Archivi

PostHeaderIcon VIEUSSEUX CALCIO FIRENZE

“Since 1985″

“37 anni ed oltre di storia”

Campioni Provinciali 1998/99

Partite : G.1.358 V. 557 – N. 319- P. 482



Finali Regionali 2015/16

Finali Regionali 2016/17

Vittoria Play off 2016/17

Campionato A1 2018/19

Campionato A1 2021/22

Questo blog si serve dei coockie di Google per l’erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l’analisi del traffico. le informazioni sul tuo utilizzo del blog sono condivise con Google. Se prosegui la consultazione e la navigazione acconsenti all’utilizzo.


PostHeaderIcon ancora un pari: 1-1 con il grassina. il passo della formichina….

30.11.22 – 11:00

Vieusseux – Am. Grassina  1-1 (1-1)

Arbitro: Sig. Fornoni, voto 6,5 tecnicamente non sbaglia niente, fa un po’ fatica a tenere gli animi (degli ospiti) sotto controllo,

Vieusseux (4 4 2)

Versari 6,5, Piccini 6, Lazzeroni 6, Aresta 6,5, Zucco 6, Pagano 6,5, Galletti 7, Sottoscritti 6 (Severi 6,5), Salfity (sv Biancalana 6, Liperoti 6), Ruo 6, Romani 6; a disp: Pucci, Benedetti, Matteucci; all:Benedetti

Un Vieusseux falcidiato dalle assenze (Dafichi e Carisio squalificati, Marsicola, Vitale, Portomeo, Calamai, Gabbrielli, Kortam, Pisello indisponibili, Benedetti in panchina per onore di firma…), cerca comunque di ritrovare i tre punti che ormai mancano da oltre un mese per uscire da una zona “paludosa” di classifica. Come spesso accade in queste situazioni ci si affida al modulo piu’ sicuro, ovvero il classico 4 4 2, anche se gli interpreti sono  a predisposizione piuttosto offensiva sopratutto sulle fasce.

L’inizio stavolta e’ ottimo, il Vieusseux appare molto deciso e risoluto e stringe d’assedio il Grassina nella propria area, prova le conclusioni (fuori bersaglio) e conquista angoli a ripetizione, su uno dei quali Pagano e’ bravo a mettere in rete. Il Vieusseux continua a martellare gli avversari e sfiora il raddoppio con Ruo (palla respinta sulla linea..) ed ha il controllo totale sulla gara, ma ha il difetto di non trovare il raddoppio in questa fase estremamente favorevole.

Non appena la pressione cala, gli avversari si affacciano timidamente in avanti e , come spesso accade quest’anno, alla prima occasione, su azione di corner, trovano in pari in mischia dopo che la difesa non riesce a liberare. Da questo momento alla fine del tempo, il Vieusseux perde un po’ le misure e tende ad allungarsi affidandosi a lanci in profondità poco fruttiferi anche se l’inerzia della gara rimane nelle sue mani; prima dell’intervallo sia il Vieusseux, tiro alto in girata  che il Grassina hanno un’ occasione ma si rimane sul pareggio. Da segnalare che Salfity aveva gia’ lasciato il campo in precedenza per il riacutizzarsi di un fastidio muscolare con l’ingresso di Biancalana al suo posto.

