Archivio di febbraio 2014

PostHeaderIcon NEWS CAMPIONATO

27.02.14 – 9:30

Risultati 17 a giornata campionato A1

AC San Frediano – Querceto 0-1

Rione San F. – Am Grassina 1-2

Fiorenza 1989 – Bomber G. 4-4

Fiesolecaldine – San Quirico  rinviata m.t.a.

Vieusseux – Pontassieve 1-2

Palestra Good – San Niccolo’ 0-2

“Classifica scivolosa per il Vieusseux”

Dopo l’incredibile sconfitta con il Pontassive, il Vieusseux perde due posizioni, uscendo di fatto dalla zona play off e mantenendo un esiguo vantaggio sulle inseguitrici (solo teorico in quanto queste hanno una partita in meno).

In considerazione degli impegni che aspettano la squadra nei prossimi turni, sarà bene darsi una svegliata e cominciare a guardarsi alle spalle per evitare brutte sorprese.

Stasera allenamento alla Sancat ore 21,00

A.D.Vieusseux Calcio

PostHeaderIcon VIEUSSEUX – PONTASSIEVE 1-2, PUNITI DALLA PRESUNZIONE !

26.02.14 – 10:00

Vieusseux – Pontassieve 1-2 (1-0=

Reti: Liperoti 15′, P. rig. 70′, P 77′

Vieusseux :

Caputo 5,5, Ranieri 6, Stante 5,5, Zippitelli 6+, Matteucci 5,5, Baroni 5,5, Galletti 6 70′ Bevitori SV), Trimboli  (74′ Russo SV), Liperoti 5,5, Maccioni 4,5, Suriano 4; a disp.: Lazzeroni, Gabbrielli, Ranieri G., Rosales, Metafonti M.; all.: Benedetti

” Il Vieusseux  , nel primo tempo, impone il suo gioco e va in vantaggio con Liperoti, e controllando poi  la gara con autorità. Nel secondo tempo il Pontassieve si getta in avanti lasciando ampi spazi , ma i padroni di casa non ne approfittano ,  portano palla, dribblano all’infinito ed alla fine si suicidano perdendo palla e regalando agli avversari il gol della vittoria. Giusta punizione per un secondo tempo scellerato e presuntuoso”

Quella con il Pontassieve era la prima gara veramente importante in chiave Play off, uno scontro diretto che Benedetti decide di affrontare con la formazione tipo e con un 4-4-1-1 collaudato da tempo.

Le scelte appaiono  azzeccate, la squadra appare ben disposta in campo ed assume da subito il predominio del gioco, imbastendo buone trame, anche se le fasce non vengono sfruttate a dovere. Il Pontassieve si limita a giocare di rimessa, quasi esclusivamente con lanci immediati dalle retrovie verso i veloci attaccanti, ma non riesce mai a creare veri pericoli per Caputo.

Il vantaggio è quasi immediato, con Liperoti, il quale gira in porta d’istinto di testa un tiro cross di Maccioni da sinistra, battendo l’ex Acciai.

Il raddoppio sembra nell’aria, i giocatori del Vieusseux vanno piu’ volte alla conclusione, spesso rimpallata o fuori misura, ma l’occasione migliore capita ancora a Liperoti, che pecca di egoismo non servendo il liberissimo Suriano dopo una ficcante azione sulla destra, e sparacchia  a lato un esterno sinistro da buona posizione.

Nel finale di tempo qualche scricchiolio sinistro nel gioco, sino ad allora superiore, del Vieusseux, con gli ospitio che arrivano alla conclusione due volte su punizione da fuori, in entrambe le occasioni parate da Caputo.

La sensazione, nell’intervallo, è quella di una notevole superiorità tecnica rispetto agli avversari, ma anche di una certa fatica a far correre la palla negli spazi e proprio in questa direzione vanno le raccomandazioni del Mister.

Si riparte con i soliti effettivi e, nei primi 10 minuti, la musica non cambia con il Vieusseux padrone del campo con un Pontassieve piuttosto nervoso e che perde alcuni giocatori per infortunio.

