Archivi

PostHeaderIcon amatori lanciotto – vieusseux 1-1 il sapore del calcio

20.04.21 – 15:00

Torneo di qualificazione alle finali Nazionali

AMATORI LANCIOTTO – VIEUSSEUX 1-1 (1-1)

Rete: De Tellis 15′, AL 38′

Arbitro: voto 6,5 buona direzione di gara con poche sbavature, non usa i cartellini a sproposito e viene molto aiutato dal comportamento dei giocatori in campo.

Vieusseux

Verasri, Focardi, Lazzeroni (65′ Piccini), Aresta (78′Portomeo), Dafichi, Righi, Galletti (50′ Calamai), Marsicola, De Tellis, Vitale (50′ Carisio), Zeroni F. (45′ Zeroni L.); a disp: Amato, Zeroni P.; all. Benedetti


Non e’ stata una partita come le altre, non poteva esserlo pur trattandosi di una gara di un Torneo di qualificazione da giocarsi tra 8 squadre. Il significato di questa gara andava ben oltre il risultato, era il simbolo della ripartenza del nostro calcio dopo ben 14 mesi di stop per la maledetta pandemia.

E non e’ stato facile arrivare a giocarla, c’erano da superare mille ostacoli di natura sanitaria in primis, di disponibilità di impianti, di protocolli molto rigidi da seguire sia da un punto di vista burocratico che di comportamenti, c’era da parte della Federazione Aics un’organizzazione da mettere a punto che non lasciasse spazio a errori o omissioni normative, c’era, soprattutto da trovare un gruppo di giocatori disposti a giocare in questa situazione senza forzare loro la mano o fare pressioni, ognuno doveva decidere secondo la propria volontà.

Dopo aver iniziato ad allenarsi da due mesi senza la sicura prospettiva di poter giocare partite ufficiali, il tanto agognano momento e’ arrivato, come il materializzarsi di un sogno a lungo inseguito ed ieri sera siamo finalmente scesi in campo per ritrovare le emozioni riposte da troppo tempo in soffitta.

La prima formazione e’ disposta con un 3-4-2-1 un po’ atipico soprattutto nei due elementi dietro la punta, un po’ sacrificati in un ruolo non proprio confacente alle loro caratteristiche tecniche, ma che puntava alle grandi doti di corsa dei due esterni.

In effetti la gara si sviluppa come previsto, le sventagliate in profondità permettono ai vari Zeroni, Galletti e Lazzeroni di inserirsi in velocità alle spalle della difesa avversaria creando  diverse azioni pericolose. Dopo pochi minuti Galletti sfugge agli avversari e si presenta in area, ma spara alto quasi a botta sicura. In questa fase il Lanciotto fa fatica ad organizzarsi e subisce la rete al termine di una bella azione rifinita da Vitale per De Tellis che fa centro. La facilità con cui si arriva al tiro illude il mVieusseux che, troppo presto, rinuncia alla manovra ragionata ed il Lanciotto inizia a prendere campo sopratutto con una certa superiorità a centrocampo, pur senza mai impensierire Versari e limitandosi a qualche corner. Il Vieusseux va a sprazzi e continua a creare occasioni da gol prima con De Tellis che prende la mira , ma il portiere avversario compie una prodezza nel deviare un tiro che pareva destinato in fondo al sacco, poi tocca a Lazzeroni, a sua volta liberato sulla sinistra angolare troppo la conclusione che va a lato alla sinistra del portiere. Nel frattempo il Lanciotto continua a tessere la propria tela e a fare possesso palla, trovando il pari allo scadere quando l’attaccante viene lanciato in posizione defilata sulla destra, ma trova lo spazio per una bella conclusione in diagonale sulla quale nulla puo’ Versari. Si va cosi’ all’intervallo con il rammarico di almeno tre  grandi occasioni buttate al vento .

Nel s.t. gli avversari effettuano molti cambi e appaiono  piu’ solidi rispetto alla prima frazione quando hanno lasciato molti spazi alle ripartenze del Vieusseux.

Esce Zeroni F. per un risentimento di una botta al ginocchio ed entra il fratello che lo rilava temporaneamente in fascia destra; dopo poco escono anche Galletti e Vitale per far posto a Carisio e Calamai che vanno ad occupare le posizioni dietro l’unica punta De Tellis. Il gioco e’ moto equilibrato, le squadre non riescono a far breccia nelle difese avversarie e non si va oltre a qualche conclusione ben fuori bersaglio e qualche corner senza esito alcuno. Al 65′ Piccini rileva Lazzeroni in fascia sinistra ed il Vieusseux varia modulo, anche per sopperire alla stanchezza dei suoi centrocampisti e rinforzare il reparto; si passa cosi’ ad un 4.3.3 con Zeroni L. portato sulla linea dei centrocampisti e Carisio e Calamai larghi a supporto di De Tellis; in questa fase il Vieusseux imbastisce due buone azioni  con varie triangolazioni , su una delle quali Focardi tenta la conclusione che va sull’esterno della rete preferendola forse ad un piu’ comodo appoggio a centro area, mentre Versari e’ molto bravo un uscita bassa a fermre una percussione centrale del Lanciotto.

Finisce dopo 4′ di recupero una gara che ha visto piu’ occasioni da parte del Vieusseux ed un gico piu’ manovrato da parte del Lanciotto e che, per essere la prima dopo un lungo stop, e’ stata piuttosto bella e combattuta, ma al tempo stesso molto corretta sia come falli che come comportamento dei protagonisti.

Questione qualificazione rimandata cosi’ alle prossime gare con Sporting e Biscioni.

Obiettivo nel frattempo migliorare se possibile la condizione atletica (diversi giocatori non hanno l’autonomia per l’intera gara…) ed aggiustare qualcosa sul piano del gioco magari rivedendo anche un modulo al momento troppo dispendioso se non si mette al sicuro la gara quando le gambe girano a mille.

Perfetta l’organizzazione curata da Aics e dalla società ospitante ed il suo responsabile Pezzella che teniamo a ringraziare

Domani sera allenamento alla Sancat (19,45).

A.D.VIEUSSEUX CALCIO


Lascia un Commento