Il secondo tempo riparte sul canovaccio del primo, il Vieusseux padrone del campo che ricomincia  a tessere la tela per avvicinarsi con piu’ uomini verso l’area avversaria, ma fa fatica a liberarsi davanti al portiere. Severi (che  rientra in una gara ufficiale dopo diversi anni di assenza e si comportera’ anche bene) sostituisce Sottoscritti e va a posizionarsi nel mezzo accanto a Aresta, con il logico spostamento di Ruo piu’ avanti, e di Romani sulla fascia destra. La gara prosegue praticamente nella metà campo del Grassina, che si arrocca a difesa della sua area e lo fa, ancor di piu’, dal 25′ quando rimane in 10 per l’espulsione di un suo giocatore per doppio giallo, Ma, nonostante una buona costruzione, anche ragionata, del gioco, il problema arriva sempre in prossimità dell’area di rigore avversaria, dove scarseggiano le idee, o viene fatta speso la scelta sbagliata. Non si contano i tentativi di tiro in porta (o fuori bersaglio o ribattuti), i corner senza esito, così come i cross che no trovano mai un finalizzatore. hell’ultimo quarto d’ora viene provata anche la carta Liperoti al posto di Biancalana, ma senza esito. La beffa potrebbe arrivare nel recupero, quando, con il Vieusseux tutto sbilanciato all’attacco, il Grassina trova la sua unica ripartenza in contropiede e Versari salva il risultato ribattendo in uscita il tiro dell’attaccante che si era presentato davanti a lui. mentre la successiva ribattuta finisce largamente a lato; non sarebbe stata la prima volta che una partita dominata viene poi persa in modo beffardo, ma questo e’ il calcio. Il Vieusseux deve rimandare l’appuntamento con la vittoria, la prossima gara sara’ l’unica dell’anno che verra’ giocata con la luce del giorno, sabato 10 a Montefiridolfi, una sfida che manca da almeno 10 anni. La speranza e’ quella di avere piu’ giocatori possibili a disposizione in un campo storicamente non facile.

Pur non giocando una partita eccezionale, sul piano del gioco, almeno in fase di impostazione non si possono fare molti appunti alla squadra, che ha ben sopperito anche alle assenze in premessa, a dimostrazione che la rosa nel suo complesso e’ valida, ma la difficoltà a trovare lavia del gol sta diventando un  problema che andrà risolto, paeche’ indubbiamente frustra le ambizioni in classifica ben oltre i propri demeriti.

Appuntamento giovedì per allenamento.

A.D.VIEUSSEUX CALCIO

PostHeaderIcon convocazione

27.11.2022 – 19:45

CONVOCASIONE GARA DI MARTEDI 29 NOVEMBRE

VS/ GRASSINA

RITROVO: ORE 20.30 CAMPO RONAGNOLI

LISTA CONVOCATI:

1.versari vieri

2.benedetti lorenzo

3.lazzeroni tommaso

4.pagano federico

5.piccini claudio

6.portomeo daniele

7.pucci alessio

8.zucco riccardo

9.aresta renato

10.ruo giuseppe

11.severi emiliano

12.vitale davide

13.biancalana jonathan

14.calamai leonardo

15.galletti giovanni

16.liperoti gaetano

17.romani andrea

18.salfity george

19.sottoscritti simone

A.D. VIEUSSEUX CALCIO



PostHeaderIcon un ottimo vieusseux perde immeritatamente a querceto 1-2

22.11.22 – 19:30

Querceto – Vieusseux 2-1 (0-0)

Rete: Carisio

Arbitro: Sig. Viviano voto 6,5 dirige bene una gara  difficile e dai toni agonistici elevati dentro e fuori dal campo.

Vieusseux

Versari 5, Benedetti 6,5, Piccini 6,5 (Sottoscritti 6), Aresta 6,5, Dafichi 6,5, Pagano 6,5, Calamai 6,5 (Carisio 7), Vitale 6 (Doria6), Ruo 6,5 (Liperoti 6) , Romani 6,5, Lazzeroni 6,5; a disp.: Matteucci, Zucco, Portomeo; all.: Benedetti

La gara con il Querceto presentava numerosi motivi di interesse per essere considerata speciale. Il finale dell’anno scorso, quando alla penultima il Vieusseux ha praticamente scucito lo scudetto ai sestesi in casa propria, seguito dalla “rocambolesca sconfitta” dello stesso Querceto all’ultima giornata sul campo dei Biscioni che ha spezzato il sogno del Vieusseux di laurearsi campione, oltre ad una strisciante rivalità che dura da anni, rendono questa partita sempre molto accesa a dispetto delle posizioni di classifica.

