PostHeaderIcon VIEUSSEUX CALCIO FIRENZE

“Since 1985″

“33 anni ed oltre di storia”

Campioni Provinciali 1998/99

Partite : G.1.276- V. 520 – N. 299- P. 457

Finali Regionali 2015/16

Finali Regionali 2016/17

Vittoria Play off 2016/17

Campionato A1 2018/19

Questo blog si serve dei coockie di Google per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. le informazioni sul tuo utilizzo del blog sono condivise con Google. Se prosegui la consultazione e la navigazione acconsenti all’utilizzo.


PostHeaderIcon convocazione

18.05.19 – 13:30

Convocazione gara vs/ Grassina di Martedì 21 maggio

Ritrovo: ore 20,30 campo Romagnoli

Lista convocati

1.beneduce ciro

2.ciancia giuseppe

3.dafichi tommaso

4.lazzeroni tommaso

5.matteucci stefano

6.pasquale nicola

7.portomeo daniele

8.righi marco

9.aresta renato

10.carisio andrea

11.gadducci dimitri

12.galletti giovanni

13.gabbrielli simone

14.metafonti maurizio

15.suriano federico

16.trimboli domenico

17.ostuni alessandro

18.aresta riccardo

19.baggiani leonardo

A.D.VIEUSSEUX CALCIO


PostHeaderIcon complimenti al vieusseux, ma vince il querceto 1-3

17.05.19 – 13:30

Vieusseux – Querceto 1-3 (0-0)

Rete: Galletti

Vieusseux

Beneduce 6 (66′ Ciancia 6), Pasquale 6,5 (66′ Fioretti 6), Portomeo 6 +, Carisio 6,5 (60′ Gadducci 6), Dafichi 6,5 (71′ Matteucci sv), Righi 6,5, Ostuni 6,5 (65′ Lazzeroni 6), Suriano 6 +(65′ Aresta re. 6), Aresta Ri. 6+ /71′ Baggiani sv), Trimboli 7, Galletti 6,5; a disp: Metafonti M.; all. Benedetti

Squadra confermatissima dopo la bella vittoria contro il Greve, con ingresso di Pasquale e Aresta al posto degli squalificati Piccini e Biancalana, per il resto immutati gli uomini e la tattica iniziale.

La gara inizia con ritmi non eccessivamente alti, si ha l’impressione che il Querceto , in modo sornione, cerchi di muovere la palla ed attirare fuori dalla propria metà campo il Vieusseux, per poi inserirsi negli spazi. Il Vieusseux, pero’ e’ molto attento ed ordinato, tutti eseguono il proprio compito con attenzione ed agli avversari non viene lasciata la minima occasione per far male, tanto che Beneduce non corre alcun pericolo e si limita ad uscite di ordinaria amministrazione. Per giocando in modo accorto non rinuncia neppure a giocare con la squadra che si muove in modo corale e si apprezzano cambi di gioco che sovente mettono in difficoltà i titolati avversari, con Trimboli che orchestra il gioco con sapienza e, proprio da un suo lancio, nasce una grande occasione per galletti che si inserisce davanti al portiere, ma cerca di pioazzare la palla sul secondo palo di precisione, ma mette fuori, peccato.

Salgono via via i toni della gara, con il Querceto che mostra segni di nervosismo per non riuscire a sviluppare il suo solito gioco e soprattutto a non tirare mai in porta.

Si va negli spogliatoi con la consapevolezza di aver disputato una bella gara e di ver tenuto testa agli avversari.

Si riparte con il Qyerceto che inserisce il fortissimo Remorini sulla fascia destra ed appare da subito piu’ pericoloso, ma il vieusseux rimane in partita, tanto che verso il 10′ riparte in contropiede con Trimboli che sta per lanciare Galletti ancora una volta proiettato in avanti, ma la palla carambola sulla testa di un avversario e schizza proprio nella zona di destra trovando Portomeo in controtempo, l’ala entra in area e mette al centro per l’accorrente Tarli che realizza in pratica al primo tiro in porta.