Poi, improvviso, il black out. A fronte della possibilità di molte ripartenze i giocatori del Vieusseux, in particolar modo quelli maggiormente dotati tecnicamente, come Maccioni e Suriano, si perdono  in dribbling e controdribbling, arabone, sombreri, ricerca di altri avversari da scartare piuttosto che far correre la palla negli ampi spazi che si offrono davanti a loro. La conseguenza sono il rallentare l’azione, il perdere molteplici palloni e disperdere forze proprie e dei propri compagni spesso costretti a recuperi frettolosi.

Al 25′ Liperoti fallisce il colpo del ko, sparado  fuori da ottima posizione l’unica vera occasione del secondo tempo, nata da una verticalizzazione sulla fascia destra.

In questa fase anche Benedetti ritarda qualche cambio, preferendo tenere in campo sino alla fine i solisti, quando sarebbe stato meglio inserire forze fresche.

La punizione, meritata, si materializza negli ultimo 10 minuti; Caputo esce e, secondo il D.G. travolge l’attaccante avversario che, furbescamente si era inserito tra il portiere e Ranieri; è rigore che porta al pareggio, senza che il Pontassieve , sino ad allora, abbia mai tirato in porta…

Entra Bevitori per Galletti, poco servito e poco sfruttato sulla sua fascia. Il Pontassieve fallisce un gol su palla persa (l’ennesima) in fase di ripartenza dal Vieusseux e, a 3′ dal termine, Suriano, in versione  del peggior Pizarro quando si incarta da solo, invece di aprire facilmente a sinistra sul lanciato Zippitelli, si accentra cercando ancora il dribbling, perde il pallone e, con la difesa in fase di risalita, permette all’avversario di infilarsi facilmente davanti a Caputo e batterlo con un pallonetto.

Benedetti in panchina è una jena e non si da’ pace per quello che è accaduto, un vero e proprio  suicidio, in una gara in cui i tre punti erano pesantissimi.

Inutile dire che il calcio ha regole ferree, quando i giocatori in campo non giocano per la squadra, ma per se’ stessi, quando si crede di essere superiori agli avversari senza averli prima messi sotto di almeno 3 reti, le conseguenze non possono che essere queste. E’ stata una dura lezione per tutti e ne deve essere fatto tesoro, come fanno piacere i complimenti quando si gioca bene, vanno accettate anche le critiche quando si sbaglia, dispiace , ma è giusto così.

Ora è bene che nessuno si metta a fare il maestrino, giovane o anziano che sia, si deve ritrovare immediatamente compatezza e spirito di gruppo , per affrontare al meglio la miglior squadra  degli altimi anni, il Querceto mercoledì prossimo a Doccia,. dove servirà un atteggiamento  umile e di sacrificio completamente diverso da quello messo in campo, nello sciagurato secondo tempo di ieri sera.

Ci sarà comunque modo e tempo di parlarne giovedì sera allì’allenamento dove sarà bene non mancare.

A.D.Vieusseux Calcio

 

PostHeaderIcon CONVOCAZIONE

23.02.2014

Convocazione partita del 25.02.14 contro Pontassieve

Ritrovo :o re 20,30 campo Sancat

Lista convocati:

1. Caputo, 2. Ranieri A., 3. Ranieri G, 4. Matteucci, 5. Baroni, 6. Stante, 7. Galletti, 8. Zippitelli, 9. Metafonti M., 10. Maccioni, 11. Suriano, 12. Lazzeroni, 13. Gabbrielli, 14. Russo, 15. Bevitori, 16. Liperoti, 17. Trimboli, 18. Rosales

A.D.Vieusseux Calcio 

PostHeaderIcon NEWS CAMPIONATO

21.02.2014 – 10:00

Classifica dopo la 2a giornata di ritorno Campionato A1

Questa la nuova situazione dopo i risultati di ieri sera:

Si Comunica – Palestra Good 3-0

Am. Grassina – San Miniato  0-0

Praticamente tutte le squadre sono in lotta per un obiettivo. Attualmente le prime 3, che hanno un buon margine, si stanno contendendo il primato, mentre tutte le squadre da 21 punti in su sono in lotta per due posti nei play off; le altre, comprese tra i 10 punti del Fiesolecaldine ed i 17 del Rione San frediano andrebbero ai play out, la Palestra Good appare molto attardata e rischia la retrocessione diretta.