Il Vieusseux si presenta con molte defezioni contro la capolista e sceglie una tattica attendista, rivolta non al catenaccio, ma a togliere gli spazi ai forti avversari, con un 4 4 2 senza punte di ruolo (la coppia avanzata e’ formata da Romani e Ruo). L’inizio di gara fa pensare ad un Querceto devastante, gioca in velocità e crea subito un occasione da gol con volata sulla sinistra del n. 7 che rimette al centro dal fondo e per poco non arriva la deviazione vincente dell’ esterno opposto. Ancora un po’ di sofferenza sulla fascia sinistra per i continui raddoppi, sino a quando il Vieusseux inverte gli esterni di centrocampo, sistemando Lazzeroni davanti a Benedetti e Calamai a Piccini e ponendo Ruo a schermare Tellini. La gara cambia immediatamente, il Querceto non riesce a trovare spazi, non costruisce piu’ un’ azione degna di nota e si innervosisce, come gli capita spesso quando non trova la via del gol che gli spiana la strada. Il gioco si svolge in una serie di duelli a tutto campo, spesso vinti dagli ospiti che appaiono estremamente concentrati ed addirittura creano i presupposti per andare in vantaggio con Romani prima e con Lazzeroni poi, mentre Versari si limita all’ordinaria amministrazione. Da segnalare un fallaccio su Ruo degno del rosso, ma il D.G. si limita ad ammonire il giocatore del Querceto, mentre si acuisce il tono agonistico in campo.

Si va al riposo con il Vieusseux molto convinto e soddisfatto per l’andamento della gara, Il secondo tempo riparte sulla falsariga del primo, scontri a tutto campo, pressing e tanto agonismo, l’impressione e’ che ci posa scappare il colpaccio. Ma verso la meta’ del s.t. il Querceto conquista un angolo sul quale Versari chiama la palla, ma rimane in porta, mentre il n. 2 di casa stacca bene sul primo paolo ed insacca andando poi ad esultare verso la tribuna gremita dai “fans” di casa, dei quali accenneremo al termine del commento. Il Vieusseux non si scompone, entrano subito Liperoti, Sottoscritti e Carisio che vanno ad aggiungersi a Doria che aveva rilevato in precedenza il claudicante Ruo. L’inerzia passa al Vieusseux che sposta ora avanti il baricentro, mentre il Querceto prova senza successo a ripartire  di rimessa negli spazi ora piu’ larghi, ma la difesa del Vieusseux appare impenetrabile ed impedisce ogni conclusione agli avversari. A 10 dal termine Carisio, si proprio lui, prende palla sulla sinistra, si accentra verso il limite dell’area ed esplode un destro che si insacca imparabilmente, gol capolavoro e pari meritato. La gara rimane in equilibrio sino a 3 dal termine quando il Querceto guadagna una punizione da posizione centrale, ma no troppo vicino alla porta di  Versari. Va alla battuta Tellini che sceglie la conclusione sul palo del portiere, il tiro e’ forte e preciso, e Versari, forse  non ben posizionato non ci arriva ed il Querceto ritrova il vantaggio (obiettivamente immeritato). Il Vieusseux prova il forcing ma non arriva mai ad impensierire il portiere avversario e la gara si spegne su una bella punizione di Sottoscritti che sorvola di poco il sette della porta avversaria. Finale caldo in campo e fuori, le ruggini tra giocatori, tecnici e pubblico vengono fuori, Carisio di fa espellere per proteste a fine gara, mentre le discussioni continuano fino agli spogliatoi.

Personalmente posso dire che non mi sono piaciute  le parole di alcuni giocatori del Querceto che giustamente ha festeggiato una vittoria molto sofferta, ma, se si vuole essere campioni in campo e fuori, si dovrebbe concedere l’onore delle armi agli avversari sconfitti dopo una dura battaglia, senza atteggiarsi a unici  custodi del bel gioco , soprattutto quando non si riesce a metterlo in mostra. Il Vieusseux ha impostato una gara con il massimo rispetto degli avversari, cercando di limitarne le potenzialità e ci e’ riuscito, rinunciando all sue abituali caratteristiche di gioco, facendo di necessita’ virtu’.  E, quando si porta  rispetto agli avversari , ci si aspetta  di doverlo ricevere. Comunque alla fine chi vince ha sempre ragione e la chiudo qui, ognuno tragga le conclusioni  e si comporti come meglio crede.

Sul pubblico non mi dilungo un minuto di piu’, il vero tifo e’ un altra cosa, per capirlo basta fare una capatina a Rifredi ad osservare i Rude Boyz..stop.