Il Vieusseux e’ ora costretto ad aprirsi per cercare il pareggio e ci prova , ma il Querceto trova ora spazi per le sue giocate che lo portano a colpire la traversa prima ed a raddoppiare poi direttamente su calcio di punizione. Benedetti cerca di dare nuova linfa alla squadra con diversi cambi, la partita rimane viva e, al 74′ Galletti trova il pertugio per mettere dentro il gol del 1-2.

La speranza dura poco, perche’ , in contropiede arriva subito dopo il gol del 3-1 che chiude di fatto la gara, anche se, nel recupero baggiani (tiro alto) e Lazzeroni (tiro ribattuto) hanno due grandi occasioni per andare in gol a dimostrazione del fatto che il Vieusseux non ha mollato sino alla fine e questo e’ un grande segnale per il gruppo e per il proseguo di questa volata verso la salvezza.

Prima tappa Martedì contro il forte Grassina, ma il Vieusseux ora sa di avere le possibilità per affrontare qualsiasi avversario e tirarsi fuori dalla sabbie mobili.

Quindi ora piu’ che mai: AVANTI VIEUSSEUX UNITI CE LA FAREMO!

PostHeaderIcon davide contro golia

15.05.19 – 20:00

Domani al Romagnoli (ore 21,30) in campo Dacide (Vieusseux) contro Golia (Querceto)

La gara si puo’ presentare prendendo a spunto la leggendaria storia del piccolo Davide che sfidò il gigante Golia. Riportando il tutto sul piano calcistico la similitudine appare piurrosto chiara con il Vieusseux, nelle vesti di davide, ed il Querceto, nelle vesti di Golia. Oltre 40 punti separano le due squadre, la prima in piena bagarre salvezza, la seconda che guida il campionato e si appresta a giocare le finali nazionali. Sulla carta la gara non sarebbe neppure quotata dalla Snai, tanta e’ la differenza tra i numeri stagionali delle due compagini, ma…..si sa’ nel calcio niente deve essere dato per scontato ed a volte le sorprese sono dietro l’angolo sopratutto se il Vieusseux metterà in campo tutta la voglia di mantenere la massima categoria e riuscirà a proseguire nel solco del bellissimo secondo tempo disputato contro il Greve. Certo, non saranno ammesse distrazioni ed errori, sopratutto in fase difensiva, ed ai forti avversari dovranno essere chiusi  tutti gli spazi e tolto il respiro, per poi tentare di colpirli di rimessa, impresa ardua ma………..ricordiamoci come ando’ a finire tra Davide e Golia!

Avanti Vieusseux!!


PostHeaderIcon convocazione

13.05.19 – 19:00

Convocazione gara Vs/ CDP Querceto di Giovedì 16 maggio

Ritrovo: ore 20,30 campo Romagnoli

Lista convocati:

1.beneduce ciro

2.dafichi tommaso

3.fioretti lorenzo

4.matteucci stefano

5.pasquale nicola

6.portomeo daniele

7.righi marco

8.aresta renato

9.carisio andrea

10.gadducci dimitri

11.galletti giovanni

12.metafonti maurizio

13.ostuni alessandro

14.suriano federico

15.trimboli domenico

16.aresta riccardo

17.baggiani leonardo

18.ciancia giuseppe

19.lazzeroni tommaso

A.D.VIEUSSEUX CALCIO


PostHeaderIcon Dopo la tempesta (2-3) , l,arcobaleno Vieusseux (5-3)

08.05.19 -  17:00

Vieusseux – CDP Greve  5-3 (2-3)

Reti: Ostuni, Biancalana, Defichi, Ostuni, Galletti

Vieusseux:

Beneduce 6, Portomeo 6, Piccini 5, Carisio 6,5 (69′ Gadducci 5), Dafichi 6,5, Baroni 6+ (70′ Pasquale 6), Ostuni 7, Suriano 6+ (74′ Matteucci SV), Biancalana 6,5 (72′ Aresta R. SV), Trimboli 7, Galletti 6,5; a disp: Ciancia, Metafonti M e R, Baggiani; all.: Benedetti

Tutti gli sport danno emozioni particolari, ma il calcio, per chi lo segue, per chi lo pratica, per chi lo vive all’interno di un gruppo, e’ assolutamente insuperabile in questo campo.