La prossima giornata presenta diversi scontri diretti molto interessanti come:

Vieusseux – Pontassieve

AC San Frediano – Qoperceto

Grassina 2010 – Si Comunica

Impegni “piu’ abbordabili” apppaiono quelli di San Quirico e San Niccolò che potrebbero rafforzare la loro posizione.

Report allenamento

Buona seduta di allenamento quella di ieri sera alla Sancat, con 20 giocatori presenti. Erano assenti Trimboli e Ranieri A. i quali saranno  comunque disponibili per la gara con il Pontassieve, Calvetta, Volpi, Severi  ed i fratelli Pasquale oltre a Caputo, anch’egli comunque recuperabile.

Le convocazioni saranno diramate nei prossimi giorni.

A.D.Vieusseux Calcio

PostHeaderIcon CON IL QUERCETO SI GIOCHERA’ A DOCCIA.

20.02.2014 – 18:00

La gara  Querceto-Vieusseux, valevole per la 4a giornata del girone di ritorno, sarà giocata:

Mercoled’ 5 marzo alle ore 21,30 sul campo di Doccia

Anche in questo caso, come è accaduto recentemente con il San Quirico, la gara con i campioni in carica del Querceto sarà disputata su un campo “neutro”. Come si ricorda all’andata la partita fu invertita a causa degli impegni regionali del Querceto, quindi sarebbe toccato al Vieusseux giocare in casa, ma, per l’indipsonibilità del Romagnoli per quella settimana, è stata trovata questa soluzione in accordo tra le due Società.

Si giocherà, quindi, sul bel sintetico di Doccia il 5 marzo.

A.D.Vieusseux Calcio

PostHeaderIcon NEWS CAMPIONATO

19.02.2014 – 16:30

“Vincono le prime ed allungano il passo”

Questi i primi risultati maturati nella 2a giornata del girone di ritorno del Campionato di A1:

Bomber Group – Vieusseux 1-3

CDP Querceto – Rione SF 3-2

San Quirico – Fiorenza 1989 2-1

San Niccolò – Fiesolecaldine 3-1

Il Querceto mantiene la testa del campionato, seguito dal San Quirico, mentre è attesa la risposta del san Miniato, attuale terza forza, che sarà impegnato domani sul campo degli Am. Grassina. A 28 punti il San Niccolò consolida il 4° posto, ed a 25 punti sale il Vieusseux, che supera al momento sia il Pontassieve che gli stessi Am. Grassina, entrambe con una partita in meno.

In zona Play out si complica la situazione di Fiesolecaldine, Bomber Group e Fiorenza 1989, che vedono allungare il distacco rispetto alla zona salvezza diretta.

Programma Vieusseux

Confermato l’allenamento di domani sera, alle ore 21,00 alla Sancat.

A.D.Vieusseux Calcio

PostHeaderIcon BG – VIEUSSEUX 1-3 , PROVA CONVINCENTE.

18.02.2014 – 11:30

Bomber Group – Vieusseux 1-3 (0-0)

” Il Vieusseux domina nel p.t. , colpisce traverse, ma non passa; ad inizio ripresa due punizioni vincenti, poi la reazione dei padroni di casa, infine chiude il bomber Liperoti”

Vieusseux

Caputo 6, Ranieri A. 6,5, Stante 6,5, Zippitelli 6, Matteucci 6,5, Baroni 6,5, Galletti 6 (41′ Pasquale D. 6,5 61′ Metafonti M. 6), Severi 6, Liperoti 6,5, Maccioni 7,5, Lazzeroni 6 (41′ Bevitori 6 78′ Rosales SV); a disp. Gabbrielli, Ranieri G; all. M. Benedetti

Reti:  43′ Maccioni, 46′ Pasquale D., 63′ Micheletti (BG), 77′ Liperoti

Dopo 4 sconfitte consecutive, che hanno fatto scalare in negativo diverse posizioni in classifica, il Vieusseux era chiamato al riscatto in una gara da sempre non facile, contro un avversario “storico” come il Bomber Group di Federico Desinopoli. La formazione prevede un 4-4-1-1 piu’ prudente rispetto alle ultime apparizioni con Maccioni in appoggio a Liperoti, sulle fasce vanno Galletti e Lazzeroni, per la prima volta dall’inizio.