Serata che lascia l’amaro in bocca per come e’ finita, ma che servira’ per compattare ancora di piu’ il gruppo, parola d’ordine, d’ora in poi,  non guardare la classifica e giocare una partita alla volta, i conti si faranno alla fine. Avanti Vieusseux


PostHeaderIcon convocazioni


Convocazione gara Vs/ Querceto di Lunedì 21 novembre

Ritrovo: ore 20,30 campo Doccia (Sesto Fiorentino)

Lista convocati:

1.versari vieri

2.mechini andrea

3.benedetti lorenzo

4.dafichi tommaso

5.lazzeroni tommaso

6.pagano federico

7.piccini claudio

8.portomeo daniele

9.zucco riccardo

10.aresta renato

11.carisio andrea

12.doria gabriele

13.ruo giuseppe

14.vitale davide

15.calamai leonardo

16.liperoti gaetano

17.romani andrea

18.sottiscritti simone

19.matteucci stefano

A.D.VIEUSSEUX CALCIO


PostHeaderIcon vieusseux involuto non va oltre l’1-1 con il san quirico

16.11.22 – 16:00

Vieusseux – San Quirico 1-1 (1-0)

Rete: Salfity

Arbitro: voto 4 . Direzione di gara tragica sotto tutti i punti di vista e ci fermiamo qui.

Viausseux

Versari 6, Piccini 6 (70′ Benedetti SV), Lazzeroni 6, Marsicola 5,5, Dafichi 6, Zucco 6 (70′ Pahano SV), Galletti 6 (79′ Sottoscritti SV), Vitale 6 (50′ Aresta 5,5), Salfity 6 (48′ Biancalana 6), Ruo 5,5 (50′ Carisio 6), Romani 6,5; a disp: Portomeo, Calamai all.: Benedetti

Squadra inizialmente con qualche novità rispetto alla precedente gara Si parte con un 4 2 3 1  che prevede il rientro di Piccini e Zucco nella linea difensiva a 4, quello di Marsicola a centrocampo e quello di Salfity al centro dell’attacco. Sin dalle prome battute la squadra stenta a proporre gioco con palla a terra, i reparti non rispettano le distanze e le seconde palle sono spesso preda degli avversari, che sono i primi a farsi pericolosi in ben due occasioni, in una delle quali scheggiano la traversa ed in un altra trovano Versari bravo a sbarrare la strada al centravanti avversario. Lo sterile predominio del Vieusseux non porta ad occasioni particolarmente pericolose, solo qualche tiro terminato piu’o meno fuori bersaglio. Il nervosismo cresce in campo anche grazie al D.G., la cui mobilità e’ praticamente nulla, con la conseguenza che molte decisioni o non vengono prese o vengono fischiate in ritardo. Il Vieusseux reclama per due presunti calci di rigore non assegnati, il primo per una evidente  spinta in area e il secondo per un altro fallo, ma senza esito alcuno; le proteste portano al giallo per Galletti (diffidato…) . Emozioni concentrate negli ultimi minuti, prima una ripartenza fulminante del san Quirico che porta al gol, ma dopo un improvido passaggio al giocatore in off side davanti alla porta quando l’azione poteva concludersi con tiro diretto, poi un pressing di Piccini sul limite dell’area avversaria (con probabile fallo non fischiato) con il pallone che va in area dove Salfity si inserisce di forza e buca il portiere con un bel destro sul primo palo, per poi prendersi il giallo per aver rimarcato le proteste sui precedenti penalty non assegnati. Si chiude cos’ un p.t. giocato a sprazzi, con troppi lanci e pochi fraseggi e con un cambio di modulo in corsa (passaggio al 4 3 3) per correggere una certa perforabilità a centrocampo.