E così, dopo questa ovvia considerazione di rito, andiamo a raccontare quanto accaduto ieri sera al Romagnoli. Premesso che si trattava di una gara chiave in ottica salvezza (si fa un bel dire che mancano ancora 5 partite al termine del campionato, ma incontrare da penultimi, una squadra che ti precede di 5 punti, se pur con una partita in piu’, rappresenta un vero e proprio spareggio. Il Greve, oltretutto e’ una squadra indecifrabile, sempre alle prese con un organico ridotto, ma capace di prestazioni sorprendenti e con elementi pericolosi nel reparto avanzato. Non va dimenticata anche la zuffa alla  fine della gara di andata che poteva ulteriormente far salire la tensione in campo.

Il Vieusseux, per la prima volta privo del suo bomber Liperoti, alla cui assenza dovrà adeguarsi per il resto della stagione, oltre che di Righi, Lazzeroni , Fiorettied Aresta , va in campo con il modulo degli ultimi tempi, ma con 4 varianti negli uomini. In porta confermato Beneduce (a scapito dei 5 portieri tesserati….), Portomeo rileva Fioretti a destra, per il resto difesa invariata ; a centrocampo con Trimboli ci sono Carisio e Suriano, sulle fasce Ostuni e Galletti e Biancalana funge da unica punta.

Si tratta di una squadra piuttosto leggera e per questo votata al gioco manovrato che andrà ad affrontare un avversario che si affida ai lanci lunghi per le punte.

La gara prende avvio con il Vieusseux che cerca di conquistare la supremazia territoriale, ma appare contratto ed in difficoltà nel fronteggiare il classico gioco da amatori degli avversari. Nonostante questo, dopo pochi minuti, Ostuni approfitta di un errore in disimpegni del Greve, conquista palla e trafigge i portiere con un tiro dalla media distanza. Potrebbe essere l’episodio che  sbocca il gioco, ma, come al solito, il vantaggio dura poco; sul solito lancio che filtra in area, Piccini e’ costretto ad atterrare l’avversario ed il D.G. assegna il rigore che viene trasformato con un potente tiro centrale, tutto da rifare.

La gara va avanti in modo frammentario anche se si ha l’impressione che possa accadere sempre qualcosa non mostrandosi particolarmente inclini le due squadre a gestire al meglio la fase difensiva. Verso metà tempo, a seguito di un buon pressing nella tre quarti avversaria la palla giunge sui piedi di Biancalana in area, il centravanti di serata la addomestica, se la sposta e fa partire  un preciso diagonale che si insacca (ottimo movimento e bel gol da attaccante vero). Non accade altro sino agli ultimi 5 minuti del tempo, quando il collaboratore di linea dalla parte destraa non segnala un paio di fuori gioco del Greve apparsi piuttosto netti suscitando una forte reazione della vicina panchina del Vieusseux; il Greve si rende sempre piu’ pericoloso da quella parte, arriva un traversone con conseguente colo di testa sul quale Beneduce respinge di istinto, la palla torna ancora sulla fascia destra l’esterno vince un paio di contrasti, sui quali i difensori di casa ci vanno u po’ molli e  prova di nuovo a crossare, la traiettoria e’ sbagliata per quello che doveva essere, ma risulta letale un quanto scavalca Beneduce e si insacca beffardamente in porta dall’altra parte.

Ma il peggio deve ancora arrivare, siamo allo scaderem ennesima mancata chiamata del collaboratore di linea e Piccini, sbagliando, gli rivolge una frase irriguardosa, oltretutto puntualizzata dagli avversari (ben poco sportivi nell’occasione) tanto che il C.L. richiama il D.G. e Piccini viene espulso. Non appena il gioco riprende, dopo accese discussioni, un giocatore ospite conquista palla ed essplode un tiro da 25 metri che tocca la traversa e finisce in rete per il 2-3 che potrebbe essere una mazzata fatale per il Vieusseux, tanto che l’arbitro manda tutti negli spogliatoi per l’intervallo.