il Vieusseux prende da subito il comando del gioco, mentre il BG gioca molto coperto nella propria metà campo e si affida esclusivamente a rilanci lunghi per il bravo Micheletti. Ci provano in diversi a tirare in porta, ma senza successo ed, in alcuni casi, manca proprio la rifinitura sul limite dell’area avversaria, ma il dominio in campo è costante. Al 25′ Maccioni, assolutamente imprendibile, tira da oltre 20 metri e colpisce la traversa, la palla va a Liperoti, che ha tutto il tempo di prendere la mira, ma fallisce incredibilmente la rete colpendo di piatto a pochi centimetri dalla porta; poco dopo Galletti si invola sulla destra, supera il suo diretto avversario e crossa al centro, dove Lazzeroni colpisce di testa in solitudine, ma,. trovandosi leggermente avanzato rispetto alla palla, indirizza ancora sulla traversa. Incredibile…sembra proprio che il pallone non ne voglia sapere di entrare, tra rigori sbaglati, pali e traverse, reti facilissime fallite l’astinenza da gol sta diventando un incubo.

Nel finale di tempo l’unico brivido, quando Matteucci recupera miracolosamente su l’attaccante lanciato in controèpiede, ma Caputo va al riposo senza neppure sporcarsi i guanti.

Nonostante la buona prova a livello di gioco, Benedetti decide di dare un impronta ancora piu’ offensiva alla squadra, sostituendo i “ragazzi” Lazzeroni e Galletti, comunque autori di prove sufficienti, con Pasqualke D. e Bevitori, ridisegnando un 4-3-1-2 con Bevitori in coppia con Liperoti e Maccioni alle loro spalle.

Il Vieusseux parte fortissimo ed i difensori del BG sono costretti al fallo sul limite sinistro dell’area. Purtroppo per loro si tratta della “mattonella” di Maccioni, il quale pennella una paraboola perfetta che non lascia scampo al portiere avversario e, finalmente, il digiuno si rompe. Siamo appena al 3′ , non passano che pochi minuti, quando il portiere del BG raccoglie con le mani un retroèpassaggio del compagno; inevitabile la punizione a due in area. Se ne occupa Pasquale, che sferra un potente sinistro sulla barriera, ma la palla gli ritorna ancora sul piede preferito e questa volta il tiro buca la barriera e si insacca per il 2-0. Corsa liberatoria verso la panchina a festeggiare il gol dopo un calvario di quasi due anni, ma la sfortuna è ancora in agguato. La partita pare in mano al Vieusseux, che però si rilassa leggermente, mentre il BG tira fuori il suo proverbiale carattere e cerca di reagire, Al 22′ Pasquale scivola sull’out di destra con un avversario che gli cade sul ginocchio e il bravo centrocampista e’ costretto ad uscire, molto preoccupato visto i precedenti guai all’altro ginocchio. Entra al suo posto l’esperto Metafonti, ma la squadra vive qualche attimo di confusione ed il BG ne approfitta per dimezzare lo svantaggio con Micheletti, lesto ad inserirsi tra Stante e Baroni ed a fulminare Caputo in uscita. Mentre il BG mette in campo tutto il suo furure agonostico, Benedetti modofica ancora l’assetto tattico della squadra, tornando allo schema del p.t. e coprendo maggiormente la zona mediana del campo, dove i padroni di casa trovavano poca opposizione. Il Bomber Group non riesce a creare chiare occasioni da gol, in campo c’e’ qualche scintilla di troopo (anche tra le panchine, ma niente di particolarmente grave) ed il Vieusseu si riassesta e colpisce in contropiede, prima Liperoti (in fuorigioco) “ruba” a Maccioni la possibilità di andare da solo in porta, poi lo stesso bomber, con una bella azione personale, sigla il gol che chiude la gara sul 3-1.