Dopo pochi minuti dall’inizio del s.t. l’episodio che condiziona la gara, con Dafichi che entra in scivolata a centrocampo sul n. 4 avversario, il quale, per evitare l’impatto, tenta di saltarlo, ma ricade pesantemente sulla spalla che gli esce dalla sede. Il ragazzo rimane a terra con evidente dolore e paura, mentre tutti  cercano di sotenerlo. Mentre viene chiamata l’ambulanza il D.G. vorrebbe farlo spostare per ricominciare a giocare, cosa decisamente fuori luogo data la situazione. I soccorritori, arrivati dopo oltre 20 minuti dalla chiamata, raccolgono il ragazzo con tutte le cautele del caso e, solo dopo oltre mezzora la gara riprende. Salfity, stirato, lascia il posto a Biancalana . Il gioco rimane poco fluido e gli errori tecnici sono molti soprattutto in fase di costruzione sia nella misura che nel controllo. Il san Quirico, pur senza forzare particolarmente, trova il pareggio su cross , uscita imperfetta di Versari e pallone che carambola sulla traversa per poi essere allontanato da Piccini; tra lo stupore generale il C.di linea segnala il gol, ma a tutti, avversari compresi, e’ parso che la palla non abbia assolutamente oltrepassato del tutto la linea di porta, ma la decisione segue la linea del disastro arbitrale di serata (beninteso per entrambe le squadre) ed il gol viene assegnato per l’1-1. Aresta e Carisio rilevano rispettivamente Vitale e Ruo con il ritorno al modulo iniziale 4 2 3 1.

Il Vieusseux non ci sta e negli ultimi 20 minuti prova un forcing per riportarsi in vantaggio, ma con le ideee piuttosto confuse e la solita imprecisione in zona gol. Ci provano Lazzeroni di testa su angolo (alto), Galletti con un rasoterra e Romani con tiro a girare (entrambi a lato) ed infine lo stesso galletti che, su punizione, coglie il palo alla destra del portiere apparso gia’ battuto……ma anche il San Quirico non sta a guardare ed in un paio di occasioni crea situazioni pericolose in area avversaria senza riuscire a concludere da favorevole posizione.

Ultimi cambi quelli di benedetti e Pagano per Piccini a Zucco ed infine sottoscritti per Galletti, ance lui vittima di un guaio muscolare.

Conclusione: sicuramente un involuzione nel gioco quella del Vieusseux di ieri sera, che ha messo in mostra la peggior prestazione della stagione . La squadra appare poco compatta e tende ad innervosirci se le cose non vanno nel verso giusto oltre ad una ormai consolidata sterilità in zona gol. Non si capisce bene se si tratta di motivi di ordine mentale o causati da una condizione non perfetta (a macchia di leopardo) di  alcuni elementi cardine che in questa fase non appaiono al meglio ed avrebbero bisogno di allenarsi e giocare con maggiore continuità.

Per quanto riguarda le motivazioni, la prossima gara con il Querceto, le risveglierà di sicuro, per il resto ci sarà da lavorare molto sul piano atletico da parte del preparatore Matteucci e sul piano tattico da parte del Mister Benedetti gia’ da giovedì  nel prossimo allenamento.

A.D.VIEUSSEUX CALCIO


PostHeaderIcon convocazione

14.11.22 – 10:30

Convocazione gara Vs/ San Quirico di Martedì 15 novembre

Ritrovo: ore 20,30 campo Romagnoli

Lista convocati:

1.versari vieri

2.benedetti lorenzo

3.dafichi tommaso

4.lazzeroni tommaso

5.pagano federico

6.piccini claudio

7.portomeo daniele

8.zucco riccardo

9.aresta renato

10.carisio andrea

11.marsicola lapo

12.ruo giuseppe

13.vitale davide

14.biancalana jonathan

15.sottoscritti simone

16.galletti giovanni

17.monzoni davide

18.romani andrea

19.salfity george

A.D.VIEUSSEUX CALCIO

vs


PostHeaderIcon il gallo versione bomber non basta, con il rosa blu finisce 2-2

09.11.22 – 11:00

Rosa Blu – Vieusseux 2-2 (1-1)

Reti: Galletti 2

Arbitro: Sig. Poggiali 7 direzione buona del responsabile del settore arbitrale Aics

Vieusseux

Versari 6, Benedetti 6, Lazzeroni 6, Aresta 6 (Sottoscritti SV), Dafichi 6, Pagano 6, Galletti 7, Vitale 6,5, Biancalana 6 (Pisello 6), Ruo 6 (Carisio 6), Romani 6; a disp.: Portomeo, Piccini, Zucco, Salfity; all: Benedetti

All’Affrico va in campo una squadra schierata inizialmente con il 4 3 3, nel quale Vitale funge da regista davanti alla difesa, coadiuvato ai lati da Aresta e Ruo, in difesa rientrano Benedetti a destra e Pagano al centro, mentre in avanti giostra il trio Galletti, Biancalana, Romani.