La situazione appare disperata, la squadra e’ a pezzi, pare che tutto giri dalla parte sbagliata pur con il fattivo nostro aiuto certo; il discorso comunque e’ semplice: rimanere tranquilli, non pensare assolutamente a quanto successo, ne’ tanto meno al risultato ed alla inferiorità numerica e rientrare in campo pensando solo a giocare a calcio con palla  a terra ed in modo corale, niente altro.

La difesa rimane a tre ed il resto della squadra pure, se non con un leggero avanzamento di Suriano nella Tre quarti avversaria con Ostuni piu’ bloccato.

Ci vuole qualche minuto, pochi per la verità, per trovare il giusto assetto ed in questi munuti il Greve si rende ancora pericoloso, ma dal 10′ in poi il Vieusseux inizia a giocare come forse non ha mai fatto in questo campionato, la palla scorre ed i giocatori si muovono negli spazi, ci sono inserimenti, sovrapposizioni, scarico palla e lancio in verticale, insomma un po’ tutto il repertorio del gioco manovrato ed il tutto in un crescendo atletico sorprendente che piano piano costringe gli avversari a non uscire piu’ dalla loro metà campo neppure con i lanci e se pur in una ormai teorica superiorità numerica .

A metà tempo Galletti stampa l’ennesimo tiro sulla traversa, pare un segno del destino di una stagione disgraziata, ma la squadra continua il suo costante martellamento ai fianchi degli avversari senza soluzione di continuita’ , sino a quando Suriano pennella un perfetto cross in area sul quale si avventa di testa Dafichi, forse rimasto in zona dopo un paio di corner consecutivi,  che insacca di prepotenza.

Il greve ee’ incapace di reagire, anzi pare sempre piu’ in fase ddi declino fisico ed il Vieusseux ne approfitta; questa volta tocca di nuovo ad Ostuni tirare dal limite con la palla che tocca la traversa ed entra per il clamoroso ribaltamento del risultaato: 4-3. Siamo a 10′ piu’ recupero daal termine, la sfortuna si accanisce ancora sul Vieusseux, Baroni cade male su intervento falloso di un avversario ed e’ costretto ad uscire sostituito, però, dal roccioso ed esperto Pasquale. Per leo, purtroppo, clavicola fratturata e stagione finita al pari del bomber Liperoti.

Vanno in campo anche Gadducci per il positivoCarisio, Aresta per Biancalana e Matteucci per Suriano.

Il tempo pare non passare mai ed un po’ di apprensione sale, non tanto per la pressione del Greve, ma ripensando a tutti gli episodi negativi accaduti quest’anno negli ultimi minuti di gara che hanno portato a perdere innumerevoli punti anche in modo rocambolesco. Ma , a 4′ dal termine, ci pensa Galletti, con una  splendida punizione dalla distanza che aggira la barriera e toglie le ragnatele dal sette alla sinistra del portiere a mettere fine ad ogni  preoccupazione ed a metter il risultato in ghiaccio.

Lo stesso Galletti si divora il gol del set (sarebbe stato il 6-3), rimedia un ammonizione, maa provoca anche l’espulsione di un avversario, episodio con il quale si conclude una gara dall0andamento incredibile, ma per questo ancora piu’ bello per il Vieusseux, che , in questa occasione ha meritato assolutamente i tre punti riuscendo a riemergere da una situazione veramente critica, non solo con il carattere e la determinazione, ma finalmente anche con il gioco, binomio questo sempre foriero di soddisfazioni.

In vista di due gare assai impegnative con Querceto e Grassina, questi tre punti sono un vero e proprio tocacsana, sia per il morale che per la classifica e dovranno dare la spinta per affrontare tutti gli avversari con la consapevolezza che la qualità non manca certo a questa squadra, spesso frenata dalle proprie paure, dai propri errori ed anche dagli episodi sfavorevoli.

Giovedì allenamento al Romagnoli per iniziare a preparare al meglio la gara con i campioni del Querceto e, ripartendo dall’inizio dell’articolo, il calcio non e’ mai scontato e per questo e’ ancora piu’ bello.