Vittoria meritata, ma non facile contro un avversario che non molla mai, magari un po’ timoroso all’inizio, ma poi capace di rimettere in discussione una gara che sembrava chiusa. Il Vieusseux ha avuto il merito di superare indenne il momento delicato della gara , di  riassestarsi tatticamente e di finire in bellezza.

Man of the match sicuramente Maccioni, tornato ai suoi livelli e capace di giocate incantevoli. Buona nche la prova della difesa nel suo complesso e benaugurante il ritorno al gol del Bomber Liperoti, dopo un digiuno durato anche troppo trempo per lui.

Peccato per l’infortunio di Domenico Pasquale, speriamo vivamente che non si tratti di niente di particolarmente grave.

Dopo questa boccata di ossigeno, gioved’ allenamento alla Sancat e poi una serie di tre incontri casalinghi, il primo dei quali contro una diretta concorrente in zona Play off, quale è il Pontassieve.

A.D.Vieusseux Calcio

PostHeaderIcon CONVOCAZIONE

14.02.14 – 17:10

Convocazione gara con Bomber Group di lunedì 17.02

Ritrovo: ore 20,20 campo Affrico

Lista convocati:

Caputo, Ranieri A., Baroni, Matteucci, Stante, Metafonti M., Volpi, Galletti, Lazzeroni, Ranieri G., Russo, Zippitelli, Maccioni, Gabbrielli, Pasquale D., Bevitori, Liperoti, Severi

A.D.Vieusseux Calcio

PostHeaderIcon SAN QUIRICO – VIEUSSEUX 2-0, BUONA PRESTAZIONE, MA NON BASTA.

14.02.14 : 12:00

San Quirico – Vieusseux 2-0 (2-0)

“senza attaccanti di ruolo il Vieusseux parte molto bene , ma dopo 20 minuti subisce 2 reti per disattenzioni individuali. Trimboli fallisce il rigore che avrebbe riaperto la gara all’inizio di una ripresa discreta, ma arriva la 4a sconfitta consecutiva senza segnare gol”

Vieusseux

Caputo 5,5, Ranieri 6, Baroni 5,5, Galletti 6, Matteucci 6- (Ranieri G. SV), Trimboli 6, Pasquale D. 5,5 (Stente 6+), Suriano 5,5, Lombardi 5+ (Lazzeroni 6), Maccioni 6, Zippitelli 6- (Russo 6-); a disp.: Zeroni

Con il parco attaccanti praticamente annientato, il Vieusseux si presenta al cospetto di un San Quirico in serie positiva, con una formazione schierata con  un prudente 4-4-1-1. In avanti giostrano Suriano e l’esordiente Lombardi (classe ’94…), si punta  atogliere riferimenti agli avversari ed a favorire gli inserimenti degli esterni e dei centrocampisti.

Per almeno 20 minuti il Vieusseux appare molto sicuro ed imbastisce trame di gioco lineari e frizzanti che mettono in difficoltà gli avversari, In questa fase buone le occasioni per Suriano, il quale smarcato in area da un assist di Pasquale, cerca la conclusione di piatto destro, ma spedisce sul fondo; poi tocca a Matteucci svettare di testa su corner dalla destra e sfiorare il gol. In questa fase i padroni di casa non riescono ad avvicinarsi a Caputo, ma trovano improvvisamente il vantaggio a seguito di un errore, in disimpegno, di Baroni, la palla schizza verso il centro dove l’attaccante è lesto a superare Caputo  posizionato in prossimità del dischetto. Passano solo pochi minuti e lo stesso Baroni commette fallo sul limite; la punizione, non irresistibile, tocca terra e supera caputo, apparso lento nel tentativo di parata.

Il Vieusseux perde la sua sicurezza e per un quarto d’ora balla con il san quirico che potrebbe chiudere la gara in diverse occasioni, poi trova la forza di reagire verso la fine del tempo, ma senza rendersi pericoloso.

Ad inizio ripresa, Benedetti sostituisce Pasquale con stante e, poco dopo Lombardi con Lazzeroni, ridisegnando di fatto la squadra. Galletti va ad occupare la posizione di centravanti, supportato da Maccioni, con Trimboli avanzato a centrocampo.