Stavolta l’approccio e’ quello giusto, la squadra pare determinata sin dal fischio iniziale ed aggredisce alto gli avversari mettendo in mostra  un bel calcio e, nel giro di pochi minuti sfiora due volte il gol, prima con Vitale che, al volo dal limite, coglie il palo interno della porta avversaria, e quindi con Aresta che vede la sua conclusione a botta sicura respinta a pochi passi dal gol. Diversi i corner e le rimesse che arrivano a mettere scompiglio nell’area della Rosa Blu, ma nessuno  piazza la zampata vincente a dimostrazione che manca proprio un “rapace” nei 16 metri finali. Con il passare del tempo la Rosa Blu si riorganizza e prende campo appoggiandosi soprattutto sui propri elementi avanzati, veloci e tecnici, che operano spesso tra le linee , piuttosto larghe del Vieusseux, e, pur senza creare particolari pericoli a Vieri, mai impegnato…., tengono la palla lontana dalla propria area di rigore, approfittando anche di un calo di tensione degli avversari. Arriva così un corner dalla destra, sulla battuta del quale, c’e’ un ottimo inserimento sul primo palo che porta al vantaggio la squadra di casa. Il Vieusseux stenta a reagire con la dovuta determinazione, sempre su corner Lazzeroni ci prova di testa, ma la conclusione non e’ abbastanza potente, mentre Pagano, sempre di testa, mette alto sulla traversa. Per fortuna , a due al termine del p.t., il D.G.  concede una punizione dal limite che il “solito” Galletti spara in porta senza lasciare scampo al portiere avversario,si va al riposo sull’1-1.

Il s.t. si apre senza variazioni, ma con un Vieusseux ora ben determinato a schiacciare gli avversari nella loro metà campo. Ci prova un paio di volte Romani, ma i tiri sono deboli, poi arriva la perla di galletti che prende palla da sinistra , si accentra superando di slancio un paio di avversari prima di scaricare in porta dal limite il tiro del 2-1 con la sua personale doppietta che lo fa salire a quota 5 nella classifica dei marcatori, tanta roba per un esterno. Entra Pisello al posto di Biancalana con l’intento di giocare ancor di piu’ la palla  a terra e sfruttare le doti tecniche dell’atipico trio di attacco ora in campo, ma, dopo un altra gran conclusione di galletti finita alta di poco ed alcune rifiniture sbagliate per pochissimo e per un po’ di imprecisione, dopo 25 minuti di dominio assoluto, la squadra molla un po’ cercando i lanci che non trovano gli avanti giusti e, complice anche un naturale calo atletico, porge il fianco a qualche ripartenza degli avversari, che, a dir la verità non sembrano troppo pericolosi, ma, su una palla  in profondità, forse dichiarata a torto irraggiungibile , un giocatore di casa invece ci arriva e rimette al centro per la conclusione vincente che vale il 2-2 in una difesa apparsa sorpresa dallo sviluppo dell’azione. Negli ultimi 10 minuti entra Sottoscritti nel ruolo di prima punta che rileva Aresta, con la variante nel 4 2 3 1, ma le cose non cambiano molto, salvo una grande occasione che capita a Romani il , quale si inserisce tra difensore e portiere per poi mettere alto un pallonetto che pareva piuttosto agevole da mettere in rete, ma se Andrea avesse il piede “caldo” oltre al gioco che mette in mostra probabilmente non giocherebbe nel nostro campionato……

Finisce così 2-2  e per la 4a volta si ha l’impressione di aver sprecato una occasione per portare a casa i tre punti e la classifica non migliora un granche’ fotografando una posizione (8° posto a 6 punti ) che non soddisfa  molto.