Avanti Vieusseux.



PostHeaderIcon VIEUSSEUX – GREVE CI SIAMO!!

07.05.19 – 18:00

A poco piu’ di tre ore dall’inizio della gara sale la tensione

per una partita fondamentale in chiave salvezza. Nonostante manchino ancora sei gare, questo scontro diretto ha un valore enorme anche in considerazione del calendario che attende le squadre coinvolte nella corsa al mantenimento della categoria di A1.

FORZA VIEUSSEUX

PostHeaderIcon convocazione

03.05.19 – 18:00

Convocazione gara vs/ CDP Greve di Martedì 7 maggio

Ritrovo: ore 20,30 campo Romagnoli * MAX PUNTUALITA’*

Lista convocati:

1.beneduce ciro

2.ciancia giuseppe

3.baroni leonardo

4.dafichi tommaso

5.matteucci stefano

6.pasquale nicola

7.piccini claudio

8.portomeo daniele

9.aresta renato

10.carisio andrea

11.gadducci dimitri

12.galletti giovanni

13.ostuni alessandro

14.suriano federico

15.trimboli domenico

16.metafonti maurizio

17.aresta riccardo

18.baggiani leonardo

19.biancalana jonathan

A.D.VIEUSSEUX CALCIO


PostHeaderIcon programma

26.04.19 – 14:00

PROGRAMMA IMPEGNI PROSSIME SETTIMANE

Martedì 30.04 allenamento all’Albereta inizio ore 20,30

Giovedì 02.05 allenamento al Romagnoli inizio ore 21,00

Martedì 07.05 gara Vs/ Greve campo Romagnoli ore 21.30

Giovedì 09.05 allenamento al Romagnoli inizo ore 21,00

Martedi’ 14.05 allenamento da definire

Giovedì 16.05 gara Vs/Querceto campo Romagnoli ore 21,30

Martedì 21.05 gara Vs/Grassina campo Romagnoli ore 21,30

Giovedì 23.05 allenamento al Romagnoli inizio ore 21,00

A.D.VIEUSSEUX CALCIO

PostHeaderIcon indomabili ! punto d’oro a colli alti finisce 1-1

24.04.19

Colli alti – Vieusseux 1-1 (1-0)

Rete: Liperoti al 42′

Vieusseux

Beneduce 7,5, Fioretti 6+, Piccini 6, Baroni 6+, Dafichi 6,5, Righi 6,5, Baggiani 6+ (70′ Lazzeroni SV), Biancalana 6+ (79′ Antonini SV), Liperoti 7, Trimboli 7, Matteucci 6+ (74′ Metafonti SV); all.: Benedetti

Raccontare questo tipo di partite fa sempre piacere, perche’ da’ il senso di cosa puo’ essere il calcio, uno sport nel quale niente e’ scontato e puo’ dare sempre emozioni particolari.

Sulla carta ,ieri sera , il pronostico appariva segnato con i padroni di casa in grande spolvero, in piena corsa p’lay off e con la formazione al completo, dall’altra un Vieusseux che definire incerottato e’ del tutto riduttivo: erano ben 18 in tesserati assenti e la formazione doveva essere inventata anche nell’assegnare i ruoli.

Così va in porta Beneduce (che risulterà il migliore in campo) per la clamorosa mancanza dei 5 portieri in rosa, con la difesa a quattro, unico reparto senza particolari sorprese; davanti alla difesa si posiziona Trimboli con le inedite mezzali Liperoti (attaccante) e Righi (difensore), sugli esterni vanno Matteucci e Biancalana (entrambi privi di allenamento da diverse settimane…), davanti, unica punta Baggiani.

Alla squadra, nel pre partita, viene chiesto di giocare con la massima serenità, mantenendo le posizioni di uno schieramento tattico ormai confermato da alcune gare sempre con esito positivo, e, sopratutto di avere un atteggiamento dignitoso al di la’ del risultato che possa  maturare.