Gli effetti sono immediati, Trimboli batte una buona punizione, sulla cui respinta si avventa Stante che viene spinto vistosamente, rigore sacrosanto, ed è appena il 5′ della ripresa.

Dopo l’errero di Pasquale con il Si Comunica, va sul dischetto Trimboli, sino ad oggi infallibile, ma la sua conclusione vola altissima . E’ un periodo che la palla non vuole saperne di entrare, andiamo a farci benedire….

Di positivo c’e’ che la squadra non si abbatte e non si arrende e gioca alla pari con i forti avversari. Ci prova Galletti un paio di volte dalla distanza, una volta sfiora l’incrocio con un gran tiro, l’altra impegna il portiere con una deviazione. Il san Quirico potrebbe andare ancora in gol, sfruttando gli spazi che gli vengono inevitabilmente concessi, ma, un po’ per imprecisione, un po’ per la bravura di Caputo, che si riscatta parzialmente, il puntaggio rimane inchiodato sul 2.0 sino al termine.

A questo punto sarà bene ricompattare il gruppo e stare molto attenti in quanto la classifica comincia a farsi “pericolosa” con le squadre che seguono che hanno accorciato le distanze. Niente è compromesso, ma va ritrovata alla svelta la via del gol, altrimenti saranno veramente dolori.  Rimane la buona impressione di una squadra che sta abbastanza bene dal punto di vista fisico e riesce anche a fare del buon calcio, ma non basta per ottenere i risultati.

Lunedì nuova rivoluzione nella formazione, con i sicuri rientri di alcuni elementi importanti, ma anche le assenze di Suriano e Trimboli, che costringeranno il Mister a varare l’ennesima formazione (15 formazioni diverse su 15 gare)

Le convocazioni saranno diramate in serata

Questi gli altri risultati:

Grassina 2010 – Fiorenza  1-1

ACSan Frediano – Bomber Group 3-0

FiesoleCaldine-Si Comunica 3-4

Ac San frediano, Si Comunica, Grassina 2010 salgono a 21 punti, ad una sola lunghezza dal Vieusseux.

(vediamo di riuscire a metterlo dentro questo pallone….)

A.D.Vieusseux Calcio

 

PostHeaderIcon LA FAVOLA DI NETO

12.02.14 -   15:00

A volte il calcio presenta veramente delle belle storie.

Dal primo giorno del ritiro estivo il portiere della Fiorentina, Norberto Neto, è stato circondato da un alone di sfiducia generale; non c’era nessuno, ma proprio nessuno, che non volesse relegarlo in panchina, o meglio ancora cederlo per acquistare il “fenomeno” Julio Cesar, ovvero colui che avrebbe fatto fare il salto di qualità alla squadra.

La Società, i compagni, l’allenatore sono andati contro corrente, assumendosi la responsabilità di puntare su questo ragazzo, senza farsi condizionare dalla campagna unanime di denigrazione del portiere, che ha iniziato giocando con una pressione psicologica su di lui enorme. E, trattandosi di un portiere, la mancanza di fiducia e di tranquillità sono elementi altamente condizionanti in negativo. La situazione sembrava precipotare dopo alcune incertezze iniziali, ma lui ha continuato a lavorare in silenzio e senza fare alcuna polemica , mentre il fenomeno Julio Cesar rifiutava qualsiasi squadra pur di non ridursi il faraonico ingaggio, tanto da essere messo fuori rosa dal QPR (squadra retrocessa dalla PL inglese).. Poi, piano piano Neto ha iniziato a parare sempre meglio,a dre piu’ sicurezza, in un crescendo quasi impensabile, per arrivare, ieri sera all’apoteosi, nella gara di semifinale con l’Udinese in Coppa Italia. Il ragazzo ha compiuto almeno tre interventi eccellenti che hanno letteralmente trasportato la squadra in finale e, al termine della gara, ha ricevuto l’abbraccio dei compagni dentro la sua porta, con tutto lo stadio che gridava il suo nome.

Questo, per un portiere è veramente il massimo e Neto lo ha meritato con il suo attaggiamento serio ed umile.

Bravo veramente ragazzo, parola di ex portiere.

A.D. Vieusseux Calcio