Sicuramente c’e’ da trovare la soluzione all’interno del gruppo per concretizzare la mole di gioco che la squadra riesce a fare cercando anche di non subire cali di tensione nel corso della gara che fanno perdere il ritmo e concedono fiducia agli avversari, dietro bisogna stare ancora piu’ attenti, ma difficile lasciare meno delle 2(3 occasioni a gara agli avversari tanto che Bobo, anche stasera, e’ stato praticamente inoperoso, nonostante i 2 gol subiti sui quali, peraltro, non ha alcuna responsabilità.

Martedì prossimo arriva al Romagnoli il San Quirico, squadra in cerca di riscatto, ci sarà da stare ancor piu’ attenti proprio per questo, dato anche il blasone degli avversari.

Man of the match, ovviamente, il “Gallo”, mai dal piede caldo come in questo inizio di campionato, ma buona anche la prestazione di “rau Vitale” in mezzo al campo.

A.D.Vieusseux Calcio


PostHeaderIcon

Martedì 8 novembre

Gara Vs/ Rosa Blu

Ritrovo: ore 20,30 campo Affrico

Lista convocati:

1.Versari Vieri

2.Benedetti Lorenzo

3.Dafichi Tommaso

4.Lazzeroni Tommaso

5.Pagano Federico

6.Piccini Claudio

7.Portomeo Daniele

8.Zucco Riccardo

9.Aresta Renato

10.Carisio Andrea

11.Doria Gabriele

12.Ruo Giuseppe

13.Vitale Davide

14.Biancalana Jonathan

15.Galletti Giovanni

16.Pisello Alessio

17.Romani Andrea

18.Salfity George

19.Sottoscritti Simone

A.D.VIEUSSEUX CALCIO

PostHeaderIcon primo stop stagionale 1-2 con i colli alti

04.11.2022 – 12:00

Vieusseux – Colli Alti 1-2 (0-1)

Rete: Salfity

Vieusseux

Versari 6, Portomeo 6 (Piccini 6), Lazzeroni 6, Aresta 6 (Calamai 6), Dafichi 6,5, Zucco 6 (Pagano 6), Galletti 6,5, Carisio 6 (Sottoscritti SV), Biancalana 6 (Salfity 6), Ruo 6 (Doria 6), Romani 7; a disp: Severi, Pucci; all. Benedetti

I Colli Alti si presentavano al Romagnoli forti del 2* posto in classifica e con numeri di tutto rispetto, segno inequivocabile di una squadra sicuramente piu’ forte rispetto alla passata stagione. Il Vieusseux va in campo facendo a meno di Benedetti, Marsicola, Vitale e Pisello e con alcune novità  , presentandosi con un 4 2 3 1 di partenza con gli innesti di Portomeo e Zucco in difesa, Carisio a centrocampo e Ruo sulla tre quarti a supporto del rientrante Biancalana. Come accaduto anche nelle prime tre uscite, l’inizio non e’ dei piu’ brillanti, con la squadra che si pone in un atteggiamento di attesa e gli avversari da subito molto aggressivi in ogni zona del campo. Pare quasi un Vieusseux stile diesel, ma, come nelle altre occasioni dopo aver subito una occasione con conclusione a lato arriva il gol degli ospiti con una incursione da destra. Cin il passare dei minuti la squadra si assesta e, dopo aver mutato l’assetto in un piu’ compatto 4 3 3 con l’arretramento di Ruo, il gioco passa quasi esclusivamente dalla sua parte. Ci prova galletti su punizione, ma il portiere avversario fa subito capire di che panni si veste e devia in angolo la conclusione angolata; poi Lazzeroni si presenta a tu per tu con l’estremo difensore che gli sbarra la strada ribattendone il tiro; poi ancora Galletti conclude su punizione trovando ancora la respinta , sulla ribattuta si avventa Romani che centra il portiere. I Colli Alti, pur continuando a pressare, non trovano piu’ sbocchi offensivi, ma dietro hanno un vero e proprio “muro” a difesa della loro porta…..ancora Romani si inserisce in area e spara sul primo palo ma il n. 1 devia in angolo, per poi arrivare al vero e proprio miracolo, quando lo stesso Romani, imprendibile , sfugge a tutti, arriva da solo davanti al portiere che gia’ si distende in uscita, e conclude a mezz’altezza sulla sua sinistra, ma come un gatto lo stesso portiere trova un riflesso eccezionale e va  ad evitare un gol praticamente già fatto. Il tutto senza contare anche i molti palloni arrivati dalle fasce e da corner e non sfruttati dai giocatori in nero giallo.