Come se non bastassero le difficoltà sopra esposte, pronti via si va subito in svantaggio a seguito di uno sfortunato intervento di Piccini, che nel lodevole tentativo di effettuare una chiusura in diagonale, colpisce male il pallone lasciando via libera all’avversario che insacca.

Inizio in salita, con  oscure prospettive, ma non sarà così. La squadra mantiene i nervi saldi, non si deprime ed anzi prova e riesce a giocare anche un bel calcio , mantenendo le giuste distanze in campo, senza scoprirsi piu’ del dovuto e trovando spesso gli inserimenti tra le linee avversarie. Arrivano così alcune buone azioni ed anche una ottima occasione per Baggiani che , a centro area, colpisce piano e centrale di sinistro permettendo al portiere di evitare il gol; un paio di buoni inserimenti di Liperoti e un corner di Trimboli deviato da un difensore che sfortunatamente fa la barba al palo ed esce ancora in corner. Dall’altra parte un buon intervento di  Beneduce su calcio di punizione, ma la partita e’ assolutamente in equilibrio e la sensazione e’ che  nel s.t. possa accadere di tutto.

Si riparte e il Vieusseux trova subito il giusto pari quando Trimboli innesca con un bel lancio a tagliare il bomber Liperoti, il quale, con l’aiuto di una deviazione, trova la rete che rimette gli ospiti in carreggiata.

Per una decina di minuti si ha addirittura la sensazione che i padroni di casa, molto innervositi, abbiano accusato il colpo ed il Vieusseux  giochi con scioltezza; poi inizia a farsi sentire la stanchezza, i Colli effettuato alcuni cambi inserendo forze fresche, mentre nel Vieusseux appare molto complicato andare a toccare gli equilibri in campo.

La squadra arretra il baricentro e si difende con le unghie e con i denti dai veementi assalti avversari. Beneduce e’ decisivo in varie circostanze, da’ sicurezza e sopratutto respinge in uscita sulla sua sinistra e poi vola a deviare un gran tiro a botta sicura che pareva inevitabilmente destinato in fondo al sacco: questo e’ un prodigio davvero.

Il finale e’ convulso, sale la tensione, ma il fortino Vieusseux regge sino al termine dei 5 di recupero con contestazione finale dei padroni di casa che reclamano per una punizione battuta a rete oltre il recupero senza aspettare il fischio . Solite discussioni se era stata chiesta la distanza, ma in effetti la punizione non andava neppure battuta in quanto il tempo era abbondantemente scaduto già in precedenza. Comunque 1-1 e tutti a casa con grande soddisfazione per la prestazione tutto cuore e orgoglio di una squadra che ieri sera merita il massimo elogio per come ha saputo affrontare e superare le difficoltà.

Un punto che fa morale e deve dare la spinta per lo sprint finale verso l’obiettivo della salvezza che però dovra’ essere inseguito  con la partecipazione di tUTTI, perche’ le imprese come quelle di ieri sera  non sono certo facili da ripetere, a buon intenditor pohe parole.

A.D.VIEUSSEUX CALCIO



PostHeaderIcon una montagna da scalare

19.04.19 – 20:00

Ragazzi , di fronte a noi abbiamo una montagna da scalare. Dobbiamo farlo in sette tappe ed ognuna di loro presenterà dei pericoli, delle insidie, delle difficoltà inaspettate. I nostri  concorrenti al momento ci sono davanti ed, in alcuni casi, hanno anche una via piu’ facile da percorrere, ma noi dobbiamo fare di tutto per arrivare in cima prima di loro, tirando fuori l’orgoglio, ma sopratutto la voglia e la volontà di farcela. Ed in questi due mesi che mancano alla fine del campionato, uno dei piu’  complicati della nostra storia , nella cordata che ci dovrà portare al traguardo ci sarà posto s0lo per chi avrà il sangue agli  occhi , solo per chi dimostrerà di sentirci veramente per la maglia, solo per chi non lascerà niente di intentato per di strappare un risultato positivo.  Senza alcuna eccezione., non sarà facile, ma ce la faremo.  AVANTI VIEUSSEUX.