PostHeaderIcon gioco e gol nella serata piu’ importante: vieusseux-bomber 2-0

05.06.19 – 14:00

Vieusseux – Bomber Group 2-0 (1-0)

Reti: Galletti 2

Arbitro: valutazione 6,5

Vieusseux

Beneduce 6,5, Pasquale 7, Lazzeroni 6,5, Carisio 7 (60′ Aresta 6+), Dafichi 7, Righi 7, Ostuni 7, Suriano 7 (78′ Matteucci SV), Biancalana 7 830′ Aresta 6+), Trimboli 7, Galletti 8,5 (75′ Portomei sv); a disp: Ciancia, Fioretti, Baggiani, Piccini;all.:Benedetti

Il Vieusseux aveva iniziato a giocare questa partita subito dopo la sfortunata gara di lunedì scorso con il san Miniato, anzi, ad essere piu’ precisi, era una partita messa nel mirino da mesi come l’occasione per rimanere agganciati alla serie maggiore dell’Aics.

La preparazione era stata quindi capillare, sia da un punto di vista motivazionale che da un punto di vista tecnico durante gli allenamenti.

L’incognita era la tensione e la disabitudine a giocare gare così importanti per la salvezza, al contrario degli avversari, da anni impegnati in situazioni similari e, comunque, forti di un vantaggio di tre punti che poteva dar loro ulteriore tranquillità.

La squadra e’ stata messa al corrente che, in ogni caso, tutto si deciderà all’ultima giornata, ma il risultato di ieri sera avrebbe indirizzato le percentuali di salvezza per le 4 squadre interessate, in modo piuttosto netto. Che il gruppo si fosse compattato intorno a questo obiettivo era palpabile nell’aria e nelle chat, ormai serbatoio degli umori contemporanei.

Fatta questa lunga premessa, si arriva finalmente alla sfida sul campo, con il Vieusseux, ad esclusione di Liperoti, Baroni e Gadducci, in grado di schierare una formazione collaudata e con buone alternative in panchina. Modulo di gioco provato e riprovato e confermato in gara.

Senza esagerare, ma chi ha visto la partita dagli spalti, ed erano veramente in tanti, sopratutto da parte ospite con un nutrito gruppo di “ultras” muniti di striscioni, bandiere, fumogeni e botti che hanno incitato i propri giocatori (simpaticamente e con la massima correttezza, questo va detto), potrà confermarlo, praticamente non c’e’ mai stata gara dal primo all’ultimo minuto. Il Vieusseux ha preso il pallino del gioco da subito e non lo ha mai mollato, giocando  un calcio molto bello da vedersi, con rapidi scambi palla a terra in tutte le zone del campo; mai un pallone buttato, quasi mai lanci inutili e e fuori misura; posizioni in campo sempre rispettate con ordine e sopratutto tanta sicurezza nelle giocate, data dalla calma e dalla compattezza del gruppo, come mai si era visto in questa stagione.

Agli avversari sono state concesse solo le briciole e solo una grande prestazione del loro ottimo portiere ha evitato un punteggio piu’ largo tenendo in piedi una teorica incertezza sino al raddoppio, arrivato a 15 dal termine, che però non si avvertiva in campo.

A dimostrazione di quanto sopra espresso, il taccuino illustra molte occasioni da gol  del Vieusseux contro zero del Bomber nel primo tempo.

Ci limitiamo a citare due conclusioni, di Galletti e Trimboli, deviate in corner dal portiere con interventi molto difficili sotto la traversa; un colpo di testa a botta sicura di Lazzeroni uscito di pochi centimetri, un altro di Righi su corner ancora a lato, una serie di tiri dalla distanza meno pericolosi dei primi, parati o usciti a lato.

Il gol arriva verso la metà del tempo ed e’ il coronamento di una azione quasi da play station che vede in rapida successione impegnati Pasquale, Biancalana, Ostuni, Suriano e Galletti che arriva a spingere in porta l’assist finale al termine di una serie di triangolazioni riuscite perfettamente. Tutta la squadra gira al meglio, ma Galletti e’ devastante, praticamente imprendibile, conclude in porta e gioca palloni mai banali con una continuità che, se lo assistesse piu’ spesso, ne farebbe uno dei top player del campionato per le enormi possibilità  che possiede. Ed e’ proprio questo che compagni e mister gli rimproverano sempre, ma il ragazzo e’ ancora in tempo per togliersi il difetto di accendersi ad intermittenza. Ma al di la’ di  questa citazione stasera tutta la squadra ha girato al massimo, con la linea difensiva attenta e cattiva al punto giusto, i centrocampisti che hanno dato ritmo e qualità al gioco, gli esterni sempre pronti ad inserirsi  ed a ripiegare senza soluzione di continuità e Biancalana la’ davanti a farsi il mazzo con ottimi risultati.

Il secondo tempo vede il Vieusseux partire un po’ piu’ tranquillo, con il Bomber che prova ad affacciarsi timidamente nella sua meta’ campo, ma, l’unica vera occasione per il pari arriva a seguito di un pallone perso in ripartenza centralmente che permette al giocatore ospite di incunersi in area, ma Beneduce si guadagna la pagnotta serale e para in uscita bassa. Il Vieusseux riparte  così con il suo gioco aggirante e mette in mostra, con il passare dei minuti, anche una migliore condizione atletica e lo show riparte con il portiere Diafani di nuovo impegnato nella sua personale sfida con molti giocatori avversari; para su Trimboli, Galletti, Ostuni, Suriano, ma niente puo’ a poco meno di 10 dal termine, quando ancora Galletti, imbeccato sulla sinistra da Suriano (due assist vincenti per lui), brucia il suo avversario diretto e conclude con un diagonale nell’angolino lontano che non da’ scampo al pur bravo estremo difensore del Bomber.

Due a zero che rende merito alla bellissima partita del Vieusseux e che chiude la gara in modo definitivo.

Da segnalare la correttezza delle due compagini per tutto l’incontro, a dispetto dell’importanza dei punti in palio e di qualche ruggine dei precedenti incontri e questo rende onore a tutti i protagonisti in campo e sulle panchine.

La vittoria ridisegna la classifica ad una giornata dal termine di un campionato che ad oggi ha deciso solo le due squadre che andranno a far compagnia a Querceto e San Frediano ai regionali, ovvero San Lorenzo e San Felice, mentre le suddette prime due si contenderanno anche il titolo tra i recuperi di Giovedi e l’ultima giornata; in zona salvezza troviamo il Pontassieve a 27 (che dovra’ incontrare il San Frediano in casa), il Bomber ed il Greve che si incroceranno in un vero e proprio spareggio all’Affrico, ed infine,  il Vieusseux che andra’ a sfidare il San Felice al Galluzzo, tutte a 28 punti. Quindi ancora i giochi non sono fatti e forse si dovrà ricorrere anche ad altri fattori quali lo scontro diretto, la differenza reti o , chissa’, anche la classifica avulsa, in caso di arrivo a pari merito di 3 squadre.

Ma e’ bene non  fare calcoli, come e’ stato fatto in queste ultime  settimane, e pensare solo a noi stessi, tirare diritto per la nostra sstrada senza mutare l’atteggiamento tattico e temperamentale che, al di la’ dei risultati, e’ sempre stato positivo in questa ultima parte di stagione.

Ed ora l’ultimo sforzo, tutti ad allenarsi giovedì al Romagnoli pensando alla sfida di martedì prossimo al Galluzzo come se fosse una finale, l’ennesima da affrontare al massimo delle nostre possibilità.

AVNTI VIEUSSEUX .

Lascia un Commento