Si riparte con il bugiardo 0-1 del p.t. i Colli hanno una sporadica occasione con bel tiro di poco sul fondo e,  dopo 10 minuti Salfity prende il posto di Biancalana, stasera poco assistito, e poco dopo tocca a Doria rilevare Ruo a centrocampo con l’assetto che non muta, come non muta l’andamento della gara con il Vieusseux alla ricerca del pari, ma ora meno incisivo in avanti a livello di conclusioni e gli avversari che lottano su ogni pallone anche con interventi piuttosto energici, tanto che alla fine saranno ben 7 i cartellini gialli a loro carico. L’ultimo tentativo di rimonta porta il Mister a far entrare anche Piccini per Portomeo, Pagano per Zucco e Calamai per Aresta, ovvero forze fresche nel tentativo di aumentare la spinta riportando la squadra al 4 2 3 1 per l’assalto negli ultimi 20 minuti. Verso la mezzora la gara prende la svolta decisiva: Galletti ancora su punizione inquadra la porta con un gran tiro e il solito “insuperabile portiere” se pur coperto arriva a prendere anche questa angolata e forte conclusione deviandola in angolo e da li’ a poco un traversone in area dei Colli trova la sfortunata deviazione di Pagano che tenta l’anticipo sull’avversario ma manda nella sua rete per  lo 0.2. Il tempo non mancherebbe, anche perche’ Romani prende palla de destra e porta a spasso tutta la retroguardia avversaria, arrivando sul fondo dalla parte opposta per poi mette al centro dove Salfity finalmente mette dentro il pallone della speranza con ancora tempo a disposizione per cercare il pari. Ultima mossa l’ingresso di sottoscritti in avanti per Carisio con la squadra ora a trazione definitivamente anteriore, ma gli attacchi ora un po’ confusionari vengono sempre ribattuti dalla difesa ospite. Gli ultimi minuti vedono i Colli bravi a  spezzare il ritmo procurandosi rimesse laterali a disposizione facendo così trascorrere il recupero senza subire ulteriori pericoli. Alla fine grande esultanza per una vittoria alla quale pare gli avversari diano molta importanza anche perche’ permette loro di raggiungere il temporaneo primato in classifica, a 10 punti, al pari del Querceto, fermato sul pari dal Grassina.

La gara di ieri sera conferma che molte squadre si sono rinforzate con innesti giovani e di qualità e che sicuramente hanno effettuato una buona preparazione atletica, inoltre chiunque ci affronti lo fa con la massima determinazione anche guardando a quanto da noi fatto nella passata stagione, e’ normale e anche prevedibile, ma qui dobbiamo essere bravi noi a tornare quelli che non aspettano le mosse avversarie , ma le prevengono con un atteggiamento ed un approccio alle gare piu’ intenso ed aggressivo altrimenti saremo sempre costretti a rincorrere e non sempre puo’ andar bene, come accaduto ieri sera.

Facciamo un bagno di umilta’  da subito per presentarci nel modo giusto alla gara di Martedì con la Rosa Blu, reduce da due risultati positivi e che sicuramente ci aspetterà con determinazione pensando anche alla amichevole di settembre che invece noi dobbiamo dimenticare per non cadere nel tranello e nell’illusione che si tratti di un impegno facile, tutt’altra storia sarà…..

A.D.VIEUSSEUX CALCIO


PostHeaderIcon convocazione

02.11.2022 – 17:30

Convocazion gara Vs/ Colli Alti del 03 novembre

Ritrovo: ore 20,30 campo Romagnoli

Lista convocati:

1.versari vieri

2.zucco riccardo

3.dafichi tommaso

4.lazzeroni tommaso

5.pagano federico

6.piccini claudio

7.portomeo daniele

8.aresta rnato

9.carisio andrea

10.doria gabriele

11.ruo giuseppe

12.calamai leonardo

13.galletti giovanni

14.biancalana jonathan

15.sottoscritti simone

16.romani andrea

17.salfity george

18. severi emiliano

19.pucci alessio

A.D.VIEUSSEUX CALCIO