV), Righi 6, Suriano 6 (68′ Aresta SV), Marsicola 6,5, Biancalana 6 (56′ Liperoti 5,5), Trimboli 5,5 (70′ Carisio SV), Giorgetti 6; a disp.: Fedi, Piccini; all.: Benedetti

Per la prima volta dall’inizio della stagione, a parte gli infortunati cronici, l’organico a disposizione del Mister era abbastanza ampio e consentiva di operare scelte non forzate. La gara era stata preparata sin dall’allenamento in ottica di un 4-1-4-1 stile finale della scorsa stagione, unica vera sorpresa Biancalana al posto di Liperoti.

Ma ogni congettura saltava solo dopo pochi minuti dall’inizio della gara; un apparente lancio in profondità senza molte pretese veniva raggiunto e messo  al centro dalla linea di fondo, la palla appariva alla portata di Versari, il quale usciva, ma toccava debolmente lasciandola nella disponibilitò dell’attaccante appostato dalla parte opposta che metteva facilmente dentro. La partenza choc creava un discreto disagio al Vieusseux che ci metteva una decina di minuti prima di assestarsi e cominciare a macinare gioco che si concretizzava un prolungati possessi palla che non riuscivano quasi mai a sfociare in conclusioni pericolose. Il pareggio veniva sfiorato al 15′, quando un difensore interveniva di testa su bel traversone da destra mandando la palla a lambire il palo alla destra della propria porta. Il pallone stazionava poi quase costantemente nella tre quarti della Rosa Blu, che si limitava a difendere e lanciare in profondità verso i propri attaccanti, rinunciando al gioco manovrato. il 4-4-2 applicato dagli ospiti non permetteva sbocchi sulle fasce dove Suriano e Giorgetti si facevano trovare spesso per l’appoggio, ma non venivano mai lanciati dietro le linee avversarie ed erano quindi costretti a riproporre l’appoggio o a provare l’azione personale. Si provava così con la conclusione da fuori area, ma i tentativi di Tromboli, Marsicolam Suriano finivano piu’ o meno sempre fuori dai pali. Biancalana , unica vera punta, si dannava l’anima in un lavoro di sponda o di apertura degli spazi a favore dei compagni, ma senza successo.

Verso la fine del tempo Righi atterrava l’avversario al limite dell’area, con conseguente giallo per lui, e la punizione terminava alta di poco. (e questo rimarra’ di fatto l’unico tiro in porta, o verso la porta, degli ospiti).

La ripresa riparte sulla falsariga del p.t. con il Vieusseyx determinato a raggiungere il pareggio e, nel giro di ochi minuti Giorgetti e’ protagonista due volte in area avversaria: prima subisce una leggera strattonata non degnata di considerazione dal D.G, poi spara alto da pochi metri una ghiotta occasione che meritava altra sorte.

Al 56′ entrava Liperoti per Biancalana per dare maggiore peso all’attacco di casa; il gioco era sempre nelle mani del Vieusseux anche se non scorreva fluido come auspicato nelle premesse. Ancora un paio di conclusioni a lato, come se fosse un delitto centrare la porta avversaria, poi verso metà tempo anche Lazzeroni alzava bandiera bianca per un risentimento al flessore e la scelta cadeva su Matteucci, la cui entrata preludeva ad un cambio di modulo, ovvero un 3-5-2 che portava Ostuni ad alzarsi sull’out destro mentre sull’altro versate era posizionato Giorgetti. La modifica non portava effetti positivi e , così, quasi inevitabilmente la situazione precipitava poco dopo; ancora un lancio senza grandi pretese in area con la palla che rimbalzava, Matteucci proteggeva l’uscita di Versari, il quale prima l’accennava, poi di fermava con la conseguenza che la punta beffava entrambi con un leggero tocco di testa che mandava la palla in rete per uno 0-2 incredibile per il modo in cui si era materializzato. Purtroppo una serata nera per il portierone del Vieusseux che si trovava ad aver incassato due gol senza aver compiuto neppure una parata.

Il Vieusseux , seppure colpito a morte, non demordeva e trovava finalmente il gol con l’inserimento di testa di Righi su corner da sinistra; il tempo per recuperare la gara c’era, e l’occasione capitava a 8′ dalla fine sui piedi di Liperoti che, ben servito da Marsicola (migliore dei suoi) agganciava in area e, solo davanti al portiere, tentava di batterlo con un improbabile tocco di esterno che finiva incredibilmente fuori e qui, nonostante gli assalti finali di un Vieusseux che finiva giocando addirittura a due dietro, calava il sipario su una gara che dire sia stata buttata via e’ dir veramente poco. Certo, per gli esteti del calcio, non si puo’ diree che il Vieusseux abbia messo in mostra un gioco scintillante, ma ha avuto per tutta la gara una netta supremazia territoriale che a messo a nudo, ancora una volta, la difficoltà ad andare a rete anche con altri giocatori, dopo che la vena realizzatrice del suo bomber storico pare essersi, almeno per ora, esaurita. Ed a questo dovrà essere posto rimedio, non si puo’ pretendere cheil 41enne attaccante di Cutro possa risolvere le partite da solo come faceva un tempo; come del resto andrà affrontato il problema all’altra estremità della squadra con Versari, che pare piuttosto condizionato in negativo sulle cosi dette palle vaganti in area che, da innocue, diventano letali, ma anche qui forse si pretende troppo da un ragazzo che solo da due anni ricopre un ruolo assolutamente delicato. Al Mister il compito di trovare le opportune soluzioni….

Giovedì consueto allenamento al Romagnoli in vista della prossima trasferta di mercoled’ 13 al Galluzzo contro il san felice, che nel frattempo giocherà  il ritorno dei preliminari delle finali Regionali in Garfaagnana contro le nostre vecchie conoscenze dei gatti Randagi (sembra passata una vita eppure sono solo tre anni).

Serve calma in questo momento con la consapevolezza che la rosa , pur con i suoi difetti, e’ di valore come hanno dimostrato le prestazioni anche se gli ultimi risultati farebbero pensare il contrario ed allora piu’ forte di sempre:

AVENTI VIEUSSEUX!!!!




Lascia un